Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti

Devo esaurire il congedo ordinario per poter usufruire di quello per cure?

Pubblicato il 3/09/2013 - Letto 987 volte
Buongiorno, ieri ho comunicato al mio funzionario responsabile dei Servizi Demografici e del Personale (sono la stessa persona) che dal 17 settembre andrò al centro termale per fare un ciclo di fanghi e balneoterapia perché ho artrosi, protusioni cervicali e lombari che spesso mi provocano nevralgie acute. Io sapevo che presentando all'ufficio un certificato medico specialistico in cui si attesta che le cure sono inerenti ad esigente terapeutiche, avrei potuto usufruire del congedo per malattia. Invece lei mi ha detto che potrei usufruire della malattia solo qualora avessi già usufruito di tutto il congedo ordinario, io ho letto diversi approfondimenti, ma quest'ultima novella non l'ho letta da nessuna parte. Tu cosa mi dici a riguardo?
daniela, 44 anni

Risposta

Gentile Utente,
in merito al quesito da Lei posto, La informiamo che a tal riguardo non esiste alcun pronunciamento, né ministeriale, né degli Enti previdenziali (INPS ed ex INPDAP in particolare), che disponga un vincolo tale all'uso dei congedi per cure al lavoratore riconosciuto «invalido civile» con una percentuale superiore al 50%.

La normativa più recente a riguardo è l'articolo 7 del Decreto Legislativo n. 119 del 18 luglio 2011 (link a sito esterno), «Attuazione dell'articolo 23 della legge 4 novembre 2010, n. 183, recante delega al Governo per il riordino della normativa in materia di congedi, aspettative e permessi». Nel suddetto articolo sono due le questioni fondamentali:

  • la necessità della cura in relazione all'infermità invalidante riconosciuta (comma 2);
  • durante il periodo di congedo, non rientrante nel periodo di comporto, il dipendente ha diritto a percepire il trattamento calcolato secondo il regime economico delle assenze per malattia (comma 3).

Le consigliamo di farsi consegnare dal Suo datore di lavoro - eventualmente tramite l'azione di un sindacato - normativa che smentisce quanto sopra detto.


Nella speranza di aver fornito una risposta chiara ed esaustiva, inviamo cordiali saluti,
Servizio di Contact Center del Centro per l'Autonomia Umbro

Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0