Ricerca avanzata
Men
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » Glossario » Lettera L »

Glossario: lettera L


lancette pungidito
Vengono utilizzate per il prelievo di sangue capillare. Le caratteristiche tecniche che ogni lancetta pungidito deve avere riguardano la sterilit, laffilatura atraumatica che riduca al minimo il trauma per l'epidermide, il diametro della punta studiato per ottimizzare la quantit di sangue necessaria ad effettuare il test glicemico. Le lancette pungidito risultano [] indispensabili al paziente diabetico per ottenere la goccia di sangue per effettuare il test della glicemia.
(Da: www.paginesanitarie.com)
laringectomia

La laringectomia un intervento chirurgico di asportazione parziale o totale della laringe, che si effettua in caso di tumori maligni.

Le laringectomie parziali sono interventi mirati, oltre che alla guarigione definitiva dalla patologia tumorale alla conservazione o restaurazione della funzione sfinterica dell'organo e quindi della respirazione, della fonazione e della deglutizione.

La laringectomia totale impedisce la fonazione. La persona pu per essere abilitata ad utilizzare l'esofago e il neofaringe come sorgente sonora, realizzando, con l'aria ingerita nello stomaco, la cosiddetta "voce esofagea".

LDL (lipoproteine a densit bassa)
le LDL rappresentano quel colesterolo che tende a depositarsi nelle pareti delle arterie (colesterolo cattivo).
LEA
Vedere sotto Livelli Essenziali di Assistenza (LEA).
lesione midollare
La lesione midollare un evento che si verifica quando nel midollo si interrompe parzialmente o totalmente la connessione funzionale tra i centri superiori del sistema nervoso centrale ed i nervi periferici.
Lepidemiologia delle lesioni midollari pone numericamente al primo posto le lesioni traumatiche da incidente stradale, lavorativo o da sport, seguite da quelle non traumatiche come neoplasie, processi infiammatori o degenerativi delle strutture vertebrali e discali, patologie infettive, ecc. Quando la lesione midollare determinata da un evento traumatico, nel momento immediatamente successivo a tale evento, si instaura una fase definita shock spinale che clinicamente caratterizzato dallassenza delle funzioni motorie, sensitive e viscerali situate al di sotto del livello lesionale (funzioni che sono normalmente controllate dai centri superiori). Tali funzioni saranno totalmente assenti in caso di sezione completa, oppure solo parzialmente compromesse se la sezione del midollo incompleta.
La assenza di funzionamento motorio e sensitivo interesser tutti e quattro gli arti nelle lesioni cervicali (tetraplegia) o i soli arti inferiori nelle lesioni dorsolombari (paraplegia). Pu verificarsi anche una ritenzione urinaria e fecale (cio impossibilit di urinare e defecare spontaneamente).
Alla fase di shock spinale fa seguito la ripresa di attivit sottolesionale (volontaria, spontanea, riflessa) con caratteristiche estremamente variabili.
Qualunque ne sia la causa, la gravit e lestensione della lesione dipendono dal livello midollare (cervicale, dorsale, lombare), dallampiezza della lesione (sezione completa o incompleta) e dalla velocit con cui la lesione stessa si realizzata.
lipidi
I lipidi, sia quelli di origine vegetale (oli e margarine) che quelli di origine animale (burro, lardo, strutto, pancetta), sono costituiti prevalentemente da miscele di trigliceridi.
Dal punto di vista chimico i trigliceridi sono molecole di glicerina cui sono uniti 3 acidi grassi di solito diversi  tra loro. Questi  acidi grassi possono essere saturi, insaturi o polinsaturi e la differenza consiste, sempre dal punto di vista chimico, nellesistenza di uno o pi doppi legami tra gli atomi di carbonio che formano la catena dellacido stesso.
Nellorganismo i lipidi sono elementi strutturali, agiscono da agenti emulsionanti, contribuiscono alla termoregolazione, e servono come riserva per la produzione di energia metabolica: sono infatti la fonte pi concentrata di energia (1 gr = 9 calorie).
Livelli Essenziali di Assistenza (LEA)

I Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) sono le prestazioni e i servizi che il Servizio Sanitario Nazionale tenuto a fornire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di una quota di partecipazione (ticket), con le risorse pubbliche raccolte attraverso la fiscalit generale.

I LEA sono organizzati in tre grandi aree:

  • l'assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro, che comprende tutte le attivit di prevenzione rivolte alle collettivit ed ai singoli (tutela dagli effetti dell'inquinamento, dai rischi infortunistici negli ambienti di lavoro, sanit veterinaria, tutela degli alimenti, profilassi delle malattie infettive, vaccinazioni e programmi di diagnosi precoce, medicina legale);
  • l'assistenza distrettuale, vale a dire le attivit e i servizi sanitari e sociosanitari diffusi capillarmente sul territorio, dalla medicina di base all'assistenza farmaceutica, dalla specialistica e diagnostica ambulatoriale alla fornitura di protesi alle persone con disabilit, dai servizi domiciliari ai servizi territoriali consultoriali (consultori familiari, SERT, servizi per la salute mentale, servizi di riabilitazione per le persone con disabilit, ecc.), alle strutture semiresidenziali e residenziali (residenze per persone anziani e persone con disabilit, centri diurni, case famiglia e comunit terapeutiche);
  • l'assistenza ospedaliera, in pronto soccorso, in ricovero ordinario, in day hospital e day surgery, in strutture per la lungodegenza e la riabilitazione, e cos via.

Normativa di riferimento

Decreto legislativo n. 502 del 30 dicembre 1992, Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell'art. 1 della legge 23 ottobre 1992, n. 421 (collegamento a sito esterno).

Decreto legislativo n. 229 del 19 giugno 1999, Norme per la razionalizzazione del Servizio sanitario nazionale, a norma dell'articolo 1 della L. 30 novembre 1998, n. 419 (collegamento a sito esterno).

Legge n. 405 del 16 novembre 2001, Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 settembre 2001, n. 347, recante interventi urgenti in materia di spesa sanitaria (collegamento a sito esterno).

Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0