Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Quali sono i requisiti per l'inabilitÓ temporanea?

Pubblicato il 15/09/2009 - Letto 8519 volte
Salve, sono cuoca presso una scuola materna. Da circa un anno soffro di vertigini e male al collo. Due mesi fa mi Ŕ stata riscontrata una voluminosa ernia cervicale c3 c4 e due protrusioni c5 c6. Devo portare il collare philadelphia almeno 6 ore al giorno e non devo fare sforzi. Per il lavoro che faccio sono due cose praticamente impossibili. Sto aspettando la visita medico legale da parte dell'azienda per la quale lavoro perchÚ altrimenti non posso rientrare al lavoro. Volevo cortesemente sapere se posso richiedere un assegno per inabilitÓ temporanea all'INPS, quali requisiti bisogna avere. Ringraziando anticipatamente porgo distinti saluti.
Paola, 51 anni

Risposta

Gentile Utente,
in merito al quesito da Lei posto, dal momento che sta attendendo la visita della Commissione Medico Legale, Le consigliamo di rivolgere a questa tali domande. Infatti lo scopo della visita sembrerebbe essere proprio questo, ossia valutare se Lei possa tornare a svolgere la Sua attivitÓ lavorativa, e eventualmente, per quali mansioni debba essere esonerata.

A seguito della visita, in base alla valutazione che la Commissione effettuerÓ, potrebbero riconoscerLe un'inabilitÓ totale o un'inabilitÓ parziale, cui corrispondono le seguenti prestazioni:

  • źpensione ordinaria di inabilitÓ╗, nel caso di una patologia fisica o mentale, accertata dal medico dell'INPS, che provochi una assoluta e permanente impossibilitÓ a svolgere qualsiasi attivitÓ lavorativa;
  • źassegno ordinario di invaliditÓ╗, nel caso di una patologia fisica o mentale, accertata dal medico legale dell'INPS, che provochi una riduzione permanente a meno di un terzo della capacitÓ di lavoro, in occupazioni confacenti alle attitudini del lavoratore.

In merito alla "pensione d'inabilitÓ temporanea", di cui ci chiede delucidazioni, La informiamo che sussiste quando vi Ŕ l'impossibilitÓ per una persona di svolgere la sua professione per un limitato periodo di tempo a causa di infortunio/malattia avvenuto in situazioni extralavorative. Questa deve essere richiesta direttamente al datore di lavoro (con conseguente conservazione del posto di lavoro) per un periodo massimo di 12 mesi. Data la natura "temporanea" della condizione di salute, riteniamo che debba essere la Commissione Medica a valutare tale stato.


Nella speranza di aver fornito una risposta chiara ed esaustiva, inviamo cordiali saluti,
Anna Vecchiarini e Pierangelo Cenci
(Assistenti Sociali del Centro per l'Autonomia Umbro)

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0