Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Seminario "Media e DisabilitÓ: la Convenzione delle Nazioni Unite"

Pubblicato il 19/10/2007 - Letto 2000 volte
Il seminario si svolgerÓ a Torino presso il Centro Congressi Lingotto, martedý 23 ottobre 2007, nell'ambito della "Fiera internazionale dei diritti e delle pari opportunitÓ per tutti" che avrÓ luogo dal 22 al 24 ottobre

La Fish (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) ed il Cnd (Consiglio Nazionale sulle DisabilitÓ) organizzano a Torino per il 23 ottobre 2007 un Seminario interamente dedicato alle tematiche del rapporto tra Media e DisabilitÓ, alla luce delle nuove responsabilitÓ attribuite dalla recente Convenzione Onu sui diritti umani delle persone con disabilitÓ al mondo della comunicazione, a fine di superare gli stereotipi e diffondere una corretta immagine della disabilitÓ.
 
L'iniziativa sarÓ supportata ed ospitata da Melting Box, la Fiera internazionale dei diritti e delle pari opportunitÓ per tutti, in programma dal 22 al 24 ottobre presso il Centro Congressi Lingotto, voluta dalla Regione Piemonte e da Expo 2000 per celebrare l'Anno Europeo sulle pari opportunitÓ.
 
 I lavori del Seminario su Media e DisabilitÓ rappresenteranno l'occasione pi¨ adeguata per la presentazione di un rilevante progetto, promosso dal 2006 dalla Fondazione UniversitÓ IULM, che con Fish ha avviato una significativa collaborazione su queste tematiche: un Osservatorio permanente nazionale per l'analisi del rapporto fra le differenti disabilitÓ ed il sistema della comunicazione e dei media, i cui primi rapporti di ricerca saranno presentati nella giornata di lavoro.
 
Fra i principi che hanno ispirato la costituzione dell'Osservatorio si colloca la necessitÓ di approfondire il bagaglio di conoscenze intorno ai temi della disabilitÓ, rispetto ai quali i mainstream media tendono ancora a privilegiare dei modelli che l'opinione pubblica ha teso a far propri, cioŔ quelli che vedono le persone con disabilitÓ quali oggetti di compassione e pietÓ, e non soggetti attivi all'interno della societÓ. 
 
Come si legge nel documento programmatico che disegna le prerogative di questo nuovo strumento "la diffusione di una cultura e di una consapevolezza diffusa della disabilitÓ pu˛ colmare il gap di pregiudizio e dare vita a campagne e progetti di comunicazione che possano aumentare l'inclusione sociale delle persone con disabilitÓ, oltre a migliorare la qualitÓ dei servizi e delle prestazioni delle pubblica amministrazione".
 
Il Seminario rappresenterÓ infine il momento culminante a livello nazionale di un progetto lanciato nel 2005 dal Dipartimento per gli affari sociali e le pari opportunitÓ della Commissione Europea, e che si concluderÓ a Dicembre, con un evento finale ospitato a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo.
 
Il progetto ha visto rappresentate 12 realtÓ, appartenenti sia di organizzazioni di persone con disabilitÓ che all'industria delle comunicazioni, provenienti da 9 differenti paesi dell'UE (per l'Italia nella veste del CND), che hanno rivolto il loro impegno in azioni nazionali e transnazionali volte ad una maggiore e migliore rappresentazione della disabilitÓ all'interno dei media.
 
Le iniziative presentate e l'organizzazione stessa della giornata hanno visto a vario livello la collaborazione e l'interesse del Ministero delle Comunicazioni, che sarÓ rappresentato al massimo livello dal Ministro Paolo Gentiloni.


Ufficio Stampa Fish

Giuliano Giovinazzo
tel: 06 78851262 
cel: 338 2995515 
ufficiostampa@fishonlus.it
www.superando.it

 

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0