Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Ho avuto un ictus con lesione a tutta la parte sinistra del corpo. Come faccio a tornare a guidare?

Pubblicato il 9/04/2014 - Letto 6114 volte
Salve. Vorrei dei consigli per poter tornare a guidare un'auto e poter riprendere un po' di autonomia. Faccio un passo indietro per spiegare un attimo il mio caso: agosto 2013 ho avuto un incidente stradale in autostrada mi sono schiacciato l'arteria della carotide e mi Ŕ venuto un ictus perdendo tutta la parte sinistra. Attualmente sto facendo tutti i giorni fisioterapia e, al momento, riesco a camminare senza appoggio non benissimo chiaramente. Il braccio si muove un po' e le dita si muovono un pochino. Saluti.
ivan, 57 anni

Risposta

Gentile Utente,
in merito al quesito da Lei posto, La informiamo che il percorso per poter trasformare la patente B, che Lei possedeva precedentemente al Suo incidente, in patente B speciale richiede la valutazione della Sua attuale idoneitÓ alla guida da parte della Commissione Medica per le patenti. Cliccando qui pu˛ trovare la scheda che spiega il percorso da fare.

La Commissione Medica farÓ gli accertamenti medici del caso, valutando gli aspetti fisici, neurologici ed eventuali patologie che escludono la possibilitÓ di guidare.

Dal momento che, molto spesso, la Commissione Medica richiede una specifica valutazione tecnica circa le capacitÓ della persona con disabilitÓ di guidare e di adoperare eventuali adattamenti alla guida, Le consigliamo di rivolgersi (anche preventivamente) ad uno dei Centri di MobilitÓ in Italia (il nostro si trova a Terni) che hanno lo scopo di supportare le Commissioni Mediche per le patenti nel valutare la capacitÓ di guida delle persone con disabilitÓ.

I Centri di MobilitÓ - che sono un servizio gratuito frutto del programma źAutonomy╗ promosso da FIAT Auto - valutano, mediante specifici test e prove, sia la capacitÓ di guida della persona con disabilitÓ (tenendo conto delle varie menomazioni), sia gli eventuali adattamenti all'automobile necessari per poter guidare (acceleratore al volante, cambio automatico, leva del freno azionata a mano, inversione dei pedali, ecc.).

Il nostro Centro di MobilitÓ effettua anche una prova su circuito con l'automobile allestita con gli adattamenti necessari.

Al termine della valutazione, i Centri di MobilitÓ elaborano un fascicolo con i risultati delle varie prove in cui emergono i risultati e, quindi, i parametri entro i quali la persona si Ŕ posizionata per ciascuno dei test effettuati.

La persona porterÓ poi la documentazione del Centro di MobilitÓ in Commissione Medica che, leggendo i risultati, certificherÓ l'idoneitÓ alla guida della persona con disabilitÓ. Per completezza, si fa presente che la Commissione Medica ha facoltÓ anche di respingere tali test e di chiederne dei nuovi (questo dipende anche dalla tipologia di accordo che Ŕ presente tra le singole Commissioni Mediche e i vari Centri di MobilitÓ).


Nella speranza di aver fornito una risposta chiara ed esaustiva, inviamo cordiali saluti,
Servizio di Contact Center del Centro per l'Autonomia Umbro

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0