Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

"Nulla su di noi senza di noi. Appunti per immagini"

Pubblicato il 27/11/2014 - Letto 1451 volte
Mobilitazione, protagonismo e partecipazione delle persone con disabilità e delle loro famiglie: questo il tema della mostra "Nulla su di noi senza di noi. Appunti per immagini" della FISH che - a supporto della campagna "Persone, non pesi" (1-8 dicembre 2014) - racconta come le persone con disabilità «vivevano ieri, vivono oggi e talora riescono anche ad essere protagoniste». Il video della mostra verrà trasmesso anche a Perugia il 1° dicembre, durante il convegno sul diritto allo studio delle persone con disabilità.

Quella che va dal 1° all'8 dicembre 2014 è una settimana importante per i diritti delle persone con disabilità.

Partiamo dalle date internazionali: il 3 dicembre è la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità: tante le manifestazioni e le iniziative previste in varie parti d'Italia. Durante la settimana, inoltre, la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) lancia la campagna "Persone, non pesi" (di cui si dice in questa news).

Come importante e prestigiosa iniziativa collaterale alla campagna "Persone, non pesi", la FISH - in collaborazione con l'Agenzia Contrasto - ha realizzato la mostra fotografica intitolata "Nulla su di Noi senza di Noi. Appunti per immagini: mobilitazione, protagonismo e partecipazione delle persone con disabilità e delle loro famiglie". L'intenzione è quella di raccontare, in venti città italiane, come le persone con disabilità «vivevano ieri, vivono oggi e talora riescono anche ad essere protagoniste». La mostra si avvale, sia del materiale fotografico che ha costituito l'evento del 2013 (realizzato anche a Terni e di cui abbiamo detto in questa news), sia degli scatti di due celebri creatori d'immagine: Gianni Berengo Gardin [link a sito esterno] e Massimo Sciacca [link a sito esterno].

La mostra, anche in versione video, è organizzata in tre parti. La prima parte racconta la segregazione e la discriminazione legate alla disabilità, causate prima di tutto dal pregiudizio, le cui vittime cui sono state, e ancora sono, le persone con disabilità. Gli scatti sono tratti dal reportage fotografico "La vita nonostante" realizzato da Gianni Berengo Gardin nel 1996. Le immagini si alterano ai testi, curati da Carlo Giacobini (Direttore di Handylex.org), che riportano alcune domande sulla disabilità che, provocatoriamente, trovano risposte solo in frasi fatte e intrise di pregiudizio. La prima parte si conclude con la seguente affermazione: «i pregiudizi determinano e giustificano i comportamenti personali e le scelte politiche e sociali discriminanti. Impara a riconoscere i pregiudizi!».

"Restami vicino", del 2002, è il reportage del fotografo Massimo Sciacca che apre la seconda parte della mostra. Le immagini, anche in questo caso alternate ai testi di Giacobini, mostrano che, in determinate condizioni favorevoli, le persone con disabilità possono svolgere attività quotidiane (di vita, di lavoro, di sport) e vivere relazioni sociali, amicali, familiari e affettive. Si conclude con l'affermazione: «La disabilità è strettamente connessa all'ambiente, alla cultura. Forse dipende anche da te».

La terza parte della mostra, aperta da "Nulla su di Noi, senza di Noi" (slogan del movimento associativo mondiale e fatto proprio anche dalla FISH nazionale), ripercorre le immagini delle lotte e delle rivendicazioni che, dagli anni Settanta ad oggi, hanno caratterizzato parte del lavoro che le associazioni di promozione e tutela dei diritti delle persone con disabilità hanno condotto in questi decenni al fin di garantire la massima inclusione sociale. Gli autori delle foto sono: Giorgio Bergami, Valentina Cannone, Stefania Dondero, Giuseppe Moccia, Marco Marongiu, Francesca Padovan, Chiara Vettraino e Salvatore Di Vilio.

La mostra è stata realizzata anche grazie al supporto di: ADV (Associazione Disabili Visivi), AIPD (Associazione Italiana Persone Down), FIADDA (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti delle persone Audiolese), UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), Village4All, Associazione Lo Spirito di Stella e Federazione Italiana Wheelchair Hockey.

Ricordiamo che Perugia e Terni sono tra le venti città italiane in cui la mostra verrà presentata tramite il video. In particolare:

  • Sabato 29 novembre, alle ore 17.00, la video-mostra verrà presentata al Teatro Comunale Bertolt Brecht di San Sisto, Perugia, in occasione della produzione "Spazio Libero" della compagnia teatrale I giovani di una volta e del gruppo musical Living Together (scarica la locandina [file in PDF]). Lo spettacolo è un cabaret, cui partecipano le persone ospiti di un centro diurno di Perugia, un gruppo teatrale di persone anziane ed alcuni giovani musicisti. Prima dello spettacolo, la video-mostra verrà proiettata nel foyer del teatro; interverrà la Presidente della FISH Umbria ONLUS MariaLuisa Meacci per introdurre il tema della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità e, successivamente, l'Assessora ai Servizi sociali del Comune di Perugia Edi Cicchi.
  • Lunedì 1° dicembre, presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Perugia, durante il convegno "Il diritto allo studio delle persone con disabilità: l'analisi delle pratiche" (di cui abbiamo detto in questa news).
  • Mercoledì 3 dicembre, presso la Biblioteca Comunale di Terni, in occasione delle iniziative legate ad Agenda 22 (di cui abbiamo detto in questa news).
  • Giovedì 4 dicembre, presso il Centro per l'Autonomia Umbro, in occasione dell'evento "Promozione e tutela del diritto alla Vita Indipendente" (di cui abbiamo detto in questa news).
Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0