Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Focus - Archivio Luglio 2011

Totale delle focus pubblicate nel mese di Luglio 2011: 3

L'assegno di cura e il bisogno di assistenza. La protesta delle persone con la SLA e dei loro familiari

Pubblichiamo il video sulla manifestazione organizzata dall'Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica Umbria Onlus (AISLA) che si è tenuta Lunedì 11 luglio 2011 a Perugia davanti alla sede del Consiglio Regionale. Il tema rivendicato dall'AISLA Umbria riguarda la possibilità di ottenere l'assegno di cura destinato esclusivamente alle famiglie che hanno familiari con SLA, dal momento che gli elevati costi dell'assistenza rendono assai difficile poter far fronte alle molteplici esigenze. Dalla Regione sembrano arrivare notizie positive: e se questo fosse un inizio per tentare la strada dell'assistenza indiretta? Auspichiamo che sia così.
Pubblicato il 29/07/2011 - letto 2752 volte - 0 file allegati


Il disegno di legge sulla riforma fiscale e assistenziale

Il giorno stesso che è stata approvata la "manovra" (ossia il Decreto Legge che riguarda la stabilizzazione finanziaria), il Governo ha licenziato anche la bozza del disegno di legge delega per la riforma fiscale e assistenziale. In altre parole, questa legge, una volta che verrà approvata, attribuirà una delega al Governo per emanare decreti legislativi in merito alla "riqualificazione e riordino della spesa in materia sociale". Sebbene sia solo una bozza di disegno di legge, presenta degli elementi controversi che hanno suscitato la preoccupazione della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap), anche in relazione ai congiunti effetti che la "manovra" avrà sulle politiche per le persone con disabilità.
Pubblicato il 08/07/2011 - letto 2949 volte - 0 file allegati


L'Umbria, l'INPS e l'invalidità civile: meglio sarebbe parlare di presa in carico

In questi mesi la Regione Umbria ha più volte sollecitato l'INPS per chiarimenti in merito a ritardi e revoche di pensioni o indennità acquisite; forte è la preoccupazione da parte delle persone con disabilità. Ci si domanda se non sarebbe più appropriato parlare piuttosto di presa in carico. Puntualizzare che viene prima la presa in carico corretta e globale, e solo successivamente l'individuazione di «facilitatori» (come le pensioni potrebbero essere considerate), risulta estremamente attuale e indispensabile per migliorare l'intero sistema.
Pubblicato il 04/07/2011 - letto 2515 volte - 0 file allegati



Salta contenuti del pié di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0