Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage »

FISH ONLUS - Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap

Sede operativa:
Via Gino Capponi, n. 178 - 00179, Roma
Telefono: 06 78.85.12.62
Fax: 06 78.14.03.08

presidenza@fishonlus.it

Sito internet:
www.fishonlus.it


Costituita nel luglio 1994, la Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap (FISH ONLUS) è una Federazione di Associazioni Nazionali e Locali che si propone di promuovere politiche di superamento dell'handicap, partendo dalla nuova visione del modello «bio-psico-sociale» della disabilità attraverso i princìpi di tutela dei diritti umani e civili delle persone con disabilità declinati nelle Regole standard dell'Organizzazione delle Nazioni Unite. Interviene per garantire la non discriminazione, la eguaglianza delle opportunità e l'integrazione sociale in tutti gli ambiti della vita.

Prioritariamente opera per la promozione dei diritti delle persone con disabilità complesse non in grado di rappresentarsi da sole.

Raccorda, in collaborazione con il Consiglio Nazionale sulla Disabilità (CND), le politiche nazionali con quelle europee.

Le attività primarie della FISH sono centrate sul coordinamento democratico e partecipativo nazionale, regionale e provinciale delle Associazioni aderenti, rappresentando la voce unitaria delle persone con disabilità nei confronti del Governo, del Parlamento e delle altre istituzioni nazionali come la Conferenza Unificata Stato-Regioni.

Immagine di uno StatutoLo Statuto della FISH ONLUS (leggi il file in PDF).


Partecipazione della FISH ONLUS ai tavoli istituzionali

La FISH rappresenta le persone con disabilità all'interno di importanti tavoli istituzionali di carattere politico e tecnico. In particolare segnaliamo la partecipazione a:

  • la Commissione per le politiche sanitarie in materia di disabilità istituita il 17 gennaio 2002 dal Ministero della Salute;
  • l'Osservatorio permanente per l'integrazione scolastica delle persone in situazione di handicap istituito il 9 maggio 2002 dal Ministero dell'Istruzione e della Ricerca;
  • l'Organismo di Coordinamento Nazionale per l'Anno Europeo delle persone con disabilità 2003 istituito il 9 luglio 2002 con decreto interministeriale del Ministro per le Politiche Comunitarie e del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;
  • l'Osservatorio Nazionale Associazionismo, di cui all'articolo 11, 1° comma, della legge n. 383 del 2000 sull'Associazionismo di Promozione Sociale;
  • la Sede Permanente di confronto sulla programmazione sociale istituita con Contratto di servizio tra RAI e Ministero delle Comunicazioni per il triennio 2003-2005, il 28 maggio 2003;
  • la Commissione interministeriale sullo sviluppo e sull'impiego delle tecnologia e dell'informazione per le categorie deboli costituita nel maggio 2002 dal Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie di concerto con il Ministro della Salute e con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;
  • al Coordinamento del Progetto ICF in Italia del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Italia Lavoro, Disability Italian Network (DIN), con i rappresentanti del Ministero della Salute, dell'Istruzione, dell'Istituto Italiano di Medicina Sociale, delle Regioni, dell'ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dell'UPI (Unione delle Province d'Italia);
  • al Coordinamento del Progetto «Sistema di informazione statistica sulla disabilita» promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e realizzato dall'ISTAT (consultabile nel sito: www.disabilitaincifre.it) di cui alla Legge n. 104 del 5 febbraio 1992 (art. 41 bis);
  • al Forum Italiano Multi-stakeholder della Responsabilità Sociale delle imprese istituito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il 14 Novembre 2003;
  • alla Commissione Barriere Architettoniche ex DPR n. 236 del 1989 istituito dal Ministero delle Infrastrutture e del Trasporti;
  • al comitato tecnico per le patenti speciali di cui all'articolo n. 119 del Codice della Strada;
  • all'UNIFER, ente di Unificazione del Materiale Ferro Tranviario;
  • al tavolo di concertazione sull'accessibilità con Trenitalia.

La FISH opera sul tema dell'integrazione scolastica attraverso un proprio organismo consultivo denominato Osservatorio e per la riabilitazione attraverso proprio organismo consultivo denominato Forum Nazionale della Riabilitazione.

È membro del Forum permanente del Terzo Settore ed esprime un Consigliere Nazionale.


Collaborazioni

Collabora con parti sociali ed altri ed altri attori sociali quali i sindacati, la Confindustria, le organizzazioni di cittadinanza come Cittadinanzattiva, organizzazioni di professionisti (ad esempio: neuropsichiatri infantili, fisiatri, fisioterapisti, terapisti occupazionali, insegnanti, educatori, architetti ed ingegneri ecc.) e gestori di servizi sociali come Lega Coop e Confcooperative, istituzioni private della riabilitazione, aziende ortopediche ecc.

Inoltre, collabora con le Consulte Regionali e coordinamenti regionali in altre 4 regioni. A livello regionale partecipa a Commissioni regionali sui temi dell'assistenza, della riabilitazione, dell'integrazione scolastica e del lavoro. Partecipa sugli stessi temi a Comitati Tecnici, osservatori e commissioni specifiche in ambito provinciale distrettuale e comunale.

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0