Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

"Ascoltare le associazioni dei disabili prima di realizzare le opere pubbliche"

Pubblicato il 11/04/2009 - Letto 1305 volte
Riportiamo la notizia pubblicata dal Comune di Terni sull'interrogazione presentata dal consigliere Simone Guerra con la quale si chiede l'istituzione di un'apposita commissione con i tecnici comunali e i rappresentanti delle associazioni dei disabili, allo scopo di realizzare un approccio partecipato alla progettazione e alla realizzazione delle opere pubbliche, così come previsto da un atto d'indirizzo approvato in gennaio.

"Una commissione con i tecnici comunali e i rappresentanti delle associazioni dei disabili deve essere attivata al più presto. Lo chiede Simone Guerra che sulla vicenda ha anche presentato un'interrogazione in consiglio comunale. La commissione, spiega Guerra, è prevista anche dall'atto d'indirizzo approvato lo scorso 26 gennaio dal consiglio comunale e servirà a far sì che le associazioni dei disabili possano esprimere la propria posizione e dare consigli sulle modalità di spesa dei 100mila euro messi in bilancio quest'anno per l'abbattimento delle barriere architettoniche. "Ma il compito della commissione non sarà solo questo: al suo interno i tecnici del Comune e i rappresentanti dei disabili potranno confrontarsi preliminarmente sulla realizzazione di ogni nuova opera pubblica, sugli aspetti che riguardano l'accessibilità". "Il Consiglio comunale - sottolinea Guerra - ha deliberato di aderire ai principi della  Convenzione Internazionale Onu dei diritti delle persone con disabilità e  di provvedere ad attivare nell'ambito delle attività di Agenda 22 un dispositivo (Focus Point) incaricato di facilitare l'applicazione della convenzione, oltre che di sostenere il coinvolgimento delle persone con disabilità e delle loro organizzazioni più rappresentative nella definizione, realizzazione e valutazione di ogni attività ed iniziativa dell'amministrazione che incida direttamente o indirettamente sui loro diritti".
"Un approccio partecipato alla progettazione e alla realizzazione delle opere pubbliche - conclude Guerra - sarebbe auspicabile non solo per la tutela dei diritti dei disabili, ma consentirebbe anche all'amministrazione di ottimizzare gli investimenti, evitando sprechi, o la necessità di successivi interventi"."

(Fonte: Ufficio Stampa del Comune di Terni)

Argomenti correlati in rete


Salta contenuti del pié di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformità agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformità agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformità agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0