Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » Focus »

Focus

Inclusione socio-lavorativa: alcune esperienze fuori regione

In questo focus, si riportano i risultati della sperimentazione del "Progetto ICF" di Italia Lavoro, che ha portato alle prime due assunzioni di persone con disabilità grazie all'uso della Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilità e della Salute (ICF). Il progetto ha visto la città di Ascoli Piceno come apripista per la sperimentazione, ma ha coinvolto ben 11 regioni e ha previsto la formazione di circa 300 operatori, del settore pubblico e di quello privato, sull'utilizzo dell'ICF per l'inserimento delle persone con disabilità nel mondo del lavoro. Inoltre, si riporta, in breve, quanto emerso dal Convegno "Disabilità e lavoro. Tra crisi e opportunità" organizzato da LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità) e Gruppo Intesa Associazioni Disabili della Provincia di Lodi.
Pubblicato il 28/02/2014 - letto 1086 volte - 0 file allegati


Inclusione scolastica: nel mirino l'assistenza di base

L'inclusione scolastica è messa a dura prova da nuovi ostacoli che si vanno ad aggiungere alla già difficile situazione che gli studenti e le studentesse con disabilità (e le loro famiglie) si trovano, troppo spesso, a vivere. Partendo dall'assurda situazione che centinaia di studenti con disabilità stanno vivendo nel Comune di Napoli a causa dell'assistenza di base venuta meno per i mancati pagamenti dell'Amministrazione comunale, in questo focus si torna a parlare dello sciopero legato alle recenti misure governative che vedono la mancata retribuzione del personale ATA deputato ad occuparsi dell'assistenza di base in favore degli alunni con disabilità.
Pubblicato il 28/02/2014 - letto 1155 volte - 0 file allegati


Trasporti pubblici italiani: l'Europa esige chiarezza sull'accessibilità

La Commissione dell'Unione Europea ha avviato alcune procedure d'infrazione contro l'Italia per l'inaccessibilità dei mezzi pubblici di trasporto e ha dato due mesi di tempo al nostro Paese per rimediare a questa situazione discriminante che, purtroppo, è fin troppo comune nelle nostre città. Questa notizia arriva ad un solo mese di distanza da due episodi verificatisi nella nostra Regione: uno ha avuto luogo a Terni, dove una ragazza in carrozzina è riuscita a salire a bordo del bus (con pedana non funzionante) solo grazie all'aiuto dei passanti, l'altro ha come scenario Spoleto, dove è stato girato un video-denuncia sul non funzionamento delle pedane dei bus.
Pubblicato il 22/02/2014 - letto 1044 volte - 0 file allegati


"Eventi Valentiniani" e informazione sui luoghi accessibili: un'occasione persa

Per l'organizzazione degli "Eventi Valentiniani" 2014, il Comune di Terni, ancora una volta, ha perso l'occasione di seguire la "road map" tracciata da Agenda 22. Viste le volontà più volte espresse da politici e tecnici dell'Amministrazione comunale, si pensava che i princìpi di Agenda 22 fossero ormai incardinati all'interno dell'Ente, ma così evidentemente non è: la totale mancanza di un'indicazione chiara sul livello di accessibilità dei luoghi in cui si svolgono le manifestazioni valentiniane dimostra che c'è ancora un gran lavoro da fare. L'Assessore Fabrini, tuttavia, ha ancora tempo per riparare a questa omissione e pubblicare come e se verranno risolti eventuali problemi di barriere architettoniche durante gli Eventi Valentiniani. Farà quanto in suo potere/dovere?
Pubblicato il 21/02/2014 - letto 1033 volte - 0 file allegati


Inclusione socio-lavorativa: novità per i giovani con disabilità

Questo focus prende in esame il tema dell'inclusione socio-lavorativa in Umbria a seguito delle dichiarazioni della Vice Presidente della Giunta regionale Carla Casciari che ha illustrato il progetto sperimentale per favorire l'inclusione socio-lavorativa dei giovani con disabilità nella nostra Regione. Vedremo anche, però, che nonostante la Regione abbia stanziato i fondi per la promozione dell'inclusione socio-lavorativa dei giovani con disabilità, paradossalmente il Centro per l'Impiego di Terni è stato costretto a chiudere ben due sportelli e uno di questi è proprio quello dedicato alle persone con disabilità.
Pubblicato il 13/02/2014 - letto 1078 volte - 0 file allegati


Il nuovo ISEE: luci e ombre

In questo focus si analizza il Decreto n. 159 del 5 dicembre 2013 in merito all'ISEE: il nuovo sistema di calcolo del reddito per accedere a prestazioni sociali e/o socio-sanitarie è entrato in vigore l'8 febbraio scorso. La materia - già affrontata in queste pagine lo scorso agosto - è controversa e presenta molte perplessità. In questo focus si dà conto della sua versione definitiva, ora vigente, con commenti e approfondimenti che rimandano sia all'analisi tecnica e puntuale effettuata da Carlo Giacobini su "Handylex.org", sia a quella più strettamente "politica" di Franco Bomprezzi pubblicata su "Superando.it".
Pubblicato il 13/02/2014 - letto 1500 volte - 0 file allegati


Insegnanti di sostegno: risorse indispensabili a suon di ricorsi

Questo focus prende in esame il tema delle ore di sostegno, partendo da alcuni articoli pubblicati nel "Giornale dell'Umbria", in "Superando.it" e in "Lucca in diretta". Dagli articoli citati, si apprende che alcune recenti sentenze dei TAR dell'Umbria e della Toscana, su ricorso di genitori di studenti con disabilità, hanno previsto l'aumento delle ore di sostegno per questi alunni e, in taluni casi, il risarcimento da parte delle Amministrazioni scolastiche alle famiglie degli studenti. Partendo da queste sentenze e da un articolo di riflessione dell'Avv. Salvatore Nocera, il focus offre spunti di riflessione sulle possibili implicazioni che il ricorso alle vie legali può avere sul percorso di inclusione scolastica degli studenti con disabilità.
Pubblicato il 7/02/2014 - letto 1176 volte - 0 file allegati


«Smart city», «Expo 2015» o semplice rispetto della legge?

In questo focus si parla di politiche urbane "smart" (intelligenti), ma non solo: dall'abbattimento delle barriere architettoniche in locali pubblici - ottenuto a suon di denunce -, alle segnalazioni via Twitter ai vigili urbani per segnalare parcheggi o rampe occupati abusivamente. Tre città molto diverse tra loro: Milano, Terni e Roma. In tutte e tre le città, la giustizia ha vinto sulla discriminazione. Ci si chiede, però, se il buon esito degli episodi sia stato legato ad Amministrazioni comunali che promuovono in maniera strategica l'inclusione perché la ritengono essenziale per una città "smart", oppure se semplicemente perché gli eventi obbligano a non fare brutte figure. Comunque al di là delle strategie "smart" è evidente a chiunque che sarebbe opportuno avere l'intelligenza di porsi l'obiettivo, immediato e concreto, del pieno rispetto della legge.
Pubblicato il 31/01/2014 - letto 1101 volte - 0 file allegati


Abbattimento barriere architettoniche: Vinti propone selezioni in base al reddito

Nel Bollettino della Regione Umbria è stata pubblicata la Delibera della Giunta Regionale che introduce nuove proposte per garantire ai cittadini con disabilità il rimborso delle spese per l'abbattimento delle barriere architettoniche nelle proprie abitazioni (Legge n. 13/1989). Vista la scarsità delle risorse che ogni anno vengono destinate, la Regione propone l'Assessore regionale alle infrastrutture Stefano Vinti come rappresentante presso il Governo per proporre criteri più stringenti - come ad esempio dare priorità sulla base del reddito - per selezionare i beneficiari. Vinti propone anche la partecipazione di Comuni e Associazioni che tutelano i diritti delle persone con disabilità nella definizione di tali criteri.
Pubblicato il 24/01/2014 - letto 1165 volte - 0 file allegati


Inclusione scolastica: dal Programma d'Azione alla tutela antidiscriminatoria

Questo focus prende spunto da un recente articolo di riflessione dell'Avv. Gaetano De Luca (Servizio legale LEDHA - Lega per i diritti delle persone con disabilità), recentemente pubblicato su Ledha.it, sull'utilizzo della tutela antidiscriminatoria come uno degli strumenti giuridici per consolidare il principio dell'inclusione scolastica. Questo principio, come ci ricorda l'Avv. Salvatore Nocera in un recente articolo pubblicato su Superando.it, costituisce parte integrante della quinta linea di intervento del Programma d'Azione Biennale per la Promozione dei Diritti e l'Integrazione delle Persone con Disabilità, recentemente divenuto legge dello Stato.
Pubblicato il 17/01/2014 - letto 1169 volte - 0 file allegati



Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0