Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » Focus »

Focus

Lo sport per tutti comincia dalle strutture sportive

Si parla spesso, e lo abbiamo fatto anche noi in queste pagine, di sport per tutti, intendendo, generalmente, la pratica sportiva, in tutte le sue sfaccettature. Tuttavia, lo sport viene praticato in "luoghi" (stadi, palestre, palasport, campi da gioco, ecc.) che devono essere accessibili e fruibili da tutti gli sportivi con disabilità che - da giocatori e/o da tifosi - voglio poter godere del diritto - sancito anche dall'articolo 30 della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità - di accedere agli eventi sportivi e culturali.
Pubblicato il 8/06/2012 - letto 3104 volte - 0 file allegati


«Eventi per chi? Per tutti. Indicazioni e suggerimenti per realizzare manifestazioni "senza barriere"». Un nuovo libro del Centro di Documentazione sulla Disabilità

Quello che presentiamo in questa rubrica più che un libro è una brochure, realizzata nell'ambito del progetto TURISMABILE (finanziato dall'Assessorato al Turismo della Regione Piemonte), destinata a tutti coloro che, a vario titolo (finanziario, organizzativo, ecc.), promuovono, curano o patrocinano eventi e manifestazione pubbliche in Piemonte. Ma, ovviamente, la "lezione" piemontese può essere ben esportata in tutta Italia e, quindi, anche da noi…
Pubblicato il 8/06/2012 - letto 3679 volte - 0 file allegati


Approvato il regolamento del Ce.S.Vol. di Terni. Una norma anche per garantire eventi accessibili

Dopo una lunga "gestazione", finalmente, il Direttivo del Ce.S.Vol. (Centro Servizi per il Volontariato) di Terni ha approvato il regolamento che permette alle Associazioni di volontariato iscritte di accedere ai servizi offerti. «[...] Abbiamo puntato - spiega la Presidente del Ce.S.Vol. di Terni Valeria Cerasoli - sul mantenimento ma anche sul rafforzamento dei numerosi servizi offerti alle associazioni di volontariato che operano sul territorio provinciale. […] Un regolamento che punta a rispondere ai bisogni delle associazioni. Che hanno necessità anche di spazi fisici dove operare e per questo abbiamo lavorato per aprire sempre di più la sede del Centro Servizi al mondo del volontariato [...]». Il regolamento è anche lo strumento - se non vincolante, quantomeno di stimolo - per iniziare a garantire, realmente, a tutte le persone con disabilità la piena fruibilità ad eventi, iniziative e manifestazioni varie organizzate dalle Associazioni iscritte al Ce.S.Vol. di Terni. A coloro, tra queste, che promuoveranno concretamente la cultura del diritto all'accessibilità verrà riconosciuta una premialità economica.
Pubblicato il 31/05/2012 - letto 3415 volte - 0 file allegati


Inclusione scolastica: indicazioni per un corretto avvio del nuovo anno scolastico

Come ogni anno, presentiamo un promemoria nel quale si forniscono indicazioni e scadenze per i genitori degli alunni con disabilità, al fine di assicurare un positivo avvio del nuovo anno scolastico.
Pubblicato il 31/05/2012 - letto 3429 volte - 0 file allegati


"L'uomo a-vitruviano. Analisi storico-sociologica. Per altre narrazioni delle disabilità nel sistema-mondo" disponibile presso il CDD

Il libro che presentiamo è edito da Aracne Editrice nel 2011. Si tratta di un saggio sull'uomo a-vitruviano, contrapposto a quello vitruviano, simbolo di una "normalità" che poco ha a che fare con la variegata realtà umana. E' possibile consultare o prendere in prestito il testo presso il Centro Documentazione Disabilità.
Pubblicato il 24/05/2012 - letto 5072 volte - 0 file allegati


La FISH e la FAND e lo «stato di mobilitazione»

Mercoledì 23 maggio scorso avrebbe dovuto tenersi una grande manifestazione delle persone con disabilità, a Roma, organizzata dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) e dalla FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali Disabili) per esprimere il dissenso contro quello che sembrava essere un vero e proprio attacco all'indennità di accompagnamento delle persone con disabilità da parte del Governo Monti attraverso la presunta proposta di legare l'indennità all'ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) così come previsto dai criteri di cui all'articolo 5 della Legge n. 214/2011 («Decreto Salva Italia»). Questa paura era stata sollevata da un articolo apparso sul quotidiano "la Repubblica" e da altre indiscrezioni su vari mass media che paventavano scenari molto cupi per le persone con disabilità. Ma quando il Presidente del Consiglio ha smentito tali indiscrezioni, la FISH e la FAND hanno annunciato la sospensione della manifestazione, ma non dello «stato di mobilitazione». Tuttavia, dal momento che, nell'arco di poche ore, sono state date notizie contraddittorie, si è creata una spiacevole situazione in cui alcune persone e Associazioni hanno provato un po' di "smarrimento" rispetto alle scelte politiche adottate dalle Federazioni. Così, il Presidente della FISH Pietro Barbieri ha deciso di chiarire gli antefatti e le motivazioni delle scelte politiche della settimana scorsa, raccontando la "cronaca" delle concitate ore prima, durante e dopo l'annuncio della manifestazione e, soprattutto, spiegando cosa si intende per «stato di mobilitazione» e perché è necessario che si mantenga lo stato di allarme.
Pubblicato il 23/05/2012 - letto 3433 volte - 0 file allegati


ForumPA 2012: proposte per un nuovo welfare con i princìpi di Agenda 22

Al ForumPA di Roma (Forum della Pubblica Amministrazione), Giovedì 17 maggio, si è parlato di welfare. Un gruppo di lavoro di otto persone che sperimentano quotidianamente come implementare una nuova concezione di welfare si sono confrontati per sviluppare "suggerimenti" a soggetti istituzionali. Sei le parole chiave per produrre proposte operative: inclusione, partecipazione, diritti, empowerment, governance, sostenibilità. Da parete del vicepresidente della FISH Umbria ONLUS, Andrea Tonucci, è stata anche l'occasione per diffondere come buona prassi nazionale il metodo di Agenda 22, contenente, in nuce, i sei princìpi del "nuovo" welfare.
Pubblicato il 16/05/2012 - letto 3091 volte - 0 file allegati


Regione. Dal PD proposta di estensione dell'assegno di cura non solo alla SLA

Riportiamo il recente appello di due Consiglieri regionali del Partito Democratico, Fausto Galanello e Renato Locchi, in merito alla proposta di estendere previsto dalla Delibera regionale n. 909/2011 anche a persone con patologie neuro-degenerative o neurologiche con esiti affini a quelli della SLA (Sclerosi Multipla, Morbo di Parkinson, ictus cerebrale, ecc.).
Pubblicato il 14/05/2012 - letto 3185 volte - 0 file allegati


Terni. «Libertà di scelta e riduzione degli sprechi»: le richieste delle associazioni che tutelano le persone con disabilità

Martedì 24 aprile scorso, a Terni, presso il Centro per l'Autonomia, la FISH Umbria ONLUS (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap), la FAND Umbria ONLUS (Federazione tra le Associazioni Nazionali dei Disabili) e la FADA (Federazione Associazioni Diversamente Abili) hanno indetto una conferenza stampa per affermare (e ribadire) che il miglioramento della qualità dei servizi e l'appropriatezza delle prestazioni è, oggi più che mai, condizione irrinunciabile per rendere sostenibile la grave riduzione delle risorse pubbliche e la conseguente compartecipazione alla spesa dei cittadini. Due le parole d'ordine: da un lato, ridurre gli sprechi allocando in modo più appropriato le risorse e, dall'altro, garantire alle persone con disabilità libertà di scelta sulle forme di assistenza domiciliare, laddove si chiede loro di comparteciparne alla spesa.
Pubblicato il 27/04/2012 - letto 3442 volte - 0 file allegati


"Attività fisica adattata. La ginnastica nella disabilità": volume disponibile presso il CDD

Il volume che stavolta presentiamo ed è disponibile presso il Centro Documentazione Disabilità riguarda sport e disabilità e si intitola "Attività fisica adattata. La ginnastica nella disabilità", edito da ETS nel 2010. L'autore è Alberto Franchi, insegnante di Educazione fisica - Scienze motorie.
Pubblicato il 20/04/2012 - letto 4789 volte - 0 file allegati



Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0