Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Umbria. Inclusione sociale e lotta alla povertÓ: 22,5 milioni ai Comuni

Pubblicato il 30/06/2017 - Letto 609 volte
La Giunta regionale ha iniziato ad approvare accordi con le Zone Sociali per interventi innovativi per l'inclusione sociale e la lotta alla povertÓ - tra cui i progetti di vita indipendente per le persone con disabilitÓ - tramite l'utilizzo di fondi del POR del FSE, per gli anni 2014-2020. Circa 22,5 milioni di euro a disposizione delle Zone Sociali.

In Umbria, attraverso l'utilizzo di fondi del Programma Obiettivo Regionale (POR) del Fondo Sociale Europeo (FSE), per gli anni 2014-2020, verranno realizzati una serie interventi per l'inclusione sociale e la lotta alla povertÓ (Asse 2 del POR-FSE Umbria).

In particolare, la Giunta regionale - su proposta dell'assessore alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini - ha giÓ approvato una serie di accordi di collaborazione tra la Regione e alcuni Comuni capofila delle Zone Sociali umbre con il fine di consentire l'attuazione, nei vari territori, di servizi innovativi nell'ambito delle politiche sociali per aumentare l'inclusione e ridurre la povertÓ.

Tra gli interventi, alcuni di rafforzamento di politiche giÓ in essere, mentre altri di forte misura innovativa:

  • l'incremento dell'assistenza domiciliare rivolta a bambini/e, e ragazzi/e con disabilitÓ al fine di aumentarne l'inclusione sociale;
  • il sostegno a persone con disabilitÓ giovani e adulte, mediante lo svolgimento di tirocini extracurricolari, borse lavoro, attivitÓ di tutoraggio;
  • la sperimentazione di progetti di vita indipendente per persone con disabilitÓ;
  • il rafforzamento della domiciliaritÓ per persone anziane non autosufficienti;
  • l'ampliamento della mediazione familiare.

L'importo complessivo delle risorse europee che la Regione Umbria ha deciso di destinare alle politiche sociale Ŕ di oltre 55 milioni di euro, di cui circa 22,5 per le azioni su scala territoriale, tramite intese con i Comuni capofila delle dodici Zone Sociali. Ai Comuni capofila verranno destinati i fondi per la realizzazione degli interventi a favore di tutti gli Enti costituenti le stesse Zone Sociali.

L'intenzione Ŕ quella di realizzare una programmazione specifica, individuata sulla base alle necessitÓ concrete delle diverse comunitÓ locali, dal momento che Comuni capofila e territori interpretano in maniera pi¨ puntuale i bisogni delle persone e, quindi, dovrebbero essere in grado di dare risposte pi¨ efficaci.

Gli accordi di collaborazione che sono stati approvati s'inseriscono in una logica di partecipazione e di sussidiarietÓ e le risorse economiche sono state ripartite, fra i diversi territori, secondo princýpi di proporzionalitÓ e rispondenza ai bisogni sociali rilevati.

Gli accordi di collaborazione approvati, finora, dalla Giunta regionale riguardano i Comuni di:

  • Foligno, Comune capofila della Zona Sociale n.8, cui sono stati assegnati quasi 2,5 milioni di euro;
  • Assisi, Zona Sociale n.3, circa 1,6 milioni di euro;
  • Marsciano, Zona Sociale n.4, oltre 1,4 milioni di euro;
  • Panicale, Zona Sociale n.5, circa 1,4 milioni di euro;
  • Orvieto, Zona Sociale n.12, oltre 1 milione di euro.

Entro metÓ luglio verranno definite anche le intese con i Comuni di: Perugia, CittÓ di Castello, Spoleto, Terni, Narni, Gubbio e Norcia.

Salta contenuti del piÚ di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformitÓ agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformitÓ agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformitÓ agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0