Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Accertamenti sanitari

In questa sezione sono presenti 128 schede e le seguenti sottosezioni:
L'Esperto risponde - Indice delle sottosezioni in cui si articola la sezione Accertamenti sanitari
Sottosezioni presenti in "Accertamenti sanitari"ContenutoAggiornato
Invalidità civile17 schede23/02/2016
Invalidità e lavoro8 schede29/06/2016
Compatibilità/incompatibilità9 schede20/10/2015
Pensione di inabilità7 schede20/10/2014
Assegno mensile di assistenza8 schede29/12/2014
Indennità (accompagnamento, frequenza, ecc.)16 schede27/07/2015
Commissioni mediche8 schede25/08/2015
Invalidità e reddito5 schede29/05/2013
Legge 104/19929 schede15/05/2019
Agevolazioni previste16 schede19/01/2016
Compatibilità/incompatibilità6 schede12/06/2013
Collocamento al lavoro (L. 68/99)13 schede16/02/2015
Idoneità alla guida6 schede23/12/2014
Rapporti tra gli accertamenti6 schede13/06/2013
Ricorsi, diffide e richieste per le certificazioni16 schede20/10/2015
Patologie e accertamenti11 schede13/10/2014
Accertamenti sanitari ed enti previdenziali9 schede19/06/2013


Agevolazioni previste con un'invalidità del 46%

Buongiorno volevo sapere se con un invalidità del 46% e con capacità lavorativa superiore a 1/3 si ha diritto alla pensione d'invalidità e che agevolazioni ci sono... Premetto che lavoro part-time a 24 ore settimanali a tempo indeterminato e lavoro in un supermercato come salumiera ma il mio problema di malattia demielinizzante non mi permette di stare molto in piedi e non riesco a fare qualche ora in più. Vi ringrazio cordiali saluti
Aggiornato il 2/08/2011 - letto 3777 volte - 0 file allegati


Alla luce della mia difficoltà a deambulare e ad una leggera claudicanza, posso richiedere la pensione ordinaria di invalidità?

In data 04/10/07 ho subito un intervento chirurgico per asportazione di neoformazione parzialmente esofitica in corrispondenza della regione inguinale di sinistra. Dall'esame istologico risultò la diagnosi di Dermatofibrosarcoma protuberans. In data 27/10/07 sono stato sottoposto in anestesia generale ad un nuovo intervento chirurgico di ampia radicalizzazione, con escissione in blocco, oltre 2 cm dalla precedente cicatrice di tutto il tessuto fino alla fascia del muscolo obliquo esterno e lungo il funicolo spermatico. Per la presenza di numerosi noduli satelliti, la dissezione fu estesa fino alla vena femorale oltre la radice della coscia. Valutato in seguito dall'Unità di Chirurgia dei Sarcomi e Melanomi dell'Istituto Nazionale Tumori di Milano dove mi è stato prescritto un follow-up oncologico fino al decimo anno. Allo stato attuale presento cicatrice retraente in corrispondenza della regione inguinale di sinistra, con limitazione funzionale dell'articolazione dell'anca, disestesie urenti della regione del triangolo di Scarpa e segni clinici di stasi linfatica. Dichiarato invalido al 100% dalla Commissione Medica della ASL (due anni rivedibile). Alla luce di quanto sopra; della mia difficoltà a deambulare e ad una leggera claudicanza, etc. etc., posso richiedere la pensione ordinaria di invalidità? Grazie per una Vs. eventuale risposta. PS Ho 30 anni di attività lavorativa.
Aggiornato il 27/04/2009 - letto 1299 volte - 0 file allegati


Apertura conto corrente per un minore per accreditamento prestazioni economiche legate all'invalidità civile

Salve, volevo sapere se si può aprire un conto corrente ad un minore di 14 anni se i genitori sono protestati, avendo l'autorizzazione del giudice tutelare. Essendo il minore talassemico e quindi ricevendo indennità vitalizia.
Aggiornato il 2/03/2015 - letto 1620 volte - 0 file allegati


Avendo l'85% di invalidità quali rischi corro? Posso perdere il lavoro?

Nel novembre 2007 ho subito un intervento di duodeno-cefalo-pancreasectomia e colecistectomia per tumore alla papilla di water. Oltre a questo, sono affetta da diabete mellito dal 1983, da ipertensione arteriosa dal 2001, da ipotiroidismo dal 2001 e da ispessimento intimale diffuso con piccolo ateroma fibroso al terzo medio della Ci sx con stenosi del 30-40%. Ho fatto domanda per l'invalidità civile mi è stata data dell'85%. Io lavoro come barista full time 40 ore settimanali: ma faccio molta fatica a compiere il lavoro come prima dell'intervento. Quali rischi corro? Posso perdere il lavoro?
Aggiornato il 30/01/2009 - letto 2049 volte - 0 file allegati


Benefici economici con il 100%

Salve, premetto che ero già inv. civ. al 50% dal 1970. Per varie patologie ho presentato domanda di aggravamento nel giugno 2007. A dicembre 2010 mi è stata riconosciuta un'invalidità al 100% art. 2 e 12 legge 118/71.Compilati e spediti all'INPS il MOD. AP 70 sempre nel dicembre 2010, volevo sapere gli eventuali benefici economici e quanto tempo passa,disponendo di un reddito anuuale di circa (Diecimila) euro.Assunto nel 1992 da una società privata telefonica tramite categoria protetta del Coll. e purttroppo in cassa integrazione da 10 anni, dal 1-1-2011 la società ha aperto una procedura di mobilità. Ho 54 anni e quasi 30 di contributi. La mia preoccupazione è che finiti i 4 anni di indennità di mobilità e quindi compiuti 58 anni e 34 di contributi resto senza nessun reddito. Cosa potrei fare alla fine di questo percorso con l'invalidità del 100% ai fini pensionistici. La ringrazio infinitamente e colgo l'occasione per porgerle i miei più sentiti complimenti e saluti. Grazie
Aggiornato il 1/03/2011 - letto 2446 volte - 0 file allegati


Che tutele lavorative ho con il 50% di invalidità civile riconosciuta?

Ho avuto l'invalidità al 50%.Che diritti ho nei confronti della mia azienda?posso essere trasferito fuori dal comune di appartenenza e percorrere tutti i giorni più di 170 km per andare a lavorare? che mansioni potrei richiedere?
Aggiornato il 18/11/2009 - letto 42131 volte - 0 file allegati


Chi sono i parenti e gli affini entro il 3° grado?

Buonasera. Con la presente intendo ricevere delle delucidazioni in merito a quanto segue. Dovendo presentare, a breve tempo, una domanda di trasferimento per assistere mia madre riconosciuta invalida e soggetta con grave handicap (legge 104/1992), mi si chiede di allegare, tra l'altro: 1) un atto di notorietà da parte mia con l'indicazione di tutti i familiari o affini entro il 3° grado che siano domiciliati in località vicine alla persona portatore di handicap, in grado di prestare assistenza; 2) un atto di notorietà di ciascuno degli altri familiari o affini entro il 3° grado che per ubicazione di domicilio sarebbero comunque in grado di prestare assistenza, attestante i motivi per i quali non sono in grado di prestare assistenza con carattere di continuità alla persona portatore di handicap. Quindi i miei dubbi sono: 1) sui parenti o affini entro il 3° grado (chi sono?); 2) ma, se preciso che sono io l'unico a poter assistere con continuità mia madre, ad esempio mia sorella o una sorella di mia madre che abita vicino a lei (mia madre) ma ha impegni lavorativi per cui non è attendibile, quale atto notorio mi dovrà compilare (il 1 o il 2?), ovvero le devo comunque inserire nel 1 atto notorio? Sperando che ho fatto almeno capire il concetto, confido in una Sua esaustiva (e se è possibile celere) risposta. Grazie. Distinti saluti
Aggiornato il 27/01/2009 - letto 81755 volte - 0 file allegati


Come devo fare per fare un ricorso contro il verbale della Commissione di invalidità civile?

Buon giorno, avrei bisogno di capire ciò che mi è appena accaduto con la mia invalidità e come fare per fare un ricorso. Ho un'artrite psoriasica diagnosticata nel 1991 con vari alti e bassi di aggravamenti della patologia. Ho iniziato le cure biologiche nel 2005 perché stavo sempre peggio. Ho fatto richiesta di invalidità nel 2011 che è stata riconosciuta al 70%; negli ultimi 2 anni ho avuto un peggioramento importante così ho avviato una domanda di aggravamento: l'altro giorno ricevo l'esito e MI HANNO ABBASSATO l'invalidità al 50% cosa devo fare adesso???? Mi sembra così assurdo. Grazie attendo una vostra risposta.
Aggiornato il 29/12/2014 - letto 1194 volte - 0 file allegati


Come devo fare, visto che mi sta per scadere il verbale di invalidità civile?

Ad agosto del 2006 la ASL mi ha riconosciuto una invalidità civile del 70% a seguito di un intervento di quadrantectomia per carcinoma duttale infliltrante con asportazione dei linfonodi ascellari effettuato nel 2004. Sul verbale di invalidità vi è scritto "da rivedere dopo 4 anni". Considerando l'approssimarsi della scadenza mi chiedevo quale fosse l'iter che devo seguire (se verrò convocata per un'altra visita o se devo attivarmi io per farmi visitare nuovamente e riconfermare l'invalidità). Inoltre mi chiedevo se, nel mio caso, vi è il rischio che l'invalidità venga revocata. Non ho avuto ricadute dopo la chemio, la radio e la terapia ormonale, ma è anche vero che parte della mammella e molti linfonodi sono stati asportati e questo, suppongo, sia un handicap non indifferente. Grazie
Aggiornato il 26/02/2010 - letto 1092 volte - 0 file allegati


Come posso fare per avere il verbale per l'assegno ordinario di invalidità?

Salve! Come posso fare per avere il verbale della visita medica che ho passato all'INPS per l'assegno ordinario di invalidità.
Aggiornato il 21/09/2009 - letto 898 volte - 0 file allegati



Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0