Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Progetto Self Care Community. Giovedì si svolgerà online il secondo incontro formativo "Agenzia per la Vita Indipendente".

Pubblicato il 15/06/2022 - Letto 34 volte
La lezione si articolerà in un unico laboratorio. I docenti saranno 2: Giampiero Griffo, presidente di DPI Italia e Matia Rosaria Duraccio, disability manager dell'ambito sociale di Pontecagnano (Salerno).

Il contenuto del laboratorio lavorerà su tre piani. Un piano teorico in cui saranno illustrati i concetti fondamentali collegati alla definizione e realizzazione dei progetti personalizzati partecipati, di seguitodefiniti nelle parole chiave inserite in questo documento. La parte teorica sarà accompagnata poi dalle esperienze personali dei docenti e dalle concrete realizzazioni su casi specifici. Il laboratorio stimolerà ipartecipanti ad intervenire per arricchire il dibattito, ponendo domande, obiezioni, ulteriori esperienze e casi concreti.

L'obiettivo formativo è di fornire un quadro ampio delle tematiche da affrontare, degli strumenti da utilizzare e delle sfide da affrontare. Ogni persona è unica ed ogni volta che si affronta un nuovo progettopersonalizzato partecipato il conseguimento di risultati positivi richiede una corretta comprensione delle persone con cui si lavora e dei contesti in cui si opera. Ogni progetto è unico e va sviluppato progressivamente sui risultati conseguiti, quindi è un continuo processo in progress.

Il laboratorio può avere un andamento lineare (affrontando un concetto alla volta) o circolare (ritornando su concetti già sviluppati arricchendoli con altri elementi). E' un laboratorio guidato aperto e partecipato. Ipartecipanti possono intervenire all'interno delle analisi delle seguenti parole chiave:

PAROLE CHIAVE

  • Persona (ricostruzione della storia di vita ed identità)
  • Specificità di genere
  • Contesto (vicino/lontano)
  • Progetto (aspirazioni e prospettive)
  • Relazioni (con chi interagisce la persona)
  • Autonomia/autodeterminazione/indipendenza/interindipendenza
  • Profilo di funzionamento (attuale e potenziale)
  • Impoverimento/empowerment (forme e contenuti)
  • Gli assistenti umani e animali (varie figure. assistenti personali, educatori, peer counsellors, case managers, cani, etc.
  • Gli ausilii tecnici e tecnologici
  • I risultati (conseguimento e rafforzamento)
  • Temporalità (tempistiche lunghe e brevi)
  • Partecipazione (personali e sociali)
  • Inclusione (ruoli perdonali e sociali conseguiti e riconosciuti)
  • Bilanci periodici (valutazione ed autovalutazione)

Definizione del progetto personalizzato

Progetti personalizzati partecipati basati sull'empowerment, sulla partecipazione alla vita drlla comunità, sulla riabilitazione e l'abilitazione, sull'obiettivo della vita indipendente, sulla valorizzazione del profilo difunzionamento in interazione con barriere ostacoli e discriminazioni, con adeguati abilitazioni e capacità di resilienza, attraverso appropriati sostegni alla persona e con la partecipazione dei diretti beneficiari nellescelte sulla propria vita.

Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0