Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

Regione Umbria: Pubblicati gli Avvisi per l'accesso al contributo economico per il sostegno del ruolo di cura e assistenza del caregiver familiare

Pubblicato il 22/12/2021 - Letto 443 volte
Le Zone Sociali della Regione Umbria hanno recentemente pubblicato sui loro siti istituzionali gli avvisi per l'accesso al contributo economico a favore dei Caregiver familiari.

Si tratta di un intervento sotto forma di contributo economico, volto al sostegno dell'attivitÓ di cura ed assistenza, effettuata su base volontaria, non professionale, dal caregiver familiare, come definito all'art. 1, comma 255, della Legge n. 205/2017.

Con il termine caregiver familiare si intende:"la persona che assiste e si prende cura del coniuge, dell'altra parte dell'unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto ai sensi della legge 20 maggio 2016, n.76, di un familiare o di un affine entro il secondo grado, ovvero, nei soli casi indicati dall'articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, di un familiare entro il terzo grado che, a causa di malattia, infermitÓ o disabilitÓ, anche croniche o degenerative, non sia autosufficiente e in grado di prendersi cura di sŔ, sia riconosciuto invalido in quanto bisognoso di assistenza globale e continua di lunga durata ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, o sia titolare di indennitÓ di accompagnamento ai sensi della legge 11 febbraio 1980, n.18"

A chi Ŕ rivolto

Possono presentare la domanda di accesso al contributo i caregiver familiari in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere residenti in uno dei Comuni che afferiscono alle Zone Sociale della Regione Umbria;
  • fare parte del nucleo familiare della persona da assistere o avere la residenza in altro modulo abitativo, ma collocato nella medesima struttura;essere:
  • cittadino italiano;
  • cittadino comunitario;
  • cittadino di Stato non appartenente alla UE, in possesso di regolare permesso di soggiorno, con esclusione dei titolari di permesso di durata inferiore a sei mesi;avere compiuto 18 anni di etÓ ed essere in condizione di autosufficienza;
  • avere un ISEE del nucleo familiare in corso di validitÓ, ai sensi della normativa vigente, non superiore ad Euro 35.000,00;
  • avere acquisito il consenso della persona assistita (o di un suo amministratore di sostegno, di un suo tutore o curatore);

Cosa occorre fare per avere il contributo

Per la concessione del contributo viene periodicamente emesso un avviso pubblico nel quale vengono indicati i requisiti di accesso, le modalitÓ e i termini per la presentazione della domanda e i criteri di valutazione per la formazione della graduatoria dei beneficiari. Il modello per la domanda viene pubblicato insieme all'Avviso.

Per la compilazione della domanda Ŕ possibile ricevere un supporto da parte dei Servizi Sociali degli Uffici di Cittadinanza operanti sul territorio e dell'Agenzia per la Vita Indipendente presente nella Zona Sociale 1 (Comune Capofila-CittÓ di Castello) ,nella Zona Sociale 3 (comune capofila- Assisi), nella Zona Sociale 9 (comune capofila-Spoleto), nella Zona Sociale 10 (comune capofila-Terni).

L'erogazione del contributo dipende dalla valutazione di ammissione della domanda e dall'utile collocamento nella graduatoria.

Le domande devono essere presentate con una delle seguenti modalitÓ:

Salta contenuti del pi´┐Ż di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit´┐Ż agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0