Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

"SI ALZI CHI PUO'": la campagna della Faip a favore della persona con lesione al midollo spinale

Pubblicato il 31/03/2009 - Letto 2764 volte
E' partita il 22 marzo "Si alzi chi pu˛", la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi organizzata dalla FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici) allo scopo di accendere i riflettori sulla vita e le esperienze delle persone con lesione midollare, di investire di pi¨ in ricerca focalizzata sulla lesione al midollo spinale, di migliorare la qualitÓ della vita delle persone con lesione midollare. La campagna si concluderÓ a Milano il 4 aprile con il convegno organizzato dalla Faip in occasione della Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale.

Poster faip 4 aprile 2009L'iniziativa quest'anno prevede un fitto programma di appuntamenti, realizzati spesso con il supporto del mondo dello sport italiano: "Si alzi chi pu˛" ha preso avvio alla Maratona di Roma che Ŕ stata inaugurata dagli atleti paralimpici, mentre sabato 4 e domenica 5 aprile tutte le partite che si disputeranno sui campi della serie A di calcio e della lega A di basket saranno aperte dalla sfilata degli striscioni di sensibilizzazione.

La campagna della Faip prevede numerose iniziative che da Nord a Sud coinvolgono diverse cittÓ italiane, da Verona a Roma, passando per Vicenza e Perugia, Bergamo, Bari, Torino, Genova, Firenze, Ancona, un mini tour della solidarietÓ che ha come teatro le piazze italiane.

Altre iniziative di carattere scientifico, sportivo e relative alla sicurezza stradale - una delle cause principali delle lesioni al midollo spinale - sono in programma nelle Marche, a Roma, a Verona e in tante altre cittÓ.  

Il mini-tour della solidarietÓ si concluderÓ a Milano il 4 aprile, con il convegno organizzato dalla Faip per la Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale che vedrÓ la partecipazione - fra gli altri - del Sottosegretario alla Salute On. Francesca Martini e del Presidente dell'Istituto Superiore della SanitÓ Enrico Garaci.

La Giornata Nazionale Ŕ stata recentemente istituita da una direttiva emanata dal Presidente del Consiglio dei Ministri e pubblicata in G.U. il 15 gennaio 2009. Attraverso la Giornata si vogliono evidenziare le criticitÓ del sistema sanitario e socio-assistenziale italiano e la necessitÓ di investire di pi¨ risorse nella ricerca di base ed in quella clinica, una ricerca che sia mirata al miglioramento della qualitÓ della vita della persona con lesione al midollo spinale.

Nel corso dell'evento, la Faip, annuncerÓ pubblicamente l'indizione di un nuovo modello di selezione e di finanziamento dei progetti di ricerca che sarÓ inaugurato a partire da quest'anno e chiederÓ la costituzione di un registro nazionale continuamente aggiornato che fotografi il fenomeno con le sue fluttuazioni temporali e le variabili territoriali per organizzare programmi di prevenzione e sensibilizzazione e pianificare servizi socio-sanitari adeguati.

Nonostante la scarsitÓ di dati epidemiologici aggiornati sulla lesione al midollo spinale le stime, pur in assenza di dati certi, tracciano un quadro molto grave: sono infatti circa 75.000 in Italia le persone colpite da lesione midollare, con 2.000 nuovi casi ogni anno, l'80% di questi ha tra i 10 e i 40 anni e la maggior parte delle lesioni ha origine traumatica (65% circa),  di cui gli incidenti stradali  rappresentano la causa pi¨ frequente. La lesione al midollo spinale Ŕ nei fatti una delle maggiori cause di grave disabilitÓ nel nostro Paese.

 

Il 1 aprile alle ore 11, a Roma, presso la sede della RAI (Viale Mazzini 14, Sala Arazzi), si terrÓ la conferenza stampa della FAIP per la presentazione della Giornata Nazionale. L'incontro sarÓ moderato da Francesco Marabotto (Ansa), e vi prenderanno parte l'on. Francesca Martini (Sottosegretario al Lavoro, Salute e Politiche sociali),  Enrico Garaci  (Presidente dell'Istituto Superiore della SanitÓ), Raffaele Goretti (Presidente della Faip) Luca Pancalli (Presidente del CIP - Comitato Italiano Paralimpico), Carlo Romeo (Responsabile Segretariato Sociale RAI), Alfredo Gorio (Professore Ordinario di Farmacologia Clinica, UniversitÓ degli Studi di Milano) e Giacomo Milillo (Segretario Nazionale FIMMG).

 

Fino al 6 aprile Ŕ possibile contribuire a sostenere percorsi di ricerca focalizzati sulle lesioni al midollo spinale, donando 1 euro tramite l'invio di un Sms al 48586 dal proprio cellulare personale Tim, Vodafone e Wind; si possono invece donare 2 euro da telefono fisso Telecom Italia.

Per maggiori informazioni

 

 

 

Argomenti correlati in rete


Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0