Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Insultati e presi in giro, ora basta!

Pubblicato il 5/07/2010 - Letto 1532 volte
La lotta contro gli sperperi alla fine si è tradotta in un vero attacco alla dignità dei cittadini con disabilità, degli anziani non autosufficienti e delle loro famiglie.

Non è difficile comprendere quale effetto devastante avrà il subdolo intervento che modifica le condizioni medico-legali per l'accesso all'indennità di accompagnamento: l'emendamento governativo pone limiti rigidissimi e inaccettabili, assegnando «l'indennità di accompagnamento solo a chi è immobilizzato o che non riesce a svolgere tutte le funzioni fisiologiche».

Nella nostra regione riguarderà la stragrande maggioranza degli oltre 61.000 percettori di pensione e indennità, circa il 4,6% della popolazione Umbra che si troverà con la propria famiglia ad affrontare difficoltà sempre più drammatiche.

Quando crisi economica significa tagli, e i tagli sono alla spesa sanitaria e alla spesa sociale inevitabilmente significano un aumento della mortalità.

A sostenerlo è uno studio pubblicato sul British Medical Journal da un gruppo di studiosi dell'University of Oxford guidati da David Stuckler, nel quale vengono messi in evidenza gli effetti sulla salute delle persone causati da tagli alla spesa sanitaria pari a circa 80 euro a persona.

Lo studio, condotto su 15 Paesi europei Italia compresa, ha messo in evidenza gli effetti causati dai tagli alla spesa sociale e alla spesa sanitaria dal 1980 al 2005: in particolare è emerso che 80 euro in meno a persona nei servizi sanitari significano un aumento, nello specifico, del 3,15% della mortalità legata ai suicidi.

Dai dati emerge che i decessi per suicidio aumentano sia se a essere decurtata è la spesa sociale, sia se a essere "sforbiciata" è la spesa sanitaria.

La FISH Umbria ONLUS, non intende subire passivamente questa assurda, iniqua ed ottusa politica del Governo sulla pelle delle persone con disabilità e si unisce a tutto il movimento associativo nazionale nell'esprimere tutta la rabbia, l'indignazione per quanto sta accadendo.

È per questo che la FISH Umbria ONLUS e tutte le sue Associazioni sono attivate per garantire la massima partecipazione possibile alla MANIFESTAZIONE NAZIONALE del 7 luglio a Roma promossa unitariamente da FISH - Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap e dalla FAND - Federazione Associazioni Nazionali delle Persone Disabili.

Il Centro per l'Autonomia Umbro sta supportando l'organizzazione della spedizione umbra: saranno messi a disposizione mezzi di trasporto accessibili o fornite le informazioni logistiche a tutti coloro che vorranno aderire.

Basterà collegarsi al sito www.cpaonline.it o chiamare il numero 0744 27.46.59 per capire come poter partecipare.

In molti hanno già dato la loro adesione, ma sono comunque solo una piccola parte quelli che potranno permettersi il "lusso" di difendere i propri diritti scendendo in piazza.

Consapevoli di quanto possa essere difficile, preghiamo tutti di non rimanere in silenzio.
 
Andrea Tonucci
Vice presidente FISH Umbria ONLUS

Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0