Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Quale percentuale di invalidità civile è necessaria per presentare una richiesta di ausili alla ASL?

Pubblicato il 27/08/2008 - Letto 4270 volte
Sono la figlia della signora M.Rina, dichiarata dal 2005, con decorrenza 7/10/2004, invalida civile per encefalopatia cronica in cardiopatia fibrillante e neoplasia mammaria. L'invalidità è stata accertata per rogatoria dall'Asl 5 di La Spezia, dove lei ha la residenza,essendo domiciliata presso di me a Rozzano (MI). La rivedibilità dovrebbe avvenire nell'ottobre 2009. Il mio problema è questo: nel 2005 mia madre ha subito un cedimento fratturale multiplo alle vertebre, curato dall'Istituto Humanitas di Milano.Per motivi pratici ho acquistato personalmente ogni supporto a lei utile. Volendo ora richiedere un nuovo busto ortopedico mi è stato telefonicamente risposto (dall'Asl di La Spezia) di chiedere un rinnovo anticipato. Io non sono pratica di pratiche...gli uffici competenti non mi danno risposte per telefono (questo mi hanno gentilemente risposto)... Così mi sono inserita in internet ed ho appreso che (se non ho capito male) il rinnovo dell'invalidità dovrebbe avvenire su chiamata automatica dell'asl di competenza. Ma per l'aggravamento? Vi chiedo troppo se vi domando di darmi voi un consiglio su cosa fare passo passo? In altri termini, mi conviene portare adesso mia madre dalla fisiatra,andare a La Spezia per prendere la modulistica e poi presentarla qui a Rozzano....oppure è meglio aspettare il prossimo giugno e...? Vi ringrazio anche solo per aver avuto la pazienza di leggermi fino in fondo, Anna.
M.Rina, 81 anni

Risposta

Gentile Utente,
in merito al quesito da Lei posto, La informiamo che è possibile procedere alla richiesta di ausili e protesi attraverso la ASL a partire da un riconoscimento dell'invalidità civile pari al 34%. Dalla sua e-mail si evince che la condizione di salute di Sua madre sia tale da aver determinato una valutazione di invalidità civile con percentuale ben maggiore. Non comprendiamo quindi l'informazione che Le è stata data dalla ASL circa la necessità di procedere al rinnovo anticipato prima di presentare la richiesta dell'ausilio.

Le consigliamo quanto segue:

  1. di procedere alla richiesta di visita fisiatrica per la prescrizione dell'ausilio presentando l'attuale verbale di invalidità civile che è attualmente ancora valido;
  2. visto che il cedimento fratturale multiplo alle vertebre è intercorso in un momento successivo alla visita di accertamento dell'invalidità civile (07/10/2004) potrebbe aver causato un peggioramento delle condizioni di salute di Sua madre, tale da giustificare un eventuale aggravamento.

In conclusione, quindi, Le consigliamo di rivolgersi al Suo medico di famiglia e al medico specialista che segue Sua madre per valutare l'opportunità di aspettare il rinnovo nel 2009, oppure procedere ora all'aggravamento dell'invalidità civile (per procedura, vedere approfondimenti). In ogni caso, questa decisione è indipendente dalla possibilità di richiedere l'ausilio di Suo interesse.


Approfondimenti

Scheda Contact Center: Aggravamento dell'invalidità civile (leggi il file in PDF)


Per ogni altra informazione, può contattarci telefonicamente al numero 0744 27.46.59.

Nella speranza di aver fornito una risposta chiara ed esaustiva, inviamo cordiali saluti,
Margherita Di Giorgio e Pierangelo Cenci
(Assistenti Sociali del Centro per l'Autonomia Umbro)

Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0