Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

23-25 maggio 2014: la joŰlette Ŕ a Bolzano per il "Festival del Camminare"

Pubblicato il 15/05/2014 - Letto 1982 volte
La joŰlette del progetto "La Montagna per Tutti" - che ha permesso alle persone con disabilitÓ che vivono a Terni e nelle vicinanze di "conquistare" le vette delle alture locali - sarÓ protagonista del "Festival del Camminare" a Bolzano dal 23 al 25 maggio 2014. L'iniziativa, se da un lato pone il "camminare" al centro degli eventi, dall'altro offre spazio e opportunitÓ di confronto per coloro che promuovono e adoperano sistemi ed ausili - come la joŰlette - che permettono a chi non pu˛ camminare (o lo fa con fatica e/o difficoltÓ) di poter effettuare escursioni montane, nel rispetto del diritto allo svago, al tempo libero, allo sport e alle attivitÓ culturali che costituiscono parte integrante di una vita di qualitÓ anche per le persone con disabilitÓ.

Con piacere diamo la notizia di un evento che coinvolge la montagna, la possibilitÓ di poter fare tante escursioni, ma anche il coinvolgimento delle persone con disabilitÓ e della garanzia del loro diritto alla mobilitÓ su terreni generalmente inaccessibili.

Stiamo parlando del "Festival del Camminare" [link a sito esterno], che si terrÓ a Bolzano dal 23 al 25 maggio 2014, all'interno del quale una delle protagoniste sarÓ la joŰlette, ausilio che permette alle persone con disabilitÓ di poter effettuare escursioni montane o collinari, ossia in quei luoghi in cui, di norma, una persona in carrozzina difficilmente (o per nulla) pu˛ transitare e una persona che cammina con fatica e/o difficoltÓ non va perchÚ il percorso sarebbe troppo disagevole.

Tra le joŰlette presenti all'evento, ci sarÓ anche quella del progetto ternano "La Montagna per Tutti", insieme ai volontari del CAI (Club Alpino Italiano) sezione di Terni e dell'Associazione Stefano Zavka.

Ricordiamo che il progetto "La Montagna per Tutti" - che ha visto partecipi, oltre che l'Associazione Stefano Zavka e il CAI di Terni, anche l'Associazione Vita Indipendente Umbria ONLUS e il Centro per l'Autonomia Umbro - ha prodotto un grande impatto sia a livello individuale (per le singole persone con disabilitÓ che periodicamente possono effettuare escursioni), sia a livello comunitario, potenziando la capacitÓ delle reti associative locali nel realizzare azioni e nel sollecitare interventi necessari a favorire la fruizione della montagna, sia per promuovere il turismo sociale del territorio umbro.

Grazie alla joŰlette acquistata con questo progetto, le persone con disabilitÓ che hanno partecipato alle escursioni sono potuti arrivare fino alla cima alle vette umbre (da Colle Bertone-Prato Manente a Polino, fino al Monte La Pelosa in Valnerina), ma anche vivere il piacere di effettuare tragitti differenti (dai Prati di Stroncone fino alle miniere di Buonacquisto).

Questa volta, con la joŰlette si dovranno affrontare le Dolomiti!

Il "Festival del Camminare" prevede due momenti che coinvolgeranno attivamente questo ausilio:

  • Venerdý 23 maggio, alle ore 14.30, presso la Sala di Rappresentanza del Comune di Bolzano, si terrÓ l'incontro-dibattito "Raduno europeo delle joŰlettes: sentieri senza barriere", finalizzato allo scambio di esperienze tra le realtÓ che giÓ operano con la joŰlette in Italia e in Europa;
  • Sabato 24 maggio, alle ore 9.00, si terrÓ l'escursione naturalistica lungo la passeggiata del G¨ncina, in cui le persone con disabilitÓ e i guidatori della joŰlette saranno accompagnati dalla naturalista Ulrike Buratti.

La passeggiata del G¨ncina - dedicata al suo fondatore l'Arciduca Enrico d'Asburgo - si snoda sulle pendici che dal quartiere Gries portano, in lieve salita con serpentine, a San Genesio dove domina la vecchia chiesa parrocchiale di Gries. Il percorso, che si distende tra piante sempreverdi, magnolie, fichi d'India, cipressi e cedri e bagolari, permette di raggiungere Castel G¨ncina. La passeggiata Ŕ in lieve pendenza e, lungo il tragitto, sono state poste numerose panchine per permettere sia di riposare, sia di godere di un suggestivo panorama sulla cittÓ e sui gruppi dolomitici che si innalzano ad Est.

Poter effettuare questa passeggiata e goderne le bellezze paesaggistiche e naturali Ŕ un diritto anche delle persone con disabilitÓ (si pensi all'articolo 30 della Convenzione dell'ONU). La joŰlette Ŕ uno degli ausili che il progetto "La Montagna per Tutti" ha individuato per poter materialmente garantire questo diritto. Naturalmente, ce ne sono altri con elementi funzionali differenti che hanno l'obiettivo di adattarsi al meglio alle diverse caratteristiche delle persone con disabilitÓ e ai loro differenti obiettivi di sport e divertimento.

Ma il punto fondamentale, che anche questa bella iniziativa conferma, Ŕ che ogni volta che si vuole garantire alle persone con disabilitÓ di accedere a percorsi di montagna lo si pu˛ fare, perchÚ i mezzi ci sono. Altrimenti si opera una ingiustificabile discriminazione.

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0