Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Avendo l'85% di invalidità quali rischi corro? Posso perdere il lavoro?

Pubblicato il 30/01/2009 - Letto 2094 volte
Nel novembre 2007 ho subito un intervento di duodeno-cefalo-pancreasectomia e colecistectomia per tumore alla papilla di water. Oltre a questo, sono affetta da diabete mellito dal 1983, da ipertensione arteriosa dal 2001, da ipotiroidismo dal 2001 e da ispessimento intimale diffuso con piccolo ateroma fibroso al terzo medio della Ci sx con stenosi del 30-40%. Ho fatto domanda per l'invalidità civile mi è stata data dell'85%. Io lavoro come barista full time 40 ore settimanali: ma faccio molta fatica a compiere il lavoro come prima dell'intervento. Quali rischi corro? Posso perdere il lavoro?
MARA, 55 anni

Risposta

Gentile Utente,
in merito al quesito da Lei posto, La informiamo che con il riconoscimento dell'85% dell'invalidità civile si ha diritto a beneficiare dell'assegno mensile di assistenza il quale non è compatibile con lo svolgimento di un'attività lavorativa superiore alle 20 ore settimanali. Possiamo dedurre che attualmente Lei non lo percepisca.

Per quanto riguarda, invece, il Suo posto di lavoro, il Suo datore di lavoro non può licenziarla perché ha un'invalidità civile, altrimenti rischia una denuncia per discriminazione. Se le mansioni che Lei svolge, tuttavia, sono incompatibili con le Sue condizioni di salute, è necessario che Lei affronti la questione con il Suo principale. In questo caso Le consigliamo di richiedere un accertamento delle capacità lavorative presso l'INPS della Sua provincia. Verrà sottoposta a visita da parte della Commissione Medico Legale, la quale valuterà se sia necessario cambiare mansioni (inabilità lavorativa parziale) o cessare l'attività lavorativa (inabilità lavorativa totale). In entrambi i casi, qualora sussistano i requisiti, verranno corrisposte delle provvidenze economiche.


Per ogni altra informazione, può contattarci telefonicamente al numero 0744 27.46.59.

Nella speranza di aver fornito una risposta chiara ed esaustiva, inviamo cordiali saluti,
Margherita Di Giorgio e Pierangelo Cenci
(Assistenti Sociali del Centro per l'Autonomia Umbro)

Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0