Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Sperimentazione Progetti di Vita Indipendente nel Comune di Narni

Pubblicato il 16/03/2020 - Letto 502 volte
╚ stato pubblicato, all'interno del sito del Comune di Narni l'AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALI PER LA "VITA INDIPENDENTE" a favore delle persone con disabilitÓ. Viene data la possibilitÓ di usufruire di usufruire di un contributo mensile per un anno previa strutturazione di un Progetto di Vita Indipendente che racchiuda interventi specifici nelle aree: dell'assistenza personale, della domotica, dell'abitare in autonomia -co housing, degli ausili non previsti dal nomenclatore e dei servizi di trasporto sociale.

Il Comune di CittÓ di Castello, Zona Sociale n.1, ha recentemente pubblicato nel sito istituzionale l'avviso Avviso pubblico di selezione per la realizzazione di progetti personali per la "Vita indipendente e l'inclusione nella societÓ delle persone con disabilitÓ".

L'obiettivo dei Progetti di Vita Indipendente Ŕ di far sý che le Persone con disabilitÓ (come disposto dall'art. 19 della Convenzione ONU) "...abbiano la possibilitÓ di scegliere, sulla base di eguaglianza con gli altri, il proprio luogo di residenza, dove e con chi vivere e non siano obbligate a vivere in una particolare sistemazione abitativa, e abbiano accesso ad una serie di servizi di sostegno domiciliare, residenziale o di comunitÓ, compresa l'assistenza personale necessaria per permettere loro di vivere all'interno della comunitÓ e di inserirvisi e impedire che esse siano isolate o vittime di segregazione...".

In adempimento del sopracitato articolo 19, il Progetto per la "Vita Indipendente" dovrebbe quindi garantire l'autodeterminazione, la promozione dell'autonomia e l'empowerment delle Persone con disabilitÓ attraverso la realizzazione di un percorso nel quale vengano utilizzate soluzioni personalizzate definite sulla base delle caratteristiche di ogni singolo richiedente.

Gli interventi previsti da questa misura sperimentale dovrebbero risultare complementari rispetto a quelli giÓ previsti, tutti da ricondurre ad un unico progetto personale inteso come un insieme integrato di misure, sostegni, servizi e prestazioni in grado di supportare il progetto di vita della Persona con disabilitÓ e la sua inclusione, definito con la sua diretta partecipazione o di chi la rappresenta.

Attraverso la strutturazione di una proposta progettuale le persone con disabilitÓ potranno fare domanda per richiedere un contributo per:

  • l'assunzione di assistente/i personale/i regolarmente contrattualizzato/i nel rispetto della normativa;
  • locazione e le spese per le utenze dell'unitÓ immobiliare nella quale Ŕ realizzato il progetto per la "vita indipendente", sulla base di un contratto regolarmente stipulato e registrato o in caso di co-housing, per la quota di pertinenza;
  • costi relativi all'acquisto di ausili non previsti (o per la parte di costo non coperta) dal nomenclatore tariffario, attrezzature didattiche, sportive, tablet o altro materiale informatico, locazione aule o spazi, attivitÓ ricreative)
  • per spese di trasporto sociale;
  • per spese di domotica.

Il progetto, in quanto teso a garantire il pieno sostegno nell'intero percorso di vita per l'inclusione sociale della persona con disabilitÓ, Ŕ condiviso con i soggetti istituzionalmente preposti, anche al fine di organizzare i servizi e le prestazioni da attivare in modalitÓ complementare a quelli giÓ attivati.

La domanda potrÓ essere inoltrata nelle modalitÓ indicate nell'avviso, dal giorno successivo alla pubblicazione sul sito informatico istituzionale (Albo Pretorio on-line) del Comune di Narni, capofila della Zona Sociale 11, fino ad esaurimento risorse e comunque non oltre il 30 giugno 2020.

Le domande pervenute con i relativi progetti di "vita indipendente" verranno valutate e i beneficiari a cui sarÓ accettata la richiesta potranno usufruire di un contributo mensile non superiore a 1000 euro per una durata massima fino al 28/01/2021.

Riportiamo qui: la Determinazione del dirigente Numero 106 del 03.03.2020, l'Avviso Pubblico indicante requisiti e modalitÓ per le candidature e gli allegati A1 e A2 per le domande di ammissione.

Ricordiamo che il Centro per l'Autonomia Umbro, nonostante l'epidemia da Corona Virus, Ŕ attivo ed offre alle Persone con disabilitÓ il supporto nella definizione dei propri obiettivi di vita e nell'elaborazione dei progetti che potranno essere presentati per ottenere il contributo del presente Avviso.

Specifichiamo che, in questa situazione critica da emergenza di Covid-19, chi fosse interessato pu˛ contattare il Centro per l'Autonomia Umbro che Ŕ attivo in modalitÓ smartworking grazie alla casella di posta elettronica cpaumbro@gmail.com scrivendoci oppure chiamando al numero di cellulare 393 9881273.

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0