Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Pietro Barbieri è il nuovo portavoce del Forum del Terzo Settore

Pubblicato il 1/02/2013 - Letto 1204 volte
Pietro Barbieri, presidente dal 1996 della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap), è il nuovo portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, succedendo ad Andrea Olivero. Barbieri rassicura chi teme un cambiamento di rotta: «Il Forum Terzo Settore non abbandonerà i temi della disabilità e della non autosufficienza».

Pietro Barbieri, presidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) e neo portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, rassicura chi teme che il nuovo incarico tolga forza alle tante battaglie sul tema della disabilità.

«Difficile perdere l'identità e la provenienza - afferma Barbieri a margine dell'assemblea nazionale del Forum del Terzo Settore - la maggior parte delle lotte fatte all'interno del Terzo Settore in questi anni sono state lotte sui temi della disabilità, della non autosufficienza e delle politiche sociali. Questi temi, quindi, non saranno abbandonati ma rafforzati all'interno del Forum».

«Il Forum - specifica Barbieri - è un'aggregazione di realtà diverse e deve essere rappresentativo dei fenomeni sociali che lo abitano. Dobbiamo saper rappresentare al meglio la società civile in maniera non inerte davanti alla crisi. E la disabilità è collocata qui, in questa proposta verso il futuro».

A rassicurare sulla capacità di Barbieri di mantenere una visione globale sulle questioni sociali, c'è anche Franco Bomprezzi (direttore di Superando.it): «Barbieri, come pochi altri nel mondo della disabilità, vive la questione dei diritti a 360 gradi, consapevole che se la società e le istituzioni nel loro complesso non si organizzano in modo adeguato a vivere il "bene comune" non si va da nessuna parte» [fonte, Superando.it].

È chiaro a tutti gli "addetti ai lavori" che Barbieri avrà a che fare con una realtà nella quale, troppe volte, la frammentarietà ha dato la sensazione di interessi (legittimi) contrapposti e nascosti solo per non farsi del male, dimenticando - come afferma Bomprezzi - «che i "portatori di interesse", i cosiddetti "stakeholders", gli interlocutori veri sono là fuori, e non dentro questo mondo».

«L'equivoco di fondo - afferma il neo portavoce - sta nel reclamare un legittimo diritto e interesse pensando che esista un effettivo conflitto tra queste realtà. Il Forum sarà il luogo della compensazione di questo conflitto. Si farà interlocutore per l'obiettivo comune che è quello di contrastare una politica miope e cieca, che non ha investito in maniera significativa nelle politiche sociali».

«Le organizzazioni di Terzo Settore - conclude - sanno interpretare i fenomeni emergenziali, e rispetto alla disabilità sanno farsi carico della cura. Questo è il tema, non le gare per la gestione dell'assistenza. Le organizzazioni sanno lavorare bene e sono quindi una reale opportunità».

 * Le affermazioni testuali di Barbieri sono riportate in Redattoresociale.it.

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0