Ricerca avanzata
Menù
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

La Carta Europea della Disabilità- Disability Card

Pubblicato il 31/05/2021 - Letto 640 volte
La "Disability card" è parte integrante di un percorso indicato all'interno del regolamento dell'Unione Europea n. 1381/2013, che nell'ambito del programma "Diritti, Uguaglianza e cittadinanza per il periodo 2014/2020" prevede come obiettivo specifico la promozione e la protezione dei diritti delle persone con disabilità, specificando che la Carta Europea della disabilità si colloca tra le misure adottate su base volontaria dagli Stati membri per il raggiungimento degli obiettivi della strategia dell'Unione Europea 2010/2020 in materia di disabilità, finalizzata all'introduzione di una tessera che permetta l'accesso delle persone con disabilità a servizi in coerenza reciproca con gli altri paesi dell'Unione Europea per consentire la piena inclusione nella vita sociale della comunità.

La carta verrà rilasciata dall'Inps a tutti i soggetti in condizione di disabilità, media, grave e di non autosufficienza.

La procedura per il rilascio della card, la cui produzione materiale verrà effettuata da parte dell'Istituto Poligrafico della Zecca di Stato, avverrà tramite il portale telematico dell'Inps e la richiesta potrà essere inoltrata dai soggetti richiedenti o anche dalle Associazioni maggiormente rappresentative delle persone con disabilità, abilitate dall'Inps all'uso del canale telematico.

Dovranno essere inseriti:

  • nome e cognome del richiedente;
  • codice fiscale;
  • domicilio della persona con disabilità o quello del suo tutore, curatore, procuratore o di altro rappresentante previsto dalla legge;
  • indirizzo di residenza;
  • indirizzo di spedizione;
  • Si dovrà anche allegare una fotografia in formato tessera.

    Una volta verificati dall'Inps i dati inseriti e la sussistenza dei requisiti per il rilascio, la card verrà spedita al richiedente presso l'indirizzo indicato, e la procedura sarà completata entro 60 gg dalla richiesta.

    Nel caso in cui la card si dovesse deteriorare o dovesse essere distrutta smarrita o rubata si dovrà rifare una nuova richiesta telematica all'Inps.

    Per il furto o lo smarrimento sarà necessario inoltre allegare la relativa denuncia alle Autorità; questo perché? Perché la "Disability card" avrà valore sia di documento di identità, in quanto fornito di dati e di fototessera, che di documento di riconoscimento dell'invalidità.

    La card sarà valida non solo sul territorio dello Stato Italiano ma all'interno di tutti gli stati membri dell'Unione Europea; sulla parte anteriore essa riporterà il titolo del documento, che sarà anche riprodotto in codice braille, la sigla dello Stato emittente, un ologramma metallizzato riportante la bandiera UE ed avrà una ulteriore indicazione nel caso in cui la persona che l'abbia richiesta sia un soggetto che necessiti di accompagnatore o abbia maggiore necessita di sostegno che rientri nelle categorie:

    • non autosufficienza;
    • titolare di indennità speciale;
    • titolari di indennità di comunicazione;
    • invalidi minorenni con difficoltà persistenti a svolgere compiti e funzioni proprie dell'età;

    La card sarà valida per tutta la permanenza della disabilità anche nel caso in cui vi siano eventuali visite di revisione e comunque non più di 10 anni, al termine dei quali potrà essere nuovamente richiesto il rinnovo, previa verifica dei requisiti.

    L'Inps potrà verificare in qualsiasi momento la sussistenza dei requisiti per il mantenimento della card e potrà anche revocarla nel caso in cui questi non vi siano più o accerti, caso più grave, la non veridicità degli stessi.

    Nel caso in cui si proceda alla revoca, l'Istituto provvederà a notificare il provvedimento all'interessato indicando la carenza dei requisiti; ovviamente il provvedimento potrà essere impugnato qualora ne sussistano i presupposti.

    Nel caso in cui la persona, anche dopo il rilascio ed a seguito di un nuovo accertamento, rientri nelle categorie di non autosufficienza, indennità speciale, indennità di comunicazione ed invalidi minorenni con difficoltà persistenti, l'Istituto provvederà alla sostituzione della carta con i relativi aggiornamenti in maniera autonoma.

    La Carta che potrà essere utilizzata solo dal titolare e non potrà essere ceduta a terzi, permetterà l'accesso a tutte le agevolazioni di beni e servizi che saranno però attivati tramite protocolli d'intesa o convenzioni tra l'Ufficio per le Politiche a favore delle persone con disabilità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e soggetti pubblici e privati.

    La Disability Card, può essere considerato un valido strumento per semplificare il processo di inclusione sociale, consentendo un accesso molto più spedito e rapido ai servizi ed alle agevolazioni per le persone con disabilità.

    Fonte: www.handylex.org

    Per maggiori informazioni www.handylex.org(link a sito esterno)

    Salta contenuti del pi� di pagina - A.V.I. Umbria Onlus - C.F.: 01201600556 - Via Papa Benedetto III, 48 - 05100 Terni
    Tel: +39 0744 1950849 - Email: cpa.umbro@aviumbria.org - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
    Logo di conformit� agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformit� agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformit� agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0