Ricerca avanzata
Men¨
Rete associativa
Personalizza il sito





Salta contenuti
Sei in: Homepage » News »

La FISH Nazionale incontra il Ministro Locatelli

Pubblicato il 26/07/2019 - Letto 20 volte
l neo insediato Ministro per la famiglia e le disabilitÓ ha convocato ieri congiuntamente la Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap e la FAND.Durante l'incontro sono emersi alcuni temi "caldi": come quello sulla necessitÓ di costruire politiche solide sulla non autosufficienza e quello del riconoscimento dei caregiver familiari su cui una Commissione del Senato sta elaborando un testo unificato delle diverse proposte giacenti.Resta comunque, negli intenti di questo Governo, la redazione del Codice Unico sulla disabilitÓ. ma la FISH precisa e si assicura che questo intento vada a rallentare o a oscurare la concreta attuazione del Programma d'azione biennale sulla disabilitÓ prodotto dall'Osservatorio e approvato con DPR a fine 2017.Nei prossimi giorni, una delegazione della FISH, parteciperÓ ad altri incontri per entrare pi¨ nel merito delle istanze e delle proposte della nostra Federazione, incentivando ed auspicando maggiore collaborazione con il Ministro. NDR

La FiSH Nazionale ha emanato un comunicato stampa in cui espone l'incontro avvenuto ieri con il Ministro Locatelli. All'incontro erano presenti la FISH, la FAND e il neo Ministro per la famiglia e le disabilitÓ.

L'incontro aveva l'intento di una mutua presentazione ma ha rappresentato l'utile occasione per evidenziare i temi di comune interesse che saranno verosimilmente prioritari nei successivi confronti ed elaborazioni.

"Nell'incontro fortemente voluto dal Ministro, nel rispetto dei reciproci ruoli, si sono evidenziati alcuni interessi e visioni, facendo emergere, per ora, quelli che sono comuni e condivisibili. - riporta Vincenzo Falabella, Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap - Riteniamo sia evidente che questi non esauriscono certamente le istanze della nostra Federazione anche se apprezziamo la continuitÓ con il lavoro sin qui svolto."

I focus emersi riguardano certamente alcuni temi "caldi" come la necessitÓ di costruire politiche solide sulla non autosufficienza, usando lo specifico Fondo di cui si caldeggia l'aumento e soprattutto definendo un Piano nazionale che renda omogenei, certi ed efficaci i servizi ed i sostegni alle persone con disabilitÓ e alle loro famiglie.

Un secondo elemento che attira la sensibilitÓ del Ministero, oltre che della FISH, Ŕ quello del riconoscimento dei caregiver familiari, su cui una Commissione del Senato sta elaborando un testo unificato delle diverse proposte giacenti. "╚ una istanza che da anni Ŕ molto forte fra le famiglie e le persone con disabilitÓ - commenta Vincenzo Falabella - che ha la necessitÓ urgente di trovare risposte e diritti certi."

Ci sono poi comuni aspettative sul ruolo e il supporto allo sviluppo di nuove politiche per l'inclusione che potrÓ essere offerto dall'Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilitÓ. Esso potrebbe essere un luogo di elaborazione e sintesi, ma anche un utile referente per l'attivitÓ politica ed istituzionale del Ministero.

Tutto ci˛ anche considerando che resta negli intenti di questo Governo la redazione del Codice Unico sulla disabilitÓ. Su tale aspetto la FISH ha ricordato come questo intento non possa rallentare o oscurare la concreta attuazione del Programma d'azione biennale sulla disabilitÓ prodotto dall'Osservatorio e approvato con DPR a fine 2017.

"Nei prossimi giorni - conclude Falabella - una delegazione della FISH incontrerÓ nuovamente il Ministro per entrare pi¨ nel merito delle istanze e delle proposte della nostra Federazione che investono, come noto, un ampio spettro di temi: dalla vita indipendente alla mobilitÓ, dall'inclusione lavorativa all'accesso alla cultura e al tempo libero, dal contrasto all'impoverimento (inclusa una revisione dei trattamenti pensionistici) all'inclusione scolastica. Ambiti magari di non diretta competenza del Ministero ma sui quali certamente esso pu˛ svolgere quel ruolo di stimolo e coordinamento che lo dovrebbe contraddistinguere."

NDR
Salta contenuti del piÚ di pagina - M.O.S.A.I.C. cooperativa sociale - P.IVA: 01251410559 - Via Giovanni XXIII, 25 - 05100 Terni
Tel: +39 0744 274659 - Fax: +39 0744 274659 - Email: web@cpaonline.it - Leggi la Privacy Policy - Powerd by: mediaforce.it
Logo di conformitÓ agli standard W3C per i fogli di stile Logo di conformitÓ agli standard W3C per il codice HTML 4.0 Transitional Logo di conformitÓ agli standard W3C Livello AA, WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0