Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Manovra. Le associazioni della FISH si preparano a far sentire la propria voce e anche la FISH Umbria ONLUS si sta mobilitando

Pubblicato il 26/08/2011 - Letto 1361 volte
Le misure finora previste dalla Manovra e dalla Manovra-bis non piacciono alla FISH: così come sono andrebbero a minacciare non solo i diritti delle persone con disabilità ma sostanzialmente ad annullare le politiche sociali. La Federazione ha cominciato immediatamente a chiedere un confronto con le parti politiche e ad avanzare proposte, e, mentre la Manovra è al vaglio delle Camere, iniziano a spuntare iniziative da parte delle sezioni territoriali. La prima è la manifestazione prevista per il 31 agosto in Abruzzo ma anche qui in Umbria la FISH locale si sta preparando per far sentire la propria voce.

Il 31 agosto una prima grande manifestazione, il cui slogan sarà: «Attenti a metterci con le spalle al muro!», si terrà a Pescara. In quell'occasione le associazioni abruzzesi chiederanno il confronto con gli Amministratori Regionali, i Parlamentari e il Prefetto. Sono chiamate a partecipare le persone con disabilità e le loro famiglie, gli operatori dei servizi sociali, i lavoratori delle cooperative, assistenti e badanti dell'Abruzzo.

Il Disability Manager Camillo Gelsumini, presidente della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) di Pescara, sostiene che le persone con disabilità non possano più delegare ad altri: devono in prima persona chiedere a gran voce la tutela dei propri diritti, se non vogliono trovarsi a breve, insieme alle loro famiglie, «seppelliti nella disperazione della solitudine priva di aiuti, nella fatica e nella indigenza del quotidiano».

Egli ha scritto: «Hanno deciso di annullare il sociale. Cosa significa? Significa che con tutta probabilità ti toglieranno pensione di invalidità, assegno di accompagnamento, assistenza domiciliare, trasporto, e tutte quelle cose che, agli occhi dei nostri governanti sembrano privilegi. Caro disabile, ora stai scoprendo di essere non solo un privilegiato, ma anche un peso parassitario per la società. Con i fatti è quello che implicitamente ti dicono. Bisogna fare sacrifici e guarda caso, tra tutti gli italiani, solo tu sei uno sperperatore di risorse pubbliche, un affamatore della nazione».

È chiaro che l'appello di Gelsumini, più che una provocazione, è diventato un triste messaggio premonitore, visto quanto ha dichiarato il Ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli… (per leggere il commento della FISH alle parole del Ministro si legga qui; per quello del giornalista Bomprezzi, si legga qui).

Ma le iniziative per far sentire la voce delle persone con disabilità e delle loro famiglie si svolgeranno anche in Umbria, a cominciare dalla conferenza stampa che si terrà nella mattina di giovedì 1° settembre 2011 presso Palazzo Spada a Terni, durante la quale le associazioni della sezione provinciale ternana della FISH Umbria ONLUS affronteranno il tema del taglio dei servizi che riguarderà anche il Comune di Terni.

In queste pagine, nei prossimi giorni, verrà data ampia divulgazione alle iniziative che porterà avanti la FISH Umbria ONLUS.

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0