Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Focus

Il 40% delle risorse per la non autosufficienza va ai "disabili gravissimi"

La definizione di persona con disabilità "gravissima" rischia sempre di creare equivoci terminologici. Se per qualcuno è un aggettivo improprio per definire il concetto di disabilità (al più può designare la gravità clinica di una patologia), la normativa nazionale lo fa proprio e lo adopera per definire le caratteristiche di salute delle persone cui spettano risorse mirate e aggiuntive. È il caso del Decreto Interministeriale del 7 maggio 2014 e, ancora più specificatamente, dell'accordo Stato-Regioni del 5 agosto 2014, in cui si destina non meno del 40% delle risorse del Fondo per la Non Autosufficienza alle persone che rientrano nella categoria di "gravissime".
Pubblicato il 26/09/2014 - letto 1119 volte - 0 file allegati


Alloggi di Edilizia Residenziale Sociale: il regolamento in attesa del bando.

In questo testo analizziamo brevemente la normativa riguardante l'Edilizia Residenziale Sociale. La Regione Umbria ha emanato da poco un regolamento per definire uno standard di modello per permettere ai cittadini di fare la domanda per l'assegnazione. In vista di un imminente bando pubblico, anche i Comuni hanno predisposto i propri modelli aggiungendo, nel caso, alcuni requisiti di priorità nelle esigenze dei cittadini. Il focus affronterà la questione evidenziando gli elementi che riguardano i cittadini con disabilità.
Pubblicato il 20/06/2014 - letto 1648 volte - 0 file allegati


Trasporti pubblici italiani: l'Europa esige chiarezza sull'accessibilità

La Commissione dell'Unione Europea ha avviato alcune procedure d'infrazione contro l'Italia per l'inaccessibilità dei mezzi pubblici di trasporto e ha dato due mesi di tempo al nostro Paese per rimediare a questa situazione discriminante che, purtroppo, è fin troppo comune nelle nostre città. Questa notizia arriva ad un solo mese di distanza da due episodi verificatisi nella nostra Regione: uno ha avuto luogo a Terni, dove una ragazza in carrozzina è riuscita a salire a bordo del bus (con pedana non funzionante) solo grazie all'aiuto dei passanti, l'altro ha come scenario Spoleto, dove è stato girato un video-denuncia sul non funzionamento delle pedane dei bus.
Pubblicato il 22/02/2014 - letto 1192 volte - 0 file allegati


"Eventi Valentiniani" e informazione sui luoghi accessibili: un'occasione persa

Per l'organizzazione degli "Eventi Valentiniani" 2014, il Comune di Terni, ancora una volta, ha perso l'occasione di seguire la "road map" tracciata da Agenda 22. Viste le volontà più volte espresse da politici e tecnici dell'Amministrazione comunale, si pensava che i princìpi di Agenda 22 fossero ormai incardinati all'interno dell'Ente, ma così evidentemente non è: la totale mancanza di un'indicazione chiara sul livello di accessibilità dei luoghi in cui si svolgono le manifestazioni valentiniane dimostra che c'è ancora un gran lavoro da fare. L'Assessore Fabrini, tuttavia, ha ancora tempo per riparare a questa omissione e pubblicare come e se verranno risolti eventuali problemi di barriere architettoniche durante gli Eventi Valentiniani. Farà quanto in suo potere/dovere?
Pubblicato il 21/02/2014 - letto 1196 volte - 0 file allegati


«Smart city», «Expo 2015» o semplice rispetto della legge?

In questo focus si parla di politiche urbane "smart" (intelligenti), ma non solo: dall'abbattimento delle barriere architettoniche in locali pubblici - ottenuto a suon di denunce -, alle segnalazioni via Twitter ai vigili urbani per segnalare parcheggi o rampe occupati abusivamente. Tre città molto diverse tra loro: Milano, Terni e Roma. In tutte e tre le città, la giustizia ha vinto sulla discriminazione. Ci si chiede, però, se il buon esito degli episodi sia stato legato ad Amministrazioni comunali che promuovono in maniera strategica l'inclusione perché la ritengono essenziale per una città "smart", oppure se semplicemente perché gli eventi obbligano a non fare brutte figure. Comunque al di là delle strategie "smart" è evidente a chiunque che sarebbe opportuno avere l'intelligenza di porsi l'obiettivo, immediato e concreto, del pieno rispetto della legge.
Pubblicato il 31/01/2014 - letto 1246 volte - 0 file allegati


Abbattimento barriere architettoniche: Vinti propone selezioni in base al reddito

Nel Bollettino della Regione Umbria è stata pubblicata la Delibera della Giunta Regionale che introduce nuove proposte per garantire ai cittadini con disabilità il rimborso delle spese per l'abbattimento delle barriere architettoniche nelle proprie abitazioni (Legge n. 13/1989). Vista la scarsità delle risorse che ogni anno vengono destinate, la Regione propone l'Assessore regionale alle infrastrutture Stefano Vinti come rappresentante presso il Governo per proporre criteri più stringenti - come ad esempio dare priorità sulla base del reddito - per selezionare i beneficiari. Vinti propone anche la partecipazione di Comuni e Associazioni che tutelano i diritti delle persone con disabilità nella definizione di tali criteri.
Pubblicato il 24/01/2014 - letto 1314 volte - 0 file allegati


Tessere speciali 2014: i punti essenziali della DGR n. 410/2013

Il Comune di Terni, con DGR n. 410/2013, ha regolamentato le tessere speciali per i mezzi pubblici per l'anno 2014. Persone anziane e persone con disabilità hanno tempo fino al 10 gennaio 2014 per presentare la domanda per essere assegnatari di tali tessere. Per le persone con disabilità, riconosciute con legge 104, il calcolo della riduzione del costo del biglietto verrà calcolato in base all'ISEE individuale, mentre per le altre (con disabilità, ma riconosciute non gravi) verrà calcolato l'ISEE familiare. Non godrà dell'agevolazione tariffaria chi beneficia dell'indennità di accompagnamento.
Pubblicato il 20/12/2013 - letto 1299 volte - 0 file allegati


Ancora una Sentenza in favore delle prestazioni economiche per le persone con disabilità extra-comunitarie senza «permesso CE»

La Corte Costituzionale, con la Sentenza n. 40/2013, ha ribadito il giudizio di illegittimità costituzionale della Legge n. 388/2000 (Legge Finanziaria 2001), nella parte in cui prevede che per i cittadini stranieri di Paesi non membri dell'Unione Europea l'accesso a prestazioni di assistenza sociale (in questo caso si parla di indennità di accompagnamento), sia legato al requisito del possesso della carta di soggiorno o permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. È una sentenza che, in piena sintonia con le precedenti sullo stesso argomento, ribadisce una linea giurisprudenziale in favore dei diritti delle persone straniere che solo l'INPS - a quanto pare - fa fatica a recepire.
Pubblicato il 21/03/2013 - letto 1399 volte - 0 file allegati


Cittadinanza italiana: italiani e stranieri con disabilità, tra giuramenti ed elezioni

Il problema del riconoscimento dello status di cittadino italiano per gli stranieri di "seconda generazione" con disabilità cognitiva sembra approdare ad una conclusione positiva: il Ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri ha proposto anche un disegno di legge per regolare la questione in conformità della Convenzione dell'ONU. Nel frattempo, parte la campagna dell'AIPD "Il mio voto conta!": infatti anche gli italiani con disabilità cognitiva rischiano di non poter esercitare pienamente una delle facoltà più importanti connesse alla loro "cittadinanza", il diritto di voto.
Pubblicato il 6/02/2013 - letto 1537 volte - 0 file allegati


Terni e il «Piano Nazionale per le Città»: qualità urbana e partecipazione?

Il Comune di Terni si candida per partecipare al «Piano Nazionale per le Città», varato dal Governo lo scorso giugno. Lo scopo: ricevere fondi (7 milioni di Euro) per contribuire a parte delle spese necessarie per una serie di interventi urbanistici già in cantiere o in programma. Tra i princìpi: qualità urbana e partecipazione dei portatori di interesse: il primo è un auspicio, il secondo - almeno per quanto riguarda il coinvolgimento del movimento associativo delle persone con disabilità - sembra un po' carente.
Pubblicato il 25/10/2012 - letto 1452 volte - 0 file allegati



Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0