Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage »

La Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità

Foto del palazzo dell'ONU a New YorkL'importanza di avere una Convenzione internazionale è data dal fatto che essa, a differenza delle precedenti dichiarazioni di principio che si sono susseguite negli anni, equivale ad una legge: è uno strumento legale che, una volta ratificato da almeno un terzo dei Paesi membri delle Nazioni Unite, diventa vincolante per tutti i Paesi che l'hanno ratificato e che essi devono rispettare sia nelle leggi, sia nelle politiche concrete.


Leggi il testo della Convenzione Internazionale sui Diritti delle Persone con Disabilità (leggi il file in PDF).


Il «Comitato ad hoc»
Il 19 dicembre 2001, aperti ufficialmente i lavori per l'elaborazione di un documento internazionale l'Assemblea Generale su sollecitazione della Commissione per i Diritti Umani e della Commissione per lo Sviluppo Sociale, con la Risoluzione 56/168, istituisce il cosiddetto «Comitato ad hoc» (Ad Hoc Committe). Il «Comitato ad hoc» è formato da circa la metà dei 191 membri dell'ONU, rappresentativi di tutti i continenti, delle diverse etnie, religioni e ispirazioni politiche. Partecipano con pieni diritti anche membri senza diritto di voto come lo Stato Vaticano, la Commissione Europea e la Lega Araba, oltre alle agenzie dell'ONU quali l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la Banca Mondiale e l'International Labour Organization (ILO). Partecipano anche Organizzazioni governative come le istituzioni nazionali sui diritti umani. Dal 2001 al 2006 ci sono state otto sessioni del «Comitato ad hoc», nel corso delle quali si è discusso dei temi contenuti nei singoli articoli per poi passare alla loro votazione.

Un aspetto innovativo che ha caratterizzato la nascita della Convenzione è la presenza della società civile: gli Stati membri hanno richiesto la partecipazione degli «esperti» sulle politiche sulla disabilità, ossia le persone con disabilità stesse. È un fatto senza precedenti che i rappresentanti della società civile (attraverso le Organizzazioni e Associazioni di Persone con Disabilità) vengano riconosciuti membri a pieno titolo di un Comitato dell'Assemblea Generale.


L'approvazione della Convenzione: le tappe

Approvazione da parte dell'Assemblea Generale dell'ONU
Il 13 dicembre 2006, dopo otto sessioni del Comitato ad hoc, è stata approvata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite di New York la prima Convenzione Internazionale sui Diritti delle Persone con Disabilità.

Firma del testo della Convenzione da parte dell'Italia
Foto di Fazzi: il Ministro Ferrero firma la Convenzione. Accanto c'è Giampiero GriffoIl 31 marzo 2007, nella sede dell'ONU di New York, il Governo italiano, nella figura del Ministro Paolo Ferrero, ha ufficialmente firmato il testo della Convenzione.

Traduzione in italiano del testo della Convezione
Il 28 dicembre 2007 il Consiglio dei Ministri del Governo italiano ha approvato la traduzione italiana ufficiale del testo della Convenzione.

Ratifica della Convenzione da parte del numero minimo dei paesi aderenti all'ONU
Aprile 2008: la Convenzione viene ratificata da 20 paesi (numero minimo richiesto affinché entri in vigore).

Entrata in vigore della Convenzione a livello internazionale
Il 3 maggio 2008 la Convenzione ed il suo Protocollo Opzionale entrano ufficialmente in vigore.


L'approvazione della Convenzione in Italia

Il Governo Italiano approva la Convenzione ONU
28 novembre 2008: il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto di ratifica della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità (continua).

Anche al Senato è passato il Disegno di Legge
28 gennaio 2008: il Senato italiano ha approvato all'unanimità il Disegno di Legge (DdL) di ratifica della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità e l'istituzione dell'Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità (continua).

L'approvazione della Camera dei Deputati
24 febbraio 2009: la Camera dei Deputati ha approvato definitivamente la legge di ratifica della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e del protocollo opzionale siglati a New York nel marzo 2007. Approvata anche l'istituzione di un Osservatorio sulla condizione delle persone con disabilità (continua).

Logo della Repubblica ItalianaLa Convenzione è legge nazionale
Legge n. 18 del 3 marzo 2009, «Ratifica ed esecuzione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, con Protocollo opzionale, fatta a New York il 13 dicembre 2006 e istituzione dell'Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità» (collegamento a sito esterno)

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0