Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Continua la raccolta fondi per l'emergenza Covid. A Terni c'Ŕ un conto corrente gestito dal Comune e dal Cesvol

Pubblicato il 15/04/2020 - Letto 979 volte
L'assessorato al Welfare del Comune di Terni ha attivato una campagna di raccolta fondi destinati alle emergenze sociali e sanitarie generate dalla diffusione del Coronavirus.Per il coordinamento degli interventi, l'amministrazione comunale ha sottoscritto un protocollo con il Cesvol, il Centro servizi per il volontariato, che offrirÓ la propria collaborazione fornendo indicazioni sulla destinazione delle risorse, creare un raccordo tra tutte le componenti sociali e sanitarie della cittÓ e una rete tra diverse realtÓ associative, servizi pubblici e privati, istituzioni locali quali Azienda Ospedaliera, Usl ed altre.

E' stato aperto un conto corrente dedicato nel quale potranno confluire le raccolte fondi destinate alle emergenze sociali e sanitarie generate dall'epidemia.

"Si tratta di un conto corrente del Comune e prima ancora della cittÓ, che sarÓ gestito nella massima trasparenza, in collaborazione con il CesVol, il centro servizi per il volontariato e con la sua rete di oltre 500 associazioni" dice l'assessore al welfare del Comune di Terni, Cristiano Ceccotti.

    Il conto di solidarietÓ ha queste coordinate bancarie:

  • IBAN: IT 83 R 02008 14411 000105891081
  • Unicredit Spa - Filiale di Terni
  • BIC SWIFT:
  • UNCRITM1538

In particolare con una delibera approvata nei giorni scorsi, l'amministrazione comunale di Terni ha sottoscritto un protocollo con il Cesvol Umbria che consentirÓ un coordinamento generale degli interventi di sostegno nella fase dell'emergenza e post emergenza in raccordo con le associazioni.

"Il protocollo d'intesa con il Cesvol - spiega l'assessore Ceccotti - ci consente di creare una sinergia, attraverso il centro servizi per il volontariato, con circa 520 organizzazioni no profit che operano sul territorio della provincia di Terni. Lo scopo Ŕ di avere sempre il polso della situazione sulle esigenze sanitarie e quelle dei cittadini, facendo rete tra realtÓ associative, servizi pubblici e privati, istituzioni locali (Azienda Ospedaliera, Usl ecců) per definire la destinazione delle risorse sulla base delle necessitÓ: povertÓ estrema (es. costi per offrire riparo alle persone senza fissa dimora durante il periodo dell'emergenza); sostegno degli anziani o persone in condizione di fragilitÓ, solitudine e isolamento preventivo (consegna beni alimentari, farmaceutici e parafarmaceutici); famiglie in condizioni di disagio sociale economico anche temporaneo; emergenze sanitarie da vincolare al raggiungimento di obiettivi specifici, che verranno definiti e individuati attraverso un confronto con le Istituzioni competenti (sostegno dell'acquisto di presidi ospedalieri".

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0