Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Giornata Mondiale della Consapevolezza dell'Autismo

Pubblicato il 6/04/2012 - Letto 1372 volte
E' stata celebrata il 2 aprile con iniziative culturali, artistiche, sportive in tutto il mondo. Per l'ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) in Italia la quinta Giornata Mondiale della Consapevolezza dell'Autismo ha rappresentato soprattutto l'occasione privilegiata per ribadire l'urgenza di una rapida attuazione della Linea Guida n. 21 dell'Istituto Superiore della Sanità: "Trattamento dei disturbi dello spettro autistico nei bambini e adolescenti".

I disturbi dello spettro autistico sono di natura neurobiologica, caratterizzati da severe compromissioni nelle aree della comunicazione verbale e non verbale e dell'interazione sociale. Secondo stime internazionali, una persona su 150 rientra nello spettro autistico, con forme e gravità diverse.

Secondo poi una recente ricerca condotta dalla Fondazione Cesare Serono e dal Censis, in Italia la metà delle madri di persone con autismo ha dovuto lasciare il lavoro o ridurlo. Inoltre, per ottenere la diagnosi, nel nostro Paese, occorrono da uno a tre anni (e oltre), con il 30% degli adolescenti e degli adulti che non riceve poi alcun intervento.

E ancora, nel 20% dei casi, le famiglie inseguono ipotesi di trattamento inutili, dannose e spesso molto costose, mentre l'assistenza rimane nella grande maggioranza dei casi un onere esclusivo della famiglia, con un impatto rilevante non solo sulla qualità della vita, ma anche sui progetti, sulle scelte, sull'inclusione e sulla partecipazione delle persone con autismo.

Le ricerche lo dimostrano: non tutte le terapie sperimentate negli ultimi trent'anni sono efficaci ma fino a ottobre 2011 - mese della pubblicazione della Linea Guida -esisteva una vera e propria giungla riguardo ai trattamenti cui sottoporre i bambini e gli adolescenti con disturbi dello spettro autistico.

Finalmente il panorama si restringe, sfoltito da tutte quelle pratiche che non hanno ottenuto risultati e sono quindi da considerare inefficaci. Comprensibile allora la polemica sollevata dagli specialisti "esclusi" ma dannosa, perchè rischia di ritardare l'applicazione di un documento tanto importante per la vita delle famiglie con bambini e ragazzi autistici.

La FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap), così come l'ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) e molte altre associazioni, intende evidenziare il valore e l'importanza di tale documento.

Leggi l'appello "La politica non mortifichi la scienza" di cui si è fatta promotrice F.A.N.T.A.Si.A. (Federazione delle Associazioni Nazionali a Tutela delle Persone con Autismo e Sindrome di Asperger).

Firma la petizione che chiede una diffusione e reale applicazione della Linea Guida n. 21 (clicca qui).

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0