Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » Focus »

Focus

La "Manovra di Ferragosto": una premessa per la riforma fiscale e assistenziale

A nemmeno un mese dall'approvazione della "Manovra" economica di luglio, il 13 agosto il Governo ha emanato un ulteriore Decreto Legge (la cosiddetta "Manovra-bis" o "Manovra di Ferragosto") che integra il precedente, rendendone ancora più stringenti le condizioni e riducendo i tempi affinché queste abbiano il loro effetto. Qualora il testo del Decreto venisse approvato dal Parlamento così come è, quali potrebbero essere le conseguenze che dovranno vivere le persone con disabilità nel prossimo futuro? Quali servizi "sopravvivranno"? In sostanza, servono 24 miliardi: e la "Manovra-bis" sembra essere la premessa della drastica riforma fiscale e assistenziale già abbozzata dal Governo i primi di luglio (e di cui si è detto in queste pagine).
Pubblicato il 24/08/2011 - letto 1647 volte - 0 file allegati


L'assegno di cura e il bisogno di assistenza. La protesta delle persone con la SLA e dei loro familiari

Pubblichiamo il video sulla manifestazione organizzata dall'Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica Umbria Onlus (AISLA) che si è tenuta Lunedì 11 luglio 2011 a Perugia davanti alla sede del Consiglio Regionale. Il tema rivendicato dall'AISLA Umbria riguarda la possibilità di ottenere l'assegno di cura destinato esclusivamente alle famiglie che hanno familiari con SLA, dal momento che gli elevati costi dell'assistenza rendono assai difficile poter far fronte alle molteplici esigenze. Dalla Regione sembrano arrivare notizie positive: e se questo fosse un inizio per tentare la strada dell'assistenza indiretta? Auspichiamo che sia così.
Pubblicato il 29/07/2011 - letto 1663 volte - 0 file allegati


Il disegno di legge sulla riforma fiscale e assistenziale

Il giorno stesso che è stata approvata la "manovra" (ossia il Decreto Legge che riguarda la stabilizzazione finanziaria), il Governo ha licenziato anche la bozza del disegno di legge delega per la riforma fiscale e assistenziale. In altre parole, questa legge, una volta che verrà approvata, attribuirà una delega al Governo per emanare decreti legislativi in merito alla "riqualificazione e riordino della spesa in materia sociale". Sebbene sia solo una bozza di disegno di legge, presenta degli elementi controversi che hanno suscitato la preoccupazione della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap), anche in relazione ai congiunti effetti che la "manovra" avrà sulle politiche per le persone con disabilità.
Pubblicato il 8/07/2011 - letto 1881 volte - 0 file allegati


L'Umbria, l'INPS e l'invalidità civile: meglio sarebbe parlare di presa in carico

In questi mesi la Regione Umbria ha più volte sollecitato l'INPS per chiarimenti in merito a ritardi e revoche di pensioni o indennità acquisite; forte è la preoccupazione da parte delle persone con disabilità. Ci si domanda se non sarebbe più appropriato parlare piuttosto di presa in carico. Puntualizzare che viene prima la presa in carico corretta e globale, e solo successivamente l'individuazione di «facilitatori» (come le pensioni potrebbero essere considerate), risulta estremamente attuale e indispensabile per migliorare l'intero sistema.
Pubblicato il 4/07/2011 - letto 1516 volte - 0 file allegati


Permessi e congedi: il punto ai sensi del nuovo schema di decreto

Proponiamo un'analisi strutturata dello schema di Decreto legislativo - approvato lo scorso 9 giugno - che ha riformato la materia dei permessi lavorativi e dei congedi per l'assistenza per i familiari con disabilità. La materia - prevalentemente frutto delle disposizioni della Legge n. 104/1992 - è stata più volte modificata dai governi negli ultimi dieci anni. L'ultimo intervento legislativo è stato quello della Legge n. 183/2010 - nota ai più per aver ristretto la platea dei parenti e degli affini per i quali è possibile richiedere i permessi lavorativi - che ha delegato il Governo alla realizzazione di un Decreto legislativo che fungesse da sintesi operativa e normativa. Il Governo, quindi, ha approvato uno schema di Decreto legislativo ed è di questo che parliamo in queste pagine. Per ogni articolo proposto, verrà indicata una sintesi delle principali critiche mosse dalla FISH.
Pubblicato il 21/06/2011 - letto 1765 volte - 0 file allegati


Nuovo anno scolastico: le azioni da mettere in campo per un'inclusione di qualità

Presentiamo un promemoria nel quale si forniscono indicazioni e scadenze per i genitori degli alunni con disabilità, al fine di assicurare un positivo avvio del nuovo anno scolastico.
Pubblicato il 17/06/2011 - letto 1620 volte - 0 file allegati


I permessi lavorativi costano! Ma quanto costerebbe la loro assenza?

In questo focus - in risposta ai dati del Ministero della Pubblica Amministrazione sul costo dei permessi lavorativi della Legge n. 104/1992 - viene descritto quanto incide per le famiglie il costo dell'assistenza ai familiari con disabilità.
Pubblicato il 22/04/2011 - letto 1776 volte - 0 file allegati


Varrà più la pena lavorare, dopo il calcolo dell'ISEE?

In questo focus verrà presentata una problematica che, purtroppo, coinvolge quelle persone con disabilità che, pur avendo bisogno di assistenza personale, svolgono attività lavorativa. Se per non pesare alla collettività decidono di intraprendere un'attività lavorativa, a causa dell'applicazione dell'ISEE rischiano di pensare su se stesse e sulla propria famiglia, vedendosi ridurre la possibilità di guadagno. Verrebbe da chiedersi: vale la pena lavorare in queste condizioni?
Pubblicato il 13/04/2011 - letto 1919 volte - 0 file allegati


Inclusione scolastica: quali le prospettive future?

La recente Circolare del Ministero dell'Istruzione, da una parte, la Circolare dell'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia, la ricerca dell'Ufficio Scolastico Regionale dell'Umbria e la testimonianza di un insegnante di sostegno, dall'altra. Il diritto allo studio degli alunni con disabilità e l'inclusione scolastica sembrano sempre di più prendere strade differenti.
Pubblicato il 8/04/2011 - letto 1604 volte - 0 file allegati


Legge n. 68/1999 e collocamento mirato: uno sguardo alla situazione in Umbria

La FISH ONLUS sta svolgendo, nell'ambito del progetto "Le parole dei diritti", un'attività di ricerca sullo stato di attuazione della Legge n. 68/1999. La ricerca ha lo scopo di individuare, in otto regioni, quelli che "dovrebbero" essere i livelli minimi garantiti dai servizi di inserimento lavorativo per rendere esigibile il diritto al lavoro. La ricerca avrà come momento culminante la realizzazione di focus group nelle regioni coinvolte (e quindi anche qui in Umbria) che vedrà il coinvolgimento di leader associativi ed esperti del settore competenti in materia. In attesa dei focus group di restituzione, pubblichiamo l'esito delle domande poste dalla FISH Umbria ai Centro per l'Impiego di Terni e Perugia.
Pubblicato il 6/04/2011 - letto 3700 volte - 0 file allegati



Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0