Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » Focus »

Focus

ISEE. A che punto stiamo?

Presentiamo un focus relativo ai lavori relativi alla bozza di decreto sull'ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente). Il testo del decreto non è stato ancora approvato dal Consiglio dei Ministri, ma, rispetto alla bozza originaria, sono state apportati alcuni "correttivi", frutto del serrato confronto del Governo con le associazioni (nello specifico - per quel che ci riguarda - con la Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap). Ci sono alcune novità rispetto alla discutibile bozza iniziale e alcune variazioni notevoli rispetto alla norma del 1998, attualmente in vigore.
Pubblicato il 2/08/2013 - letto 1155 volte - 0 file allegati


La Conferenza di Bologna e «l'aria di dignità» che si è respirata

Riportiamo l'articolo che Franco Bomprezzi - direttore di Superando.it - ha pubblicato in merito alla IV Conferenza Nazionale sulle Politiche della Disabilità che si è tenuta a Bologna il 12 e il 13 luglio scorsi. Bomprezzi afferma che, mentre la stampa nazionale ha parlato poco e male dei lavori (calcando la mano solo su alcuni disagi legati ad un guasto degli ascensori), durante la conferenza, invece, si è respirata «un'aria di dignità» dove la disabilità è stata associata all'inclusione e dove il Vice Ministro al Lavoro e alle Politiche sociali Cecilia Guerra, presentando il Programma d'Azione biennale messo a punto dal Governo, ha saputo perfino strappare applausi da una platea che è ben consapevole che il Programma d'Azione, sebbene sia solo un punto di partenza, è uno strumento che può fornire una punto in una situazione che vede sempre più famiglie in cui è presente un membro con disabilità impoverirsi di giorno in giorno.
Pubblicato il 22/07/2013 - letto 1209 volte - 0 file allegati


Al via a Bologna la IV Conferenza Nazionale sulle Politiche della Disabilità

Bologna, Palazzo dei Congressi della Fiera, 12-13 luglio 2013. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali organizza, insieme alla Città di Bologna, la IV Conferenza Nazionale sulle Politiche della Disabilità. L'evento rappresenta un momento rilevante e costituisce occasione di confronto fra le istituzioni e le organizzazioni rappresentative della società civile e del privato sociale, che esplicano la loro attività nel campo dell'inclusione delle persone con disabilità.
Pubblicato il 12/07/2013 - letto 968 volte - 0 file allegati


La gita scolastica: indicazioni per l'inclusione

Con questo approfondimento divulghiamo una scheda tecnica curata dagli avvocati Giulia Grazioli e Gaetano De Luca del Servizio Legale della LEDHA di Milano (Lega per i diritti delle persone con disabilità) in merito al diritto dell'alunno con disabilità durante la gita scolastica.
Pubblicato il 14/05/2013 - letto 1389 volte - 0 file allegati


Umbria. Il testo del DAP (Documento Annuale di Programmazione) è stato pubblicato

Il DAP (Documento Annuale di Programmazione) della Regione Umbria per il biennio 2013-2015 è stato approvato dal Consiglio Regionale. Proponiamo una breve disamina alla luce delle osservazioni che fece la FISH Umbria ONLUS sul testo pre-adottato dalla Giunta Regionale.
Pubblicato il 6/05/2013 - letto 912 volte - 0 file allegati


Ancora una Sentenza in favore delle prestazioni economiche per le persone con disabilità extra-comunitarie senza «permesso CE»

La Corte Costituzionale, con la Sentenza n. 40/2013, ha ribadito il giudizio di illegittimità costituzionale della Legge n. 388/2000 (Legge Finanziaria 2001), nella parte in cui prevede che per i cittadini stranieri di Paesi non membri dell'Unione Europea l'accesso a prestazioni di assistenza sociale (in questo caso si parla di indennità di accompagnamento), sia legato al requisito del possesso della carta di soggiorno o permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. È una sentenza che, in piena sintonia con le precedenti sullo stesso argomento, ribadisce una linea giurisprudenziale in favore dei diritti delle persone straniere che solo l'INPS - a quanto pare - fa fatica a recepire.
Pubblicato il 21/03/2013 - letto 1167 volte - 0 file allegati


«Costringiamo la politica a occuparsi di disabilità!». I quesiti di "Tutti a Scuola"

L'Associazione "Tutti a Scuola" si è posta l'obiettivo di «fare diventare la disabilità un tema della campagna elettorale» e, per farlo, ha deciso di occupare, lo scorso 4 febbraio, Piazza Montecitorio. Al di là dell'esito della manifestazione, ciò che riteniamo utile divulgare sono i nove quesiti riguardanti le principali criticità in materia di inclusione scolastica, che già da tempo vengono denunciate da più parti e che, speriamo, vengano lette anche dai politici che dopo il 24-25 febbraio prossimo siederanno in Parlamento e a Palazzo Chigi.
Pubblicato il 13/02/2013 - letto 1021 volte - 0 file allegati


I 13 punti dell'ANFFAS per un impegno politico concreto, corretto e competente

L'ANFFAS (Associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale) presenta il proprio manifesto-appello per la tutela e la promozione dei diritti delle persone con disabilità ai vari partiti in lizza per le prossime elezioni politiche. L'associazione, in sinergia e a supporto di quanto proposto negli anni dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap), propone questi 13 punti che riassumono le azioni chiave della lotta per i diritti delle persone con disabilità, ma che «negli ultimi anni - afferma - hanno trovato poco spazio sui tavoli politico-istituzionali, se non quando si è tratto di decurtarle in termini di risorse e servizi».
Pubblicato il 8/02/2013 - letto 1271 volte - 0 file allegati


Cittadinanza italiana: italiani e stranieri con disabilità, tra giuramenti ed elezioni

Il problema del riconoscimento dello status di cittadino italiano per gli stranieri di "seconda generazione" con disabilità cognitiva sembra approdare ad una conclusione positiva: il Ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri ha proposto anche un disegno di legge per regolare la questione in conformità della Convenzione dell'ONU. Nel frattempo, parte la campagna dell'AIPD "Il mio voto conta!": infatti anche gli italiani con disabilità cognitiva rischiano di non poter esercitare pienamente una delle facoltà più importanti connesse alla loro "cittadinanza", il diritto di voto.
Pubblicato il 6/02/2013 - letto 1300 volte - 0 file allegati


Cittadinanza italiana. Rifiutata per sindrome di Down. Ma in Umbria si parla di "ius soli"

Ci fa piacere segnalare un'iniziativa della Regione Umbria che si pone quasi in controtendenza con quanto è recentemente accaduto a livello nazionale ad alcuni diciottenni stranieri con sindrome di Down che hanno chiesto la cittadinanza italiana. Se questi si sono visti negare lo status di cittadini italiani perché - secondo le autorità deputate - non in grado di cogliere con consapevolezza la portata del giuramento, la Regione Umbria, presso l'Istituto Casagrande-Cesi di Terni, ha promosso un percorso di informazione sui diritti delle persone immigrate per diventare cittadini italiani e ha auspicato un cambiamento tempestivo della normativa in favore di quei ragazzi che sono nati o che sono cresciuti nel nostro Stato e che, a buon diritto, si sentono cittadini italiani a tutti gli effetti.
Pubblicato il 1/02/2013 - letto 1310 volte - 0 file allegati



Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0