Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Perugia. Presentazione della ricerca Internazionale sulla vita delle persone con lesione midollare. Quale futuro per l'UnitÓ Spinale Unipolare Umbria?

Pubblicato il 21/07/2022 - Letto 406 volte
Dopo l'incontro che si Ŕ svolto i giorni scorsi per la complessiva riorganizzazione della Struttura Complessa di UnitÓ Spinale Unipolare (USU) dell'Umbria presso l'Ufficio del Direttore Regionale alla SanitÓ e Servizi Sociali, Dr. Massimo D'Angelo, il 21 giugno 2022, la Fondazione Serena-Olivi ha presentato, presso l'Hotel Gi˛ di Perugia, il progetto che coinvolge l'Italia nello studio Internazionale sulla vita delle persone con lesione midollare.

La Fondazione Serena Olivi sostiene economicamente la partecipazione Italiana allo Studio internazionale International Spinal Cord Injury Survey( InSCI acronimo che in italiano sta per "Indagine internazionale sulle lesioni al midollo spinale") , promosso dall'ISCoS- SocietÓ Internazionale sulle Lesioni Spinali e dall'ISPRM- SocietÓ Internazionale di Medicina Fisica e Riabilitazione, un'iniziativa di grande spessore che riguarda la vita delle persone lesione al midollo spinale.

Lo studio ha l'obiettivo di proporre una metodologia utile ad intercettare i bisogni della persona con lesione al midollo spinale, per fornire la base di conoscenza necessaria a sostenerne i diritti e per lo sviluppo "dei progetti per la Vita Indipendente", coinvolgendo coinvolge 28 Paesi di tutte le 6 Aree individuate dalla World Health Organization nel mondo.

La Fondazione Serena-Olivi ha deciso di abbracciare questo impegnativo percorso e di offrire un significativo contributo alla realizzazione dello studio lavorando in stretto rapporto con le UnitÓ Spinali Unipolari, i Centri che in Italia si prendono cura delle persone con lesione al midollo spinale e con la Federazione Italiana delle Federazione Italiana delle Associazioni delle Persone con para-tetra-plegia (FAIP).

Alla ricerca partecipa anche l'Unita Spinale Unipolare dell'Umbria che per˛ attualmente desta non poche preoccupazione per il suo futuro. Da tempo si stanno moltiplicando le segnalazioni negative da parte di persone con lesione midollare sull'UnitÓ spinale unipolare, di alta specialitÓ riabilitativa, nata oltre 20 anni fa per affrontare e soddisfare i bisogni clinici, terapeutici-riabilitativi e psicologico-sociali delle persone con lesione midollare, traumatica e non traumatica.

Nei giorni scorsi si Ŕ svolto l'incontro sulla situazione critica dell'UnitÓ Spinale Umbra, incontro sollecitato dalla Presidente dell'Osservatorio Regionale sulla condizione delle persone con disabilitÓ e Vice Presidente dell'Assemblea Legislativa dell'Umbria Dr.ssa Paola Fioroni, giÓ prima firmataria della mozione presentata nel mese di giugno all'Assemblea Legislativa regionale sulla riorganizzazione della Struttura Complessa (S.C.) di USU umbra.

Oltre alla Presidente Fioroni erano presenti: il Direttore regionale sanitÓ e sociale, Dr. Massimo D'Angelo, il Direttore della Struttura Complessa (S.C.)di USU Umbra, Dr. Sauro Biscotto, il Presidente dell' Associazione Vita Indipendente (AVI) Umbria e Vice-Presidente FISH Umbria, Andrea Tonucci e il Referente per le USU della Federazione Associazioni Italiane delle persone con Para e tetraplegia (FAIP), Cav. Raffaele Goretti.

Convinzione di tutti i partecipanti Ŕ che si debba operare senza ulteriori indugi, non limitandosi solo ad un incremento dell'organico in quanto intervento necessario ma non sufficiente, per restituire all'USU dell'Umbria il ruolo fondamentale che dovrebbe avere e soprattutto per garantire alle persone con lesione al midollo spinale della nostra regione, e non solo, il loro diritto alla salute.

Si tratta ora di saper mettere tempestivamente in campo sia le soluzioni necessarie a fronteggiare l'attuale emergenza organizzativa ed operativa in cui versa l'USU, sia le soluzioni per le quali saranno necessari investimenti con cui, raggiungendo standard organizzativi e prestazionali decisamente pi¨ appropriati e performanti di quelli attuali, potrÓ pienamente essere garantita ad ogni persona con lesione al midollo spinale la certezza del "diritto alla salute".

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0