Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

I contributi della Regione per l'abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati

Pubblicato il 14/12/2012 - Letto 1761 volte
La Giunta regionale, su proposta dell'Assessore Stefano Vinti, ha assegnato contributi per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati a sessantuno Comuni dell'Umbria per un totale di circa 500mila euro, tutti provenienti dal bilancio regionale.

Nel dettaglio ecco le cifre destinate ai Comuni in provincia di Terni: Acquasparta 5.481,00 euro; Allerona 3.967,23; Amelia 3.905,95; Attigliano 6.552,95; Calvi 3.129,21; Castelviscardo 2.992,31; Fabro 3.811,71; Ferentillo 2.986,71; Ficulle 6.415,95; Monteleone di Orvieto 5.397,62; Narni 4.766,71; Orvieto 4.561,71; Otricoli 2.686,71; SanGemini 5.317,71; SanVenanzo 4.686,71; Terni 76.770,47.

«Abbiamo deciso di soddisfare almeno una nuova domanda per ogni singolo Comune ed esaurire gli interventi parzialmente finanziati, consentendo quindi uno scorrimento delle graduatorie seppure minimo per tutti gli aventi diritto», dichiara Vinti, che afferma anche che solo il 5% del fabbisogno delle famiglie aventi diritto al contributo viene coperto grazie ai soldi stanziati dalla Regione.

L'esistenza di una legge nazionale che prevede un contributo per agevolare l'abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici privati non tutela i cittadini:  da dieci anni il fondo non viene più rifinanziato.

Per ulteriori informazioni rimandiamo alla precedente news in cui abbiamo trattato l'argomento (leggi qui la news).

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0