Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Focus - Archivio Febbraio 2013

Totale delle focus pubblicate nel mese di Febbraio 2013: 4

«Costringiamo la politica a occuparsi di disabilità!». I quesiti di "Tutti a Scuola"

L'Associazione "Tutti a Scuola" si è posta l'obiettivo di «fare diventare la disabilità un tema della campagna elettorale» e, per farlo, ha deciso di occupare, lo scorso 4 febbraio, Piazza Montecitorio. Al di là dell'esito della manifestazione, ciò che riteniamo utile divulgare sono i nove quesiti riguardanti le principali criticità in materia di inclusione scolastica, che già da tempo vengono denunciate da più parti e che, speriamo, vengano lette anche dai politici che dopo il 24-25 febbraio prossimo siederanno in Parlamento e a Palazzo Chigi.
Pubblicato il 13/02/2013 - letto 2042 volte - 0 file allegati


I 13 punti dell'ANFFAS per un impegno politico concreto, corretto e competente

L'ANFFAS (Associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale) presenta il proprio manifesto-appello per la tutela e la promozione dei diritti delle persone con disabilità ai vari partiti in lizza per le prossime elezioni politiche. L'associazione, in sinergia e a supporto di quanto proposto negli anni dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap), propone questi 13 punti che riassumono le azioni chiave della lotta per i diritti delle persone con disabilità, ma che «negli ultimi anni - afferma - hanno trovato poco spazio sui tavoli politico-istituzionali, se non quando si è tratto di decurtarle in termini di risorse e servizi».
Pubblicato il 08/02/2013 - letto 2630 volte - 0 file allegati


Cittadinanza italiana: italiani e stranieri con disabilità, tra giuramenti ed elezioni

Il problema del riconoscimento dello status di cittadino italiano per gli stranieri di "seconda generazione" con disabilità cognitiva sembra approdare ad una conclusione positiva: il Ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri ha proposto anche un disegno di legge per regolare la questione in conformità della Convenzione dell'ONU. Nel frattempo, parte la campagna dell'AIPD "Il mio voto conta!": infatti anche gli italiani con disabilità cognitiva rischiano di non poter esercitare pienamente una delle facoltà più importanti connesse alla loro "cittadinanza", il diritto di voto.
Pubblicato il 06/02/2013 - letto 2560 volte - 0 file allegati


Cittadinanza italiana. Rifiutata per sindrome di Down. Ma in Umbria si parla di "ius soli"

Ci fa piacere segnalare un'iniziativa della Regione Umbria che si pone quasi in controtendenza con quanto è recentemente accaduto a livello nazionale ad alcuni diciottenni stranieri con sindrome di Down che hanno chiesto la cittadinanza italiana. Se questi si sono visti negare lo status di cittadini italiani perché - secondo le autorità deputate - non in grado di cogliere con consapevolezza la portata del giuramento, la Regione Umbria, presso l'Istituto Casagrande-Cesi di Terni, ha promosso un percorso di informazione sui diritti delle persone immigrate per diventare cittadini italiani e ha auspicato un cambiamento tempestivo della normativa in favore di quei ragazzi che sono nati o che sono cresciuti nel nostro Stato e che, a buon diritto, si sentono cittadini italiani a tutti gli effetti.
Pubblicato il 01/02/2013 - letto 2760 volte - 0 file allegati



Salta contenuti del pié di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0