Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

"Il Budget di Salute e il Welfare di Comunità". Venerdì 14 dicembre a Perugia

Pubblicato il 30/11/2012 - Letto 2017 volte
Venerdì 14 dicembre a Perugia (Palazzo Cesaroni - Sala Partecipazione), dalle 10.00 alle 12.30, la FITS! (Fondazione per l'Innovazione del Terzo Settore) e la Banca Prossima per le Imprese sociali e Comunità organizzano un seminario dedicato alle organizzazioni del non profit sul tema del budget di salute. Argomento sempre più al centro di un dibattito che vede la possibilità di strutturare una modalità di assistenza in forma indiretta, ossia autogestita da parte delle persone con disabilità.

Quello che  la FITS! (Fondazione per l'Innovazione del Terzo Settore) e la Banca Prossima per le Imprese sociali e Comunità organizzano per la mattinata di Venerdì 14 dicembre è un tema di estrema attualità ed importanza per tutti coloro che, a vario titolo, sono interessati ad una nuova forma di gestione ed fruizione dell'assistenza domiciliare all'interno di progetti per la vita indipendente per le persone con disabilità.

Del tema della vita indipendente abbiamo parlato diverse volte in queste pagine. Fresca di pubblicazione è la video-inchiesta curata da due giornalisti de Il Fatto Quotidiano - Franz Baraggino e Thomas Mackinson - nella quale, tramite interviste a persone con disabilità ed esperti, nonché grazie ad una panoramica di dati economici, risulta chiaramente l'entità del risparmio che un progetto di vita indipendente (con modalità di assistenza autogestita) comporta nel bilancio pubblico, garantendo, al contempo ed in modo più efficace ed appropriato, l'assistenza domiciliare alle persone con disabilità titolari del protetto (della video-inchiesta abbiamo parlato in questo approfondimento).

La vita indipendente, quindi, è la premessa e la cornice all'interno della quale si può parlare di assistenza domiciliare indiretta (o autogestita). E, quindi, anche di budget di salute. Quest'ultimo, infatti, è al centro di un progetto di sperimentazione denominato "Budget di Salute - metodologie e pratiche per un welfare di comunità" a cura del Consorzio abn (consorzio di Cooperative di tipo A e di tipo B) presenti nella provincia di Perugia, che vuole promuovere un approccio alternativo (quale è appunto il budget di salute) per la gestione di un progetto individuale (definito Piano Terapeutico-Riabilitativo Individuale) mediate una gestione mista enti pubblici/Terzo settore/persone con disabilità (e loro familiari).

Il principio di fondo nasce dalla consapevolezza che le Istituzioni, in molti ambiti sociali, sanitari e socio-sanitari, possono svolgere più efficacemente le proprie funzioni con il coinvolgimento, la condivisione e l'impegno delle persone direttamente interessate e della comunità locale.

Il convegno di Venerdì 14 dicembre, quindi, ha l'obiettivo di presentare il budget di salute a livello metodologico, ma anche di riportare gli esiti delle sperimentazioni che già, in altri contesti e regioni, sono stati avviati con notevoli risultati.

Nella sperimentazione del progetto è coinvolta anche la FISH Umbria ONLUS (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) tra i soggetti a supporto dell'iniziativa. In particolare, la FISH Umbria ONLUS cercherà di ricondurre la sperimentazione del budget di salute alla definizione di un modello di presa in carico globale, così come indicato dalla Delibera del Consiglio Regionale n. 170 del 31 luglio 2012 (leggi qui). La Delibera è il frutto di un intenso "incontro-scontro", durante la scorsa estate, del movimento associativo con le istituzioni regionali per spingere la Regione Umbria ad adottare la presa in carico globale come modalità unica per gli interventi (leggi qui il resoconto degli eventi).

Per questo motivo, la FISH Umbria ONLUS verificherà la possibilità di estendere l'applicazione della metodologia del budget di salute oltre l'area operativa della salute mentale (per il momento target esclusivo del progetto).

la FISH Umbria ONLUS cercherà, inoltre, di estenderne l'applicazione della sperimentazione in altri territori (con riferimento particolare all'ASL n. 4 di Terni).

La FISH Umbria ONLUS, come si sa, ha più volte tenuto convegni nell'ambito della presa in carico globale: in particolare, riteniamo utile ricordare il convegno del 9 maggio 2011 (vai ai materiali) e quello del 4 luglio scorso (vai ai materiali) in cui il focus era il rapporto virtuoso tra la presa in carico globale (con la formulazione di un Progetto Individuale), la vita indipendente e la modalità indiretta di erogazione dell'assistenza.

Per questo motivo, durante la sperimentazione del progetto, la FISH Umbria ONLUS promuoverà iniziative ed azioni volte a legare il metodo del budget di salute e lo strumento del Piano Terapeutico-Riabilitativo Individuale (previsto dalla sperimentazione) con il modello di presa in carico globale e il Progetto di vita della persona con disabilità.

Ricapitolando:
Convegno "Il Budget di Salute e il Welfare di Comunità". Perugia, Venerdì 14 dicembre 2012 (Palazzo Cesaroni - Sala Partecipazione), ore 10.00-12.30.

Leggi il programma (file in PDF).

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0