Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Come va impostato il ricorso contro la valutazione della Commissione medica dell'ASL?

Pubblicato il 4/06/2009 - Letto 1787 volte
Dal 1° gennaio 2005 tutti coloro che vogliono ricorrere contro la valutazione della Commissione medica dell'ASL possono farlo esclusivamente con un ricorso giurisdizionale (cioè un ricorso davanti ad un giudice), con l'assistenza di un avvocato ed entro sei mesi (180 giorni) dal ricevimento del verbale. Noi riteniamo che il giudizio dato dalla commisone ASL sia inadeguato rispetto alle condizioni di salute della persona interessata in quanto sofferente di tumore al seno in stato avanzato. Vorrei se possibile una traccia di come andrebbe impostato questo tipo di ricorso. Grazie Saluti
Franco, 35 anni

Risposta

Gentile Utente,
in merito al quesito da Lei posto, La informiamo che il ricorso giurisdizionale contro il verbale della Commissione Medica dell'ASL va presentato alla «Sezione Lavoro» del Tribunale di residenza, servendosi dell'apposito modulo (in Approfondimenti troverà un modello fac simile), nel quale dovrà indicare:

  •  i dati anagrafici della persona ricorrente;
  •  le indicazioni della Commissione Medica contro la quale si ricorre;
  •  una fotocopia del verbale impugnato;
  •  la documentazione medica attestante la richiesta (può provenire sia da strutture pubbliche che private).

Le ricordiamo, inoltre, che se il ricorso per l'accertamento dell'invalidità civile viene vinto, i benefici economici vengono pagati a partire dal primo mese successivo a quello della presentazione della domanda di accertamento dell'invalidità civile o del riconoscimento dello stato di handicap (Legge 104/1992).
Se il ricorso viene perso, invece, l'interessato dovrà pagare anche le spese processuali qualora il reddito personale sia superiore a Euro 18.592,44 (aumentato di Euro 1.032,91 per ogni familiare convivente).


Approfondimenti

Modulo ricorso contro il verbale della ASL


Per ogni altra informazione, può contattarci telefonicamente al numero 0744 27.46.59.

Nella speranza di aver fornito una risposta chiara ed esaustiva, inviamo cordiali saluti,
Margherita Di Giorgio e Pierangelo Cenci
(Assistenti Sociali del Centro per l'Autonomia Umbro)

Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0