Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Chi sono i parenti e gli affini entro il 3░ grado?

Pubblicato il 27/01/2009 - Letto 88697 volte
Buonasera. Con la presente intendo ricevere delle delucidazioni in merito a quanto segue. Dovendo presentare, a breve tempo, una domanda di trasferimento per assistere mia madre riconosciuta invalida e soggetta con grave handicap (legge 104/1992), mi si chiede di allegare, tra l'altro: 1) un atto di notorietÓ da parte mia con l'indicazione di tutti i familiari o affini entro il 3░ grado che siano domiciliati in localitÓ vicine alla persona portatore di handicap, in grado di prestare assistenza; 2) un atto di notorietÓ di ciascuno degli altri familiari o affini entro il 3░ grado che per ubicazione di domicilio sarebbero comunque in grado di prestare assistenza, attestante i motivi per i quali non sono in grado di prestare assistenza con carattere di continuitÓ alla persona portatore di handicap. Quindi i miei dubbi sono: 1) sui parenti o affini entro il 3░ grado (chi sono?); 2) ma, se preciso che sono io l'unico a poter assistere con continuitÓ mia madre, ad esempio mia sorella o una sorella di mia madre che abita vicino a lei (mia madre) ma ha impegni lavorativi per cui non Ŕ attendibile, quale atto notorio mi dovrÓ compilare (il 1 o il 2?), ovvero le devo comunque inserire nel 1 atto notorio? Sperando che ho fatto almeno capire il concetto, confido in una Sua esaustiva (e se Ŕ possibile celere) risposta. Grazie. Distinti saluti
Raffaele, 31 anni

Risposta

Gentile Utente,
in merito al quesito da Lei posto, La informiamo che il Codice civile, agli articoli 74-78, definisce i concetti di parentela e affinitÓ.

Per semplicitÓ, elenchiamo i gradi di parentela:

  • Primo grado: figli e genitori.
  • Secondo grado: fratelli, sorelle, nipoti (figli dei figli) e nonni.
  • Terzo grado: zii e nipoti (figli di un fratello o una sorella).
  • Quarto grado: cugini.

I gradi di affinitÓ:

  • Primo grado: suocero, genero e nuora.
  • Secondo grado: sorella e fratello del coniuge.
  • Terzo grado: zia e zio del coniuge.
  • Quarto grado: cugino o cugina del coniuge.

Per quanto riguarda la Sua seconda domanda, precisiamo che, se Lei - come afferma - Ŕ l'unico a poter prestare assistenza di tutta la Sua famiglia nel primo modulo dovrÓ indicare se stesso come unico familiare disponibile. Mentre tutti gli altri familiari (fino al terzo grado) dovranno essere elencati nel secondo modulo dando motivazione del perchÚ non possano prestare assistenza.


Per ogni altra informazione, pu˛ contattarci telefonicamente al numero 0744 27.46.59.

Nella speranza di aver fornito una risposta chiara ed esaustiva, inviamo cordiali saluti,
Margherita Di Giorgio e Pierangelo Cenci
(Assistenti Sociali del Centro per l'Autonomia Umbro)

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0