Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Devo proporre ricorso giurisdizionale contro il verbale di riconoscimento dell'invalidità civile, chi è il legittimato passivo in giudizio?

Pubblicato il 12/02/2008 - Letto 3078 volte
Vorrei cortesemente sapere, essendo stato negato il riconoscimento dello stato di invalidità civile in sede di visita presso l'ASL, e dovendo perciò proporre ricorso giurisdizionale avverso tale decisione, desidererei sapere chi sia il legittimato passivo in giudizio.Rimango in attesa di cortese riscontro
Stefano, 33 anni

Risposta

Gentile Utente,
in merito al quesito da Lei posto, La informiamo che i legittimati passivi alla partecipazione al giudizio dovranno essere individuati in relazione all'oggetto della domanda giudiziale.
La normativa è piuttosto confusa sull'argomento, ma alla luce dell'attuale quadro normativo, la legittimazione passiva si radica in capo ai seguenti soggetti:

a.Ministero dell'Economia e delle Finanze: l'articolo 42, comma 1, del Decreto Legge 269/2003, convertito con modificazione, dalla Legge 326/2003 attribuisce al Ministero dell'Economia e delle Finanze la veste di liticonsorte necessario nei procedimenti giurisdizionali in tema di invalidità civile, cecità civile, sordità e riconoscimento dello stato di handicap.

b.INPS: è l'ente titolare del compito di erogazione delle provvidenze, qualora la causa abbia come oggetto la concessione delle provvidenze economiche connesse al riconoscimento degli accertamenti in esame.

c.Regioni: nelle sole ipotesi di provvidenze aggiuntive da esse previste e finanziate.

APPROFONDIMENTO:
Scheda Contact Center: Ricorso contro il verbale della Commissione Medica della ASL

NORMATIVA:
Legge n. 326 del 2003, «Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, recante disposizioni urgenti per favorire lo sviluppo e per la correzione dell'andamento dei conti pubblici»

Decreto legislativo n. 112 del 1998 «Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della L. 15 marzo 1997, n. 59»

Nella speranza di aver fornito una risposta chiara ed esaustiva, inviamo cordiali saluti
Margherita Di Giorgio e Pierangelo Cenci
(Assistenti Sociali del Centro per l'Autonomia Umbro)
Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0