Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Nuovo Piano Sociale Regionale: presentata la proposta anche a Terni

Pubblicato il 15/01/2016 - Letto 1162 volte
Giovedì 14 gennaio 2016, l'Assessore regionale al Welfare Luca Barberini ha presentato, anche nel capoluogo di Terni, la "bozza" del nuovo Piano Sociale Regionale. L'incontro ha permesso, inoltre, di sviluppare un confronto diretto con tutti gli attori che, nel ternano, operano nel sociale, al fine di formulare delle proposte di implementazione e miglioramento della "bozza" regionale.

Giovedì 14 gennaio 2016, al Centro Multimediale di Terni, si è svolto l'incontro di presentazione della proposta del nuovo Piano Sociale Regionale [file pdf], pre-adottato dalla Giunta il 27 ottobre scorso. Il primo incontro di presentazione della "bozza" si era svolto a Perugia, presso la Scuola di Amministrazione Pubblica "Villa Umbra", come avevamo già scritto in questo articolo.

L'incontro, in quell'occasione, era stato promosso dall'Assessore regionale alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, con l'intento di intraprendere un percorso partecipato e di confronto, con i tutti i diversi attori coinvolti nel sociale, sui temi del nuovo Piano.

Il Comune di Terni, data l'importanza strategica del nuovo Piano Sociale Regionale - che avrà durata triennale - ha ritenuto opportuno organizzare un incontro di presentazione della "bozza" regionale, anche nella città di Terni, per dare modo a tutte le realtà territoriali che operano nel settore, di contribuire alla formulazione di proposte ed indicazioni per implementare quanto già predisposto dagli uffici regionali di competenza.

All'incontro, che è stato introdotto dal Sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, sono intervenuti anche l'Assessora comunale al Welfare, Francesca Malafoglia, l'Assessore comunale alle Politiche Giovanili, Emilio Giacchetti e l'Assessore regionale alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini. L'incontro ha visto la partecipazione di oltre 160 persone, fra rappresentanti di Istituzioni, Enti, Sindacati, Terzo Settore e Associazioni (tra cui anche la FISH Umbria ONLUS, tramite il Centro Risorse EmpowerNet Umbro).

L'Assessore Barberini ha ri-affermato, anche in occasione di questo incontro, quanto già detto a "Villa Umbra" e cioè che la proposta del Piano Sociale Regionale pre-adottata dalla Giunta non costituisce un documento già completo, ma è ancora in fase di «perfezionamento» e, proprio per tale motivo, la Regione è pronta ad accogliere «osservazioni e proposte che possano arricchire il testo attuale in modo da dare risposte pronte e giuste per soddisfare i bisogni espressi dalla comunità, con un occhio attento ai giovani, alle famiglie, alle persone disabili e alle fasce sociali più deboli» come riportato nell'articolo Piano sociale regionale, l'assessore Barberini a Terni per cogliere proposte e suggerimenti [link esterno] pubblicato su Umbria Domani.it

L'Assessora Malafoglia ha ricordato quanto realizzato dal Comune di Terni negli ultimi mesi grazie anche ad Agenda 22 e all'adozione del Piano per le politiche sulla disabilità (di cui avevamo scritto in questo articolo) ed ha affermato che «l'obiettivo è quello di ribaltare il concetto di Welfare come finora è stato concepito: non più un modello per cui lo Stato risarcisce chi è in difficoltà, ma un modello promozionale che anticipi i problemi e che diventi anche virtuoso a livello di ricchezza sociale» come riportato nell'articolo Terni, nuova stagione per Piano sociale regionale: «Via alla fase partecipativa con la città» [link esterno] pubblicato su Umbria24.it.

A seguito della presentazione della proposta del Piano, sono stati organizzati cinque tavoli di lavoro, predisposti secondo uno schema che ha tenuto conto di quanto deciso nell'ambito della giornata di lavoro sulla Smart Land and Smart People, come spiegato dall'Assessora Malafoglia.


I tavoli di lavoro

Per rendere operativo l'incontro in termini di buone proposte ed indicazioni, sono così stati realizzati cinque tavoli di lavoro, ciascuno dei quali è stato coordinato da esperti/e di facilitazione di processi decisionali. I tavoli - che hanno visto la partecipazione dei/delle 160 partecipanti all'incontro - erano così organizzati:

  • Tavolo di lavoro n. 1: "La persona al centro della Comunità": all'interno di questo gruppo, si sono analizzati punti di forza e di debolezza dell'organizzazione dei servizi, dell'integrazione socio-sanitaria, dei diritti sociali di cittadinanza, delle politiche per le persone e per le famiglie, delle pari opportunità e delle differenze di genere.
  • Tavolo di lavoro n. 2 "Politiche Giovanili": questo tavolo ha affrontato il tema degli interventi per l'autonomia (in particolare, l'istruzione, la formazione, il lavoro e l'abitazione), della micro-impresa, del coworking, degli incubatori e delle start up, della rete dei servizi, delle politiche integrate e del lavoro di rete, delle dinamiche partecipative e della prevenzione e riduzione dei comportamenti a rischio.
  • Tavolo di lavoro n. 3 "L'Innovazione Sociale": questo gruppo di lavoro si è concentrato sulla formulazione di idee e proposte per la cura dei beni comuni e dei processi di rigenerazione urbana, dell'abitare, della sicurezza sociale e dei processi di partecipazione.
  • Tavolo di lavoro n. 4 "L'Economia Sociale": questo tavolo si è dedicato alla formulazione di proposte per il tema delle politiche per l'inclusione sociale e socio-lavorativa delle persone, per le politiche di promozione e accreditamento del terzo settore e del cosiddetto secondo Welfare.
  • Tavolo di lavoro n. 5 "La Zona Sociale": questo tavolo si è concentrato sulla formulazione di proposte per il miglioramento della governance e della gestione associata dei servizi.

Quanto prodotto dai tavoli in termini di critiche all'attuale di sistema e di possibili soluzioni nonché di proposte programmatiche, verrà sistematizzato all'interno di un documento che verrà condiviso, nelle prossime settimane, con tutti/e i/le partecipanti all'incontro e con gli stessi referenti comunali e regionali.

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0