Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » Focus »

Inclusione scolastica: il punto della situazione

Pubblicato il 17/11/2009 - Letto 2529 volte
A seguito delle numerose vicissitudini che, in quest'anno scolastico piuttosto movimentato, hanno coinvolto il mondo della scuola, dagli interventi del Ministro Maria Stella Gelmini alle le richieste della FISH e della FAND, proponiamo una sintesi che faccia il punto della situazione.

Per prima cosa, con DPR 112 del 22 giungo 2009, il Ministero dell'Istruzione dell'UniversitÓ e della Ricerca ha riassunto la normativa precedente sulla valutazione degli alunni, introducendo anche qualche novitÓ come quella prevista dall'articolo 6, secondo cui anche per l'ammissione agli esami conclusivi degli studi occorre una votazione di 6/10 in ogni disciplina e non Ŕ pi¨ sufficiente una media complessiva di 6/10. Questo provvedimento ha suscitato alcune perplessitÓ in seno alle associazioni di persone con disabilitÓ, di cui rimandiamo all'autorevole commento dell'avvocato Salvatore Nocera (vicepresidente della FISH): leggi la scheda (file in PDF).

Successivamente, con la Nota del 4 agosto 2009, il Ministero ha trasmesso le źLinee-guida per l'integrazione scolastica degli alunni con disabilitÓ╗ di cui si rimanda sempre al commento di Nocera (vai al Focus dell'8 settembre 2009).

Al di lÓ dei documenti ministeriali prodotti, tuttavia, quest'anno scolastico si Ŕ aperto con mettendo a rischio seriamente il processo di inclusione di molti alunni con disabilitÓ. Subito dopo la riunione della Consulta delle Associazioni delle Persone con DisabilitÓ del 4 novembre scorso presso il MIUR, infatti, i presenti avevano espresso forti perplessitÓ circa l'opportunitÓ di proseguire la collaborazione con il Ministro. La perdurante assenza di risposte da parte del mondo politico sull'attuale grave condizione della scuola pubblica italiana, che vede seriamente compromesso il processo di inclusione degli alunni con disabilitÓ, Ŕ fonte di cosý grande preoccupazione per le Associazioni, che FAND e FISH, le federazioni pi¨ rappresentative del mondo della disabilitÓ, hanno fatto fronte comune per chiedere un immediato e inderogabile incontro con il Ministro Gelmini. La risposta non si Ŕ fatta attendere. La richiesta congiunta della FAND e della FISH ha avuto quale esito la convocazione della Consulta delle Associazioni delle Persone con DisabilitÓ ad un incontro con il Ministro Gelmini per il prossimo 19 novembre.

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0