Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Quali sono le agevolazioni fiscali per rendere accessibile un bagno?

Pubblicato il 23/07/2010 - Letto 933 volte
Per una persona disabile, con disabilità psico-motoria, costretto a muoversi con la carrozzella, o per persona cui egli è fiscalmente a carico, qual è l'aliquota IVA da applicare quando realizza un bagno ed acquista sanitari specifici per disabili?
Giuseppe, 51 anni

Risposta

Gentile Utente,
in merito al quesito da Lei posto, La informiamo che, al fine di operare interventi per rimuovere barriere architettoniche che creano difficoltà di fruibilità e di visitabilità nella propria abitazione (ad es. l'adeguamento di ambienti interni come il bagno), si può richiedere al Comune presso cui è sito l'immobile, il contributo (ossia rimborso parziale della spesa sostenuta, a fondo perduto) per l'eliminazione delle barriere architettoniche (vedi scheda nella sezione Approfondimenti), purché l'intervento sia conforme con le prescrizioni della Legge n. 13/1989 e del relativo decreto attuativo D.M. n. 236/1989 (art. 4.1.6 e 8.1.6 nello specifico del bagno).

Per gli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche negli immobili (dunque anche per rendere accessibile un bagno) si può anche richiedere la detrazione IRPEF del 36% rispetto alla spesa sostenuta (vedi scheda nella sezione Approfondimenti) tuttavia la procedura è molto complessa, richiede la prestazione di un professionista, ed il rimborso è dilazionato in diversi anni. Per quanto riguarda l'IVA agevolata, è possibile applicare l'IVA al 4% per l'acquisto di ausili (es. maniglioni ecc...) e per le spese di manodopera, mentre si applica l'IVA al 10% per l'acquisto di "beni significativi" quali rubinetteria e sanitari (vedi scheda nella sezione Approfondimenti).


Approfondimenti

Scheda Contact Center: IVA al 4%: superamento o eliminazione delle barriere architettoniche
Scheda Contact Center: IVA al 10% manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia
Scheda Contact Center. Contributo per l'eliminazione delle barriere architettoniche nelle abitazioni private e nei condomini
Scheda Contact Center: Detrazione IRPEF 36% per manutenzione e ristrutturazione edilizia


Normativa di riferimento

Legge n. 13 del 9 gennaio 1989, «Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati» (collegamento a sito esterno)

D.M. n. 236 del 14 giugno 1989, «Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche» (collegamento a sito esterno)


Per ogni altra informazione, può contattarci telefonicamente al numero 0744 27.46.59.

Nella speranza di aver fornito una risposta chiara ed esaustiva, inviamo cordiali saluti,
Anna Vecchiarini e Pierangelo Cenci
(Assistenti Sociali del Centro per l'Autonomia Umbro)

Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0