Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Sono in malattia e il mio datore di lavoro invia il medico fiscale al mio domicilio 1, 2 volte la settimana, Ŕ un abuso?

Pubblicato il 4/06/2009 - Letto 1036 volte
Non so se sono al posto giusto ma avevo una domanda da farvi. Il giorno 24 febbraio accidentalmente mi faccio un taglio alla mano sinistra con sezione completa dei tendini del mignolo il giorno dopo avviso la mia azienda che dovr˛ sottopormi ad un intervento esco dall'ospedale mi reco dal mio medico il quale mia da 70 giorni di prognosi porto il tutto in azienda. Dopo circa 30 giorni la mia azienda comincia ad inviarmi il controllo da parte del medico dell'INPS 1/2 volte alla settimana. A mio avviso mi sembra che l'azienda stia esagerando con tutti questi controlli. Volevo sapere se esiste qualche legge che mi tutela o se veramente l'azienda pu˛ continuare con queste misure che sanno di mobbing e di accanimento nei confronti di una persona ammalata. In attesa di una vostra risposta vi ringrazio sin d'ora.
bruno, 49 anni

Risposta

Gentile Utente,
in merito al quesito da Lei posto, La informiamo che non esiste una normativa specifica che stabilisca la frequenza minima e massima delle visite fiscali.

Una frequenza non ragionevole, come 1 o 2 volte a settimana, potrebbe configurarsi come un abuso nei confronti del lavoratore. Le consigliamo pertanto di rivolgersi ad un avvocato, qualora decidesse di procedere contro il Suo datore di lavoro.


Nella speranza di aver fornito una risposta chiara ed esaustiva, inviamo cordiali saluti,
Servizio di Contact Center del Centro per l'Autonomia Umbro

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0