Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

News

«Siamo da soli». Perché l'iniquità della compartecipazione al costo dei servizi interessa solo la FISH Umbria ONLUS?

L'audizione di Lunedì 7 novembre presso la Terza Commissione Consiliare di Palazzo Cesaroni ha mostrato come le ragioni della FISH Umbria ONLUS suonino in modo completamente isolato rispetto a tutte le parti sociali. Nessuno - e non solo i vertici istituzionali regionali, ma nemmeno l'ANCI ed i Sindacati - sembrano comprendere la profonda iniquità che si pone alla base di ciò che la Regione Umbria sta chiedendo ai cittadini con disabilità in merito alla partecipazione alla spesa per i servizi socio-sanitari. «Non si può parlare di equità se, misurando la "ricchezza" disponibile, si ignorano tutti quei costi che sono già a carico delle persone con disabilità e delle loro famiglie» afferma Andrea Tonucci, vice presidente della FISH Umbria ONLUS. «Come Federazione - continua - siamo contrari a che le persone con disabilità e le loro famiglie vengano chiamate a "tappare i buchi" del bilancio, mentre saremmo favorevoli ad una partecipazione responsabile e attiva che porti a chiamare le persone con disabilità per "pagare il giusto"».
Pubblicato il 11/11/2011 - letto 1751 volte - 0 file allegati


Il Comune torna a richiedere l'ISEE alle famiglie per l'assistenza domiciliare e per i servizi semi-residenziali

In questi giorni il Comune di Terni sta spedendo lettere ai cittadini con disabilità che usufruiscono dei servizi domiciliari e semiresidenziali, con il fine di chiedere la compartecipazione alla spesa. In questa fase - come viene esplicitato nella lettera - si sta procedendo a stabilire le procedure di accesso e di eventuale compartecipazione al costo dei servizi.
Pubblicato il 7/10/2011 - letto 1503 volte - 0 file allegati


Compartecipazione alla spesa dei servizi: viene abbassata la fascia di reddito per l'esenzione

I primi effetti della crisi: una fascia più ampia di persone comparteciperà alla spesa dei servizi socio-sanitari. La Giunta Comunale di Terni lo scorso 15 settembre ha previsto un adeguamento dei limiti reddituali funzionali all'esenzione al costo dei servizi, adeguandosi ai parametri posti dalla Regione Umbria. Così, se fino ad oggi chi aveva un reddito annuo che non superava i 7.180 euro era esentato dalla compartecipazione alla spesa, ben presto il reddito annuo scenderà a 4.800 euro.
Pubblicato il 23/09/2011 - letto 1443 volte - 0 file allegati


Assegno di cura per le persone con SLA: solo fumo negli occhi?

Divulghiamo una news pubblicata nel nostro sito all'inizio di agosto. Dopo l'appello dell'AISLA Umbria dell'11 luglio scorso in merito alla possibilità di ottenere uno specifico assegno di cura per le persone con SLA, la Giunta Regionale ha mantenuto il proprio impegno: il 29 luglio ha approvato una sperimentazione temporanea di interventi di assistenza indiretta per persone con patologie dei moto-neuroni ed in particolare da SLA con la possibilità di destinare alle famiglie un assegno di cura per "alleviare" l'impegno assistenziale. Ci si chiede ora, a distanza di poche settimane dall'approvazione da parte della Giunta, gli effetti che potrebbero produrre i provvedimenti del Governo in materia assistenziale sulla possibilità di ottenere tale assegno di cura.
Pubblicato il 2/08/2011 - letto 1608 volte - 0 file allegati


"Oltre la crisi: un patto per lo sviluppo e la solidarietà". Il documento presentato dal sindaco Di Girolamo

Il Sindaco di Terni ha presentato al Consiglio comunale del 25 maggio un documento in cui illustra l'aggiornamento delle linee programmatiche. Il documento, intitolato "Oltre la crisi: un patto per lo sviluppo e la solidarietà", disegna un quadro della situazione attuale e fornisce indicazioni a breve e medio termine.
Pubblicato il 27/05/2011 - letto 1345 volte - 0 file allegati


Bilancio sociale del Comune di Terni. Incontro a Palazzo Spada

Il 19 aprile si è tenuto un incontro presso Palazzo Spada a Terni per chiarire alcuni aspetti sul bilancio sociale. L'Assessore alle Politiche Sociali, Stefano Bucari, ha sottolineato l'intenzione dell'Amministrazione Comunale di riprendere in mano la questione della gestione di alcuni servizi rivolti alle persone con disabilità; in questo senso ha parlato della nuova Convenzione per i servizi sociali tra il Comune e la ASL (che in precedenza era semplicemente rinnovata di anno in anno), e ha confermato l'impegno per un investimento economico importante da parte del Comune da sostenere insieme alla Regione.
Pubblicato il 29/04/2011 - letto 1456 volte - 0 file allegati


Verso il Piano Regolatore Sociale di Terni: seminario "Nuove povertà e politiche per le famiglie"

Si terrà venerdì 15 aprile alle ore 16.00 il seminario "Nuove povertà e politiche per le famiglie" presso Palazzo Spada a Terni. I relatori: un docente di Sociologia de "La Sapienza" e il presidente dell'AUR (Agenzia Umbria Ricerche). La conferenza ha l'obiettivo di concorrere a definire, insieme alle linee prioritarie d'intervento, il piano d'azione del Piano Regolatore Sociale.
Pubblicato il 13/04/2011 - letto 1419 volte - 0 file allegati


Umbria-Toscana-Abruzzo: un confronto sull'ISEE

La compartecipazione alla copertura del costo degli interventi sociali da parte del soggetto destinatario delle prestazioni, secondo livelli differenziati di situazione economica, è effettuato tenendo conto dell'Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE). La normativa varia però da regione a regione.
Pubblicato il 13/04/2011 - letto 1514 volte - 0 file allegati


Presentato il bilancio sociale del Comune di Terni per il 2011

Sociale: tagli drastici da parte del Governo, mentre l'Amministrazione comunale di Terni mantiene inalterata la spesa per il 2011, fissandola a 8 milioni di euro. Questi i punti di partenza per le riflessioni fatte nell'incontro sul bilancio del sociale di lunedì scorso a Palazzo Spada.
Pubblicato il 1/04/2011 - letto 1465 volte - 0 file allegati


Compartecipazione alla spesa sociale nel Comune di Terni

L'azzeramento del Fondo Nazionale delle Politiche Sociali e del Piano per la non autosufficienza impone un cambio di rotta nei servizi di Terni. O meglio, il cambio di rotta che da tempo si sarebbe dovuto attuare non è stato fatto, e adesso è necessario correre ai ripari. Viene applicato, fin da subito, il discorso della compartecipazione alla spesa dei cittadini ternani che richiedono dei servizi.
Pubblicato il 24/03/2011 - letto 1573 volte - 0 file allegati



Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0