Ricerca avanzata
Men
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Progetto "Scuola, territorio e servizi: la rete per l'inclusione": anche la FISH Umbria tra i partner della rete

Pubblicato il 14/11/2012 - Letto 2449 volte
Al via i primi incontri del gruppo per la ricerca-azione previsti che dovranno condurre alla definizione di strumenti utili ad implementare l'uso dell'ICF nel Piano Educativo Individualizzato e nel Profilo Dinamico Funzionale.

Il "Progetto ICF: dal modello ICF dell'OMS alla progettazione per l'inclusione" (avviato nel 2011) ha l'obiettivo di sperimentare, nelle 95 scuole selezionate dal MIUR, l'applicazione nella scuola del modello ICF (Classificazione Internazionale del Funzionamento della Disabilit e della Salute), promosso dall'Organizzazione Mondiale della Sanit, al fine di focalizzare il ruolo dell'ambiente scolastico sull'inclusione degli alunni con disabilit.

Nella provincia di Terni, in risposta al bando, si costituita la rete di scuole "Scuola, territorio e servizi: la rete per l'inclusione" composta da 5 istituti del Comune di Terni (Direzione Didattica "G. Mazzini" capofila, Direzione Didattica "San Giovanni", Istituto Comprensivo "Marconi", Istituto Comprensivo "Oberdan", Scuola Secondaria di 1 grado "Leonardo da Vinci - Nucola"), l'Istituto Istruzione Superiore "Gandhi" di Narni, la Direzione Didattica di Amelia, l'Istituto Omnicomprensivo di Amelia, l'Istituto Comprensivo di Acquasparta, l'Istituto Comprensivo di Montecastrilli.

Con il progetto le scuole si propongono di dare un apporto significativo alla rete interistituzionale costituita da Enti Locali, scuole, Associazioni e ASL, nello sviluppo di contesti formativi e sociali inclusivi mediante l'utilizzo integrato del modello biopsicosociale  ICF.

Per far ci, le scuole hanno coinvolto operativamente la pluralit dei soggetti che, oltre al mondo della scuola, progettano e realizzano percorsi di inclusione delle persone con disabilit; tra questi vi la FISH Umbria ONLUS (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) che, avvalendosi dei tecnici del Centro EmpowerNet, far parte del gruppo di ricerca-azione che punter a costruire gli strumenti PEI (Piano Educativo Individualizzato) e PDF (Profilo Dinamico Funzionale) secondo il modello ICF, revisionare il processo e le procedure correlate dei percorsi di integrazione scolastica e di costruzione del progetto di vita per le persone con disabilit.

Il gruppo di ricerca-azione, che avvier i propri lavori il 19 Novembre, sar coordinato dalla Dott.ssa Lucilla Frattura (Capo Centro collaboratore OMS Famiglia Classificazioni Internazionali, presso Direzione Centrale Salute, Integrazione Sociosanitaria, Politiche Sociali della Regione Friuli Venezia Giulia).

Ricordiamo che Frattura gi intervenne a Terni durante il seminario del 9 maggio 2011, Il Progetto di Vita delle Persone con Disabilit. Appropriatezza e Sostenibilit del Progetto Globale di Presa in carico (leggi qui), organizzato dalla FISH Umbria ONLUS (durante il quale fu "sancita" la collaborazione delle istituzioni locali e del Centro per l'Autonomia Umbro con il Centro Collaboratore dell'OMS) e, pi di recente, a Pila, il 4 luglio scorso al convegno, sempre della FISH Umbria ONLUS, Presa in carico globale. Innovare nel segno della giustizia sociale e dell'appropriatezza degli interventi (leggi qui).

Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0