Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Conoscere Terni. Le statistiche della popolazione

Pubblicato il 25/10/2012 - Letto 1433 volte
Il Comune di Terni ha presentato l'edizione del 2012 di "Conoscere Terni", concentrato di informazioni statistiche e indicatori chiave per una lettura a globale del territorio ternano da un punto di vista demografico, sociale, economico e ambientale.

Il clima della Giornata Italiana della Statistica promossa dall'ISTAT (20 ottobre) ha portato il Comune di Terni a presentare l'edizione 2012 di Conoscere Terni, pubblicazione di informazioni statistiche ed indicatori per una lettura globale del territorio da un punto di vista demografico, sociale, economico e ambientale.

L'opuscolo, frutto dell'analisi che i Servizi statistici comunali hanno effettuato su informazioni contenute nell'archivio anagrafico, guarda all'evoluzione della popolazione ternana, ai cambiamenti che ha subìto nel tempo, rispetto all'età, al sesso, alla provenienza etnica e alla composizione delle famiglie.

Accanto ai dati demografici, poi, vengono riportati anche i dati socio-economici, quali la distribuzione delle imprese sul territorio, l'occupazione e la disoccupazione, il reddito, le pensioni e gli impieghi di denaro, l'andamento dei prezzi e l'inflazione. Infine, uno sguardo al sistema scolastico, universitario e ambientale.

Due argomenti ci riguardano più da vicino: invecchiamento della popolazione e le pensioni.


L'invecchiamento della popolazione

Il 2011 ha fotografato una città con un indice di vecchiaia (rapporto tra le persone ultra sessantacinquenni sui minori fino a quattordici anni) del 203,3%, in un trend di crescita rispetto al 2010. L'età della popolazione, dal 1980 al 2011, vede un'inversione di tendenza: i minori fino a quattordici anni calano, passando da 21.001 a 13.784, mentre gli anziani sopra i sessantacinque anni crescono, passando da 16.962 a 28.017 (con un tasso di crescita annuale dello 0,8 per mille, inferiore a quello del 2010).

Vai alla prima tavola (collegamento al sito del Comune).

Vai alle seconda tavola (collegamento al sito del Comune).


Le pensioni

Conseguenza di questo invecchiamento riguarda il numero di persone che ricevono le pensioni di vario tipo, oggetto spesso di aspre critiche riguardanti l'"eccessivo" (rispetto a cosa?) numero presente in Umbria. Terni supera sia la media umbra che quella nazionale in merito a:

  • pensioni di vecchiaia: una media di più di 1.200 Euro a Terni, contro una media nazionale di 1.000 Euro circa e una umbra di 900 Euro circa;
  • pensioni di invalidità (intesa come inabilità lavorativa): una media di più di 600 Euro a Terni, contro una media nazionale e umbra di poco meno di 600 Euro;
  • pensioni di reversibilità: una media di 600 Euro, contro una media umbra di 500 Euro e una media nazionale di poco più di 500 Euro.

La realtà di Terni si avvicina a quella Umbra nelle pensioni di invalidità civile (genericamente intese visto che, dai dati a disposizione, non si può risalire ad ulteriori specifiche), che comunque risulta più alta - seppure di poco - di quella nazionale (supera di poco la media nazionale dei 400 Euro).

Realtà completamente diversa è quella legata agli assegni sociali (ex pensioni sociali), in cui Terni ha i valori un po' più bassi sia dell'Umbria, che dell'Italia (supera appena i 300 Euro).

Vai alla terza tavola (collegamento al sito del Comune).

Vai alla pagina del sito del Comune di Terni per conoscere tutte le tavole di sintesi delle statistiche.

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0