Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Inclusione scolastica: il Ministero dell'Istruzione ascolta le richieste di FISH e FAND

Pubblicato il 28/07/2010 - Letto 1476 volte
A partire da settembre a scuola potrebbe cambiare qualcosa, a giudicare dall'esito positivo dell'incontro tenutosi tra FISH, FAND, e i massimi dirigenti del Ministero dell'Istruzione. Le proposte avanzate dalle due Federazioni riguardo alla composizione delle classi con alunni con disabilitÓ, e alla formazione degli insegnanti sui temi dell'inclusione scolastica, sono state accolte, almeno verbalmente, da un Ministero per anni rimasto in silenzio su tali questioni.

A partire dal nuovo anno scolastico non dovrebbero esserci prime classi con pi¨ di 20 alunni dove ce ne sia uno con disabilitÓ (e quindi progressivamente in quelle successive). Si dovrebbe evitare, inoltre, la presenza di due bambini con disabilitÓ per classe.

Il Ministero, pare, si impegnerÓ anche per fornire sia ai dirigenti scolastici che a tutti gli insegnanti, un'adeguata formazione sui temi e le soluzioni per l'inclusione scolastica. Dirigenti regionali e scolastici saranno chiamati a conoscere essi stessi, diffondere e far applicare nelle scuole, le Linee-guida sulla qualitÓ dell'inclusione scolastica, emanate dal Ministero ma ad oggi pressochÚ sconosciute. 

La FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap) e la FAND (Federazione Associazioni Nazionali Disabili) si dicono soddisfatte dell'incontro, sia per l'attenzione finalmente dimostrata alle proprie istanze, sia per le apprezzabili proposte operative avanzate dal Ministero. Le due Federazioni seguiranno, ovviamente, l'attuazione degli impegni assunti.

(Fonte: Comunicato stampa FISH/FAND)

Salta contenuti del piÚ di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformitÓ agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformitÓ agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformitÓ agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0