Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Unità Operativa Centri Diurni

Aggiornato il 30/12/2014 - Letto 6107 volte

Descrizione

L'Unità Operativa Centri Diurni della USL Umbria n. 2 (che comprende i Distretti di Terni, Orvieto, Narni e Amelia) fa parte del Dipartimento di Riabilitazione. L'Unità Operativa è suddivisa in centri diurni che accolgono persone con disabilità psico-fisica. I centri diurni sono spazi organizzati in modo da favorire il processo di crescita e d'integrazione sociale della persona con disabilità. Hanno l'obiettivo di sviluppare e/o migliorare le capacità relazionali ed i legami che la persona con disabilità instaura con la propria comunità.

L'Unità Operativa Centri Diurni svolge anche sostegno psico-fisico e servizi di auto-mutuo-aiuto (soprattutto per i familiari delle persone con disabilità), senza limiti d'età.


Requisiti

L'Unità Operativa Centri Diurni si rivolge a persone adulte (età 18-65 anni) con disabilità psico-fisiche.

Le persone con disabilità che frequentano la scuola superiore frequentano i centri diurni dell'Unità Operativa in orario pomeridiano.


Dove rivolgersi

I Centri Diurni dell'Unità Operativa che insistono nel Distretto di Terni della USL Umbria n. 2 sono i seguenti:

I link di seguito riportano le schede illustrative sugli orari di ricevimento, i recapiti telefonici ed altro ancora dei centri diurni presenti nel Distretto n. 1 di Terni.

Centro diurno «Arcobaleno»

Centro diurno «Girasole»

Centro diurno «Macondo»

Centro diurno «Spazio Agorà»

Centro diurno «Spazio Insieme»

Centro diurno «La Cometa»

Per accedere ai centri diurni dell'Unità Operativa è necessaria la compilazione di una richiesta scritta da parte dell'assistente sociale di uno dei Centri di Salute dell'ASL, competente territorialmente, che verrà redatta insieme ad un familiare.

Il Distretto n. 1 di Terni ha tre Centri di Salute. Di seguito sono riportati i link alle schede illustrative dei 3 Centri di Salute del Distretto socio-sanitario di Terni: sono riportati gli orari di ricevimento, i recapiti telefonici per eventuali appuntamenti ed altre informazioni utili.

Centro di Salute n. 1: (PES: Tacito e Valnerina);

Centro di Salute n. 2: (PES: Ferriera, Velino e Stroncone);

Centro di Salute n. 3: (PES: Colleluna).


Documentazione da presentare

Non esistono obblighi specifici, relativamente alla documentazione da presentare all'assistente sociale dei Centri di Salute. In generale, è bene portare la documentazione più importante che riguarda la condizione di disabilità della persona (si consiglia, in particolare, di presentare, ove presenti, la cartella clinica e la diagnosi funzionale).

Se non è possibile presentare una documentazione specifica, sono sufficienti:

  • documento di identità della persona con disabilità;
  • richiesta del medico di medicina generale;
  • verbale di riconoscimento dell'invalidità civile;
  • verbale del riconoscimento dello stato di handicap (ai sensi della Legge n. 104 del 5 febbraio 1992);
  • eventuale iscrizione alle liste di collocamento mirato (ai sensi della Legge n. 68 del 12 marzo 1999).

Fonti normative

Legge n. 833 del 23 dicembre 1978, «Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale».

Legge n. 104 del 5 febbraio 1992, «Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate».

Legge n. 68 del 12 marzo 1999, «Norme per il diritto al lavoro dei disabili».

Unità Operativa Centri Diurni, Azienda USL n. 4 di Terni, «Regolamento interno». (Il documento non è disponibile on line).


Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0