Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Comunicato FISH. Revisione ISEE: documento FISH a Fornero e Guerra

Pubblicato il 30/03/2012 - Letto 2035 volte
(27 marzo 2012). Uno dei prossimi punti nell'agenda del Governo Monti Ŕ la ridefinizione dell'ISEE, cioŔ lo strumento di calcolo della disponibilitÓ economica dei nuclei familiari. Il Governo, infatti, in forza dell'articolo 5 della Manovra Monti (Legge 214/2011) dovrÓ rivedere sia le modalitÓ di determinazione che i campi di applicazione dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).

Si tratta di un passaggio indubbiamente delicato e che interessa una ampia gamma di servizi sociali e agevolazioni tariffarie e, potenzialmente, fiscali. Dagli asili nido ai centri diurni per persone con disabilitÓ, dal ricovero in RSA alle agevolazioni tariffarie sui consumi elettrici, tanto per citare alcuni esempi: sono interessati un gran numero di nuclei familiari (sono circa 7 milioni le dichiarazioni ISEE compilate ogni anno).

Le premesse normative fissate dalla Manovra Monti richiamano la volontÓ di rivedere la definizione di reddito disponibile, di migliorare la capacitÓ selettiva dell'indicatore, valorizzando in misura maggiore la componente patrimoniale, e di permettere una differenziazione dell'indicatore per le diverse tipologie di prestazioni.

La questione Ŕ di estremo interesse anche per la Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap che ha inviato al Ministro Elsa Fornero e al Sottosegretario Cecilia Guerra, in previsione dell'elaborazione del nuovo decreto, un articolato documento di analisi e di proposta per la revisione dell'ISEE.

Nel documento emerge con forza la necessitÓ di tenere in considerazione, oltre al reddito e al patrimonio, anche il rischio di impoverimento a causa della disabilitÓ e della non autosufficienza. Viene sottolineata l'importanza di definire, prima di applicare in modo stringente l'ISEE, i livelli essenziali dell'assistenza sociale ancora assenti nel nostro impianto normativo. Viene ribadita l'importanza di non considerare reddito le provvidenze assistenziali quali la pensione sociale o l'indennitÓ di accompagnamento per i disabili gravi, nÚ che quest'ultima sia condizionata dallo stesso ISEE.

Il documento sull'ISEE inviato al Ministro Elsa Fornero e al Sottosegretario Cecilia Guerra Ŕ disponibile nel sito FISH.

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0