Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Scuola: a un mese dall'inizio, scoppia il «caso "De Filis"» a Terni

Pubblicato il 7/08/2015 - Letto 2126 volte
I genitori di alcuni bambini con disabilità che hanno richiesto l'iscrizione dei propri figli alla Scuola secondaria di primo grado "De Filis" di Terni, temono che i propri figli possano essere discriminati e non possano frequentare il prossimo anno scolastico a causa della mancanza dell'organico di fatto, così come riferito anche dalla Dirigente. A fronte della possibile discriminazione che si potrebbe verificare, la FISH Umbria ONLUS ha già coinvolto l'esperto della FISH nazionale in tema di inclusione scolastica, l'Avv. Salvatore Nocera, per informarlo sulla questione. Ora è tempo che Agenda 22 si adoperi per riproporre un accordo di programma sul tema dell'inclusione scolastica.

La FISH Umbria ONLUS è stata messa a conoscenza dai genitori di alcuni bambini e bambine con disabilità che, per il momento, nella Scuola primaria di secondo grado dell'Istituto "De Filis" di Terni non vi sono le condizioni per l'iscrizione di tutti gli allievi e le allieve che hanno presentato domanda di iscrizione al prossimo anno scolastico (183 in totale). La Dirigente Scolastica Carla Riccardi - nonché Assessora al diritto allo studio e ai servizi educativi del Comune di Terni - a fronte dell'elevato numero di iscrizioni ricevute, ha richiesto l'adeguamento dell'organico per due ulteriori classi all'Ufficio Scolastico Regionale che, a quanto riportato dalla Dirigente stessa, ha concesso l'organico per la formazione di una sola classe.

Questa situazione rischia di discriminare alcuni bambini e bambine che, a solo un mese dall'inizio della scuola, ancora non sono stati assegnati a nessuna classe e ancora nulla sanno del proprio "futuro" scolastico. Per far fronte a ciò e per tutelare i bambini e le bambine con disabilità, la FISH Umbria ONLUS ha coinvolto il massimo esperto della FISH nazionale in materia di inclusione scolastica, l'Avv. Salvatore Nocera.

Andando per ordine, vediamo quello che sta accadendo a Terni.


La lettera aperta arrivata alla FISH Umbria

Venerdì 31 luglio 2015, i genitori di alcuni bambini e bambine con disabilità che hanno chiesto l'iscrizione dei propri figli alla Scuola media "De Filis", hanno inviato alla FISH Umbria ONLUS, per conoscenza, questa lettera aperta [file pdf] dove viene spiegato che il 30 luglio (il giorno precedente, dunque) la Dirigente Scolastica Carla Riccardi della "De Filis" ha convocato i genitori per comunicare loro che l'Ufficio Scolastico Regionale ha rifiutato la richiesta - effettuata dalla scuola - dell'individuazione del personale di fatto per la formazione di due ulteriori classi, a seguito dell'alto numero di alunni e alunne di cui è pervenuta la richiesta di iscrizione per il prossimo anno scolastico.

A quanto si legge dalla lettera scritta dai genitori, "pur avendo richiesto un adeguamento dell'organico di diritto alla situazione di fatto […] che richiede ulteriori due classi, codesto Ufficio regionale [l'Ufficio Scolastico Regionale, N. d. R.] ha autorizzato solo una classe. Poiché in conseguenza di ciò si verrebbe a determinare una situazione, didatticamente insostenibile, con la formazione di una classe con due disabili e non più di 20 alunni e di sei classi con 26/28 alunni con un disabile ciascuna, il medesimo Dirigente ci ha informati che non potrà garantire la consueta accoglienza da parte della scuola."

Data la situazione preoccupante, il 6 agosto, lo stesso gruppo di genitori ha anche presentato un esposto [file pdf] alla Procura della Repubblica di Terni, in merito alla mancata assegnazione dell'organico di fatto per un ulteriore classe presso la Scuola media "De Filis" di Terni, da parte dell'Ufficio Scolastico Regionale. Questa situazione potrebbe portare alla discriminazione di alcuni bambini e bambine che hanno chiesto di iscriversi alla Scuola media "De Filis" ma che ancora, ai primi di agosto, ancora non conoscono la classe e la scuola che frequenteranno il prossimo anno.


Considerazioni

A fronte di quanto sta accadendo presso la Scuola media "De Filis", la FISH Umbria ONLUS ricorda che, grazie anche ad Agenda 22, il Comune di Terni con la Delibera della Giunta Comunale n. 436 del 13 ottobre 2010 si era preso l'impegno di realizzare un accordo di programma territoriale sull'inclusione scolastica che coinvolgesse tutti i soggetti interessati a garantire il diritto allo studio e l'inclusione scolastica delle persone con disabilità. Tale accordo di programma, non ancora realizzato, permetterebbe un coordinamento stretto e cogente per tutti gli attori coinvolti, in vario modo, nel garantire il diritto allo studio e eviterebbe il verificarsi di situazioni "limite" come quella che stanno subendo alcuni bambini e alcune bambine di Terni, insieme con le loro famiglie.

Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0