Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Esenzione ticket per le prestazioni sanitarie

Aggiornato il 30/12/2014 - Letto 1256 volte

Descrizione

Il Servizio Sanitario Nazionale prevede che i cittadini che usufruiscono di determinate prestazioni e servizi contribuiscano alla spesa sanitaria con il pagamento del ticket. Ci sono però alcune categorie di cittadini che possono ottenere l'esenzione totale o parziale da questa partecipazione economica.

Le singole Regioni stabiliscono in dettaglio la forma di esenzione totale o parziale e, nel caso di esenzione parziale, la quota che deve essere corrisposta.

Le persone appartenenti alle categorie esenti (indicate nella sezione «Requisiti»):

  • non partecipano alla spesa per le visite specialistiche, gli accertamenti di diagnostica strumentale e di laboratorio e per le prestazioni riabilitative; 
  • non pagano i medicinali di fascia A;
  • pagano per intero i medicinali di fascia C.

Attenzione: Per quanto riguarda i ticket sui medicinali, la competenza è delle Regioni le quali, tenuto conto dell'andamento della spesa farmaceutica rispetto al tetto di spesa programmato, hanno la possibilità di introdurre un ticket sui farmaci di fascia A (in genere una quota fissa per confezione o per ricetta). 

Alcune Regioni hanno introdotto ticket sui medicinali ed hanno autonomamente individuato le categorie di soggetti esenti da tale ticket. Per conoscere nel dettaglio i casi di esenzione dal ticket regionale sui medicinali di fascia A è bene rivolgersi direttamente alla propria ASL o alla Regione di appartenenza.


Requisiti

I cittadini che possono usufruire dell'esenzione dal pagamento del ticket sono quelli che rientrano in una delle seguenti categorie di esenzione:

  • esenzione per età e reddito;
  • esenzione per invalidità;
  • esenzione per malattia cronica o rara.

Dove rivolgersi

Per ricevere un documento che attesti la presenza dei requisiti per essere considerati esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria, la persona interessata deve rivolgersi al Centro di Salute competenti per territorio di residenza:

Centri di Salute del Distretto di Terni della USL Umbria n. 2


Documentazione da presentare

Nel richiedere l'esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria alla propria USL, la persona interessata deve presentare:

  • la tessera sanitaria;
  • il codice fiscale;
  • un documento in copia autenticata che attesti la presenza della percentuale di invalidità civile, oppure la specifica malattia esente.

Dopo aver valutato la documentazione, l'USL rilascia una tessera di esenzione, di durata permanente o limitata. L'eventuale rinnovo deve essere richiesto alla stessa USL.


Fonti normative

Decreto Ministero della Sanità n. 329 del 28 maggio 1999, «Regolamento recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti ai sensi dell'articolo 5, comma 1, lettera a) del Decreto legislativo 29 aprile 1998 n. 124».

Decreto Ministero della Sanità n. 296 del 21 maggio 2001, «Regolamento di aggiornamento del Decreto ministeriale 28 maggio 1999, n. 329, recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti ai sensi dell'articolo 5, comma 1, lettera a) del Decreto legislativo 29 aprile 1998 n. 124».

Decreto Ministero della Sanità n. 279 del 21 maggio 2001, «Regolamento di aggiornamento del Decreto ministeriale 28 maggio 1999, n. 329, recante norme di individuazione delle malattie croniche e invalidanti ai sensi dell'articolo 5, comma 1, lettera a) del Decreto legislativo 29 aprile 1998 n. 124.»


Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0